Risultati 3

Descrizione archivistica
Italiano
Stampa l'anteprima Vedere:

Posizione XIII Liberi insegnanti

Autorizzazione a tenere un corso libero a: S. Fubini, assistente all'Istituto Fisiologico, per Istologia; G. Calderini per Oftalmoiatria, G. Gallo per Chimica generale (programma allegato), F. Sperino per Oftalmoiatria, Salomone Debenedetti per grammatica delle lingue semitiche, G. Berruti per Malattie speciali delle donne e dei bambini, G. De Lorenzi per Anatomia umana descrittiva.Corrispondenza relativa ad un corso di "Sceo-chiro-calligrafia" tenuto nei locali dell'Università da Lorenzo Ronchail, la cui validità scientifica viene contestata da alcune persone, e successivamente sospeso.

Concorso a cattedre vacanti in questa Università

Concorso alla cattedra di Algebra complementare e geometria analitica: lettera di A. Genocchi che comunica aver esaminato le carte relative al concorso e comunicazione dell'invio della tesi del concorrente Carlo Porimenti (?).Concorso alla cattedra di Anatomia umana: copia dell'estratto del verbale dell'adunanza della Facoltà di Medicina e chirurgia del 29 dicembre 1871 nella quale viene nuovamente chiesta la nomina diretta del professor G. De Lorenzi; ulteriore risposta negativa del ministro e successiva nomina di una commissione esaminatrice e dei relativi supplenti; corrispondenza riguardante la spedizione di pubblicazioni e titoli dei concorrenti, fra cui De Lorenzi.Concorso alla cattedra di Chimica generale: rinuncia di G. Gallo al concorso; lettere di trasmissione delle pubblicazioni dei concorrenti fra i diversi commissari e invio al ministro della relazione della commissione stessa.Concorso alla cattedra di Diritto commerciale: corrispondenza riguardante la spedizione di pubblicazioni e titoli dei concorrenti; disposizioni del ministro che, ritenendo l'esito del concorso non soddisfacente perché "... la classificazione superò di ben poco l'eleggibilità semplice...", nomina Michele Germano, già incaricato del corso, professore straordinario per la restante parte dell'anno scolastico, e mantiene vacante la cattedra.Concorso alla cattedra di Patologia generale: corrispondenza riguardante la spedizione di pubblicazioni e titoli dei concorrenti Giovanni Giudice, Giuseppe Fissore (che non compare in un elenco successivo), Bernardo Salemi Pace e Debonis, i cui nomi sono presenti nella nota a margine di una lettera del ministro del 3 settembre.Trasmissione della domanda di Antonio Cavagnari, libero docente di Filosofia del diritto all'Università di Padova, che intende concorrere per la stessa cattedra all'Università di Torino e analoga richiesta di O. Spanna.Lettera del preside della Facoltà di Giurisprudenza che segnala i problemi di organico in cui si trova la Facoltà a causa della mancata nomina di professori ordinari.

Concorso a cattedre vacanti in questa Università

Cattedra di Procedura civile e ordinamento giudiziario: corrispondenza con il ministro, nomina della commissione esaminatrice, trasmissione dei titoli dei candidati L. Mattirolo e C. Avondo.Cattedra di Diritto commerciale: nomina dei supplenti nella commissione esaminatrice.Cattedra di Chimica generale: rinuncia di A. Lieben alla cattedra; domanda di ammissione al concorso presentata dal dottor G. Gallo.Cattedra di Anatomia umana: domanda di ammissione al concorso presentata dal dottor G. De Lorenzi; disposizioni del ministro in merito alla necessità di bandire un concorso non ritenendo opportuno agire secondo l'art. 69 della L. 13 novembre 1859; avviso di concorso alla cattedra vacante che prevedere la possibilità per i concorrenti di scegliere le modalità del concorso stesso (solo per titoli, solo per esami o per entrambi); nomina dei supplenti nella commissione esaminatrice; lettera di De Lorenzi che, essendo l'unico concorrente per titoli ed esami, ritira la domanda di concorso per esami e chiede si essere esaminato anch'esso solo per titoli; richiesta del rettore al dottor De Lorenzi di iniziare, come docente incaricato, il corso di Anatomia umana e, dopo il suo rifiuto, richiesta al ministro di prendere una decisione in merito all'assegnazione della cattedra, tanto più che uno dei concorrenti è già stato chiamato all'Università di Bologna.