Risultati 8

Descrizione archivistica
Archivio storico. Università degli Studi di Torino
Ricerca avanzata
Stampa l'anteprima Vedere:

Professori e Presidi delle Facoltà

Provvedimenti riguardanti i professori: concessioni di onorificenze a G. Buniva, Lorenzo Bruno, Carlo Passaglia, J. Moleschott, B. Peyron, G. Govi, G. Anselmi, Brunone Bravo, A. Serafino, Lorenzo Girola; nomine di Bartolomeo Zavateri, già professore straordinario di Istituzioni di diritto romano, a professore ordinario all'Università di Bologna e di T. Canonico a professore ordinario.Provvedimenti riguardanti i presidi: nomina di Lorenzo Girola a Medicina e Chirurgia, di G.B. Erba a Scienze fisiche, matematiche e naturali, in seguito alla rinuncia di A. Sismonda, per gli anni scolastici 1861-62/1863-64, di Ilario Filiberto Pateri a Giurisprudenza e di Giovanni Antonio Rayneri a Lettere e Filosofia per gli anni scolastici 1863-64/1865-66; conferma di A. Serafino a Teologia, in seguito alla rinuncia di F. Parato, e di A. Abbene alla Scuola di Farmacia per gli anni scolastici 1863-64/1865-66. Sono inoltre presenti: il ruolo di anzianità dei docenti di Medicina e chirurgia; tabelle relative alla situazione stipendiale dei singoli professori; l'elenco dei docenti con i rispettivi insegnamenti per l'anno scolastico 1862-63; copia della relazione del rettore al ministro e copia delle relazioni dei singoli presidi predisposte in seguito a una richiesta di informazioni sulla didattica nelle Università (febbraio 1863). Lettera del ministro di invito ai professori facenti parte del Parlamento a riprendere le lezioni all'Università in attesa che prendano avvio le sedute parlamentari.

Domande generiche non comprese in alcuna pratica speciale

Miscellanea di corrispondenza con altre istituzioni, docenti dell'Università e privati: Giovanni Antonio Rayneri; G. Govi; Francesco Merolfa Petitti; Nicola Romelli; senatore Filippo Linati; Reale Accademia Albertina di belle arti; G.S. Bonacossa; Comitato iniziatore d'insegnamento (cui è allegata copia del n. 1 del giornale L'istruttore popolare); Comitato per gli espositori veneti e romani; Accademia medico-chirurgica di Genova; Università di Catania, Palermo, Bologna e Siena; Tribunale del Circondario di Torino per la verifica degli studi in Medicina di Paolo Medici; T. Canonico; Istituto tecnico governativo di Torino; R. Piria per testare una nuova vernice utilizzata sulle stoviglie; Comitato degli studenti della Regia Università di Bologna (cui sono allegate copia del Corriere dell'Emilia e della Gazzetta delle Romagne, entrambe del 2 marzo 1863); Pietro Ghiglione; Giuseppe Rota. Corrispondenza con il ministro: incarico a Pier Camillo Orcurti di cooperare con i componenti del Comitato Centrale Italiano nella scelta di oggetti rappresentativi da inviare all'esposizione internazionale di Londra del 1862; regolamentazione del numero degli assistenti presenti agli esami scritti; restituzione al Ministero d'Agricoltura e commercio di strumenti di misura conservati nel Gabinetto del rettore, in seguito alla morte di Ignazio Pollone, rettore e presidente della Commissione consultiva sui pesi e misure; visita del professor Pinto, consigliere onorario dell'imperatore russo; rilascio di copia della patente di veterinario ad Amato Revuz di Cluses; nomina di Giuseppe Bollati a cavaliere dell'Ordine Mauriziano; dono alla Biblioteca dell'Università di una copia dell'incisione con soggetto la Madonna del baldacchino del cavalier Fosella; invio alla Facoltà di Medicina e chirurgia di un opuscolo su un caso clinico scritto da Egidio Tentarelli; trasmissione di copie di registri degli esami per l'Università di Palermo; richiesta di un parere della Facoltà di Medicina e chirurgia sull'utilità di una scoperta fatta dal dottor Giulio Beer di Berlino; nomina dei professori G.B. Erba e A. Sismonda a presidenti delle sottocommissioni per gli esami di promozione nella Regia Accademia militare; corrispondenza in merito al dono e alla vendita all'Ospedale Oftalmico e infantile di alcuni banchi e di arredi sacri, precedentemente collocati negli Oratori dell'Università, su proposta del canonico Duprè, direttore dell'amministrazione ospedaliera.

Professori ordinari

Documenti riguardanti singoli docenti: A. Abbene: comunicazione del decesso. Filippo De Filippi: concessione di un congedo. Camillo Ferrati: comunicazione della sua assenza per nomina a giurato e supplenza temporanea di Geodesia teoretica affidata al dottore aggregato Carlo Sottero. G. Govi: comunicazione di assenza per problemi di salute. R. Piria: richiesta di permesso per recarsi a Vichy per cure termali, datata 25 giugno 1865, e comunicazione del suo decesso, avvenuto il 18 luglio 1865. G. Plana: necrologio, lettera della vedova, funerali e pratica relativa alla pensione. A. Sismonda: comunicazione del conferimento della nomina a Cavaliere della Legion d'Onore di Francia; concessione del passaporto per viaggi scientifici nelle Alpi Centrali; richiesta di congedo per problemi di salute. A. Genocchi ed Eligio Martini: avvicendamento alle cattedre di Algebra complementare e geometria e di Calcolo differenziale e integrale. Nomina di G.B. Erba e A. Sismonda a presidenti di due sottocommissioni d'esame nella Regia Accademia Militare; problemi riguardanti la nomina di docenti per cattedre vacanti.

Atti delle Facoltà

Copia del "Sunto delle relazioni fatte dai singoli Incaricati delle Facoltà sull'andamento degli studj universitari nell'anno 1865-66. A termini dell'art. 24 del Regolamento universitario approvato con R. Decreto 14 settembre 1862" inviato al ministro.In sottofascicoli dedicati alle singole Facoltà sono raccolte le relazioni sullo svolgimento dei rispettivi corsi inviati dai docenti.Teologia: estratto del verbale dell'adunanza dei docenti della Facoltà del 21 giugno 1866.Giurisprudenza: G. Anselmi, G. Buniva, T. Canonico, G. Cesano, L. Mattirolo, Ilario Filiberto Pateri ed E. Precerutti.Medicina e chirurgia: I. Nicolis che unisce un elenco di studenti che frequentano il suo corso.Farmacia: sono conservate solo le lettere di trasmissione delle relazioni.Scienze fisiche, matematiche e naturali: G.G. Moris, A. Sismonda, G. Govi, Eligio Martini, A. Marchini, G.B. Erba, G. Basso (incaricato del corso di Fisica matematica) e F. Chiappero (incaricato di Chimica organica).Lettere e filosofia: lettera di richiesta della relazione inviata dal rettore al professor Carlo Passaglia; tabella degli iscritti alla Facoltà nell'anno scolastico 1865-66.

Posizione XIV Disposizioni regolamentarie per gli studii delle varie Facoltà

Sottofascicolo "Relazioni sull'andamento degli studii per l'anno scolastico 1868-69": corrispondenza con i presidi; documenti allegati alla relazione della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali costituiti dalle relazioni sui rispettivi corsi di G. Govi, A. Lieben, G.B. Erba, A. Dorna e Luigi Bellardi; relazione delle Facoltà di Medicina e chirurgia.Sottofascicolo "Cattedre sprovviste di titolare. Provvedimenti": richiesta del ministro di segnalare le proposte di conferma o assegnazione dei corsi per l'anno scolastico 1869-70; estratto del verbale dell'adunanza dei professori ordinari della Facoltà di Medicina e chirurgia e minuta, con un breve sunto, della situazione delle diverse Facoltà.Sottofascicolo "Regolamento universitario 6 ottobre 1868. Proposte di modificazioni a detto Regolamento": circolare del 17 febbraio 1869 con la quale il ministro dà disposizioni sull'applicazione dell'art. 74 del Regolamento; richiesta del ministro di inviare eventuali osservazioni sull'applicazione del Regolamento nel corso dell'anno scolastico e relazione della Facoltà di Medicina e chirurgia.Altre carte riguardano: predisposizione di moduli per le statistiche relative agli studenti; scambio di saluti con Angelo Bargoni, nuovo ministro dell'Istruzione pubblica; richiesta di informazioni sui corsi in italiano inviata da F.E. Grant, residente in Francia.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Incarico affidato dal ministro al professor G. Govi di visitare alcune Scuole secondarie del Regno. Nomina di supplenti: G. Basso di Fisica sperimentale; G. Gibello di Botanica; C. Ceppi di Disegno. Concessione di un congedo ad A. Sismonda. Decesso di A. Marchini e concessione di un sussidio alla vedova, Margherita Protto. Lettera dello scultore Giuseppe Dini che comunica la propria intenzione di donare all'Università un busto dedicato a G. Plana, purché venga collocato "nell'atrio dell'Università". Nomina di: C. Ceppi a professore straordinario di Disegno; G.B. Delponte a professore ordinario di Botanica. Conferma di G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1870-71/1872-73. Consegna al professor G. Govi di fascicoli provenienti dall'Istituto Meteorologico di Londra.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Conferimento al professor G. Govi, da parte del ministro, dell'incarico di "..esaminare le Biblioteche di Roma al fine di costituire poi una Biblioteca scientifica la quale offra i materiali necessari all'insegnamento speciale che si vorrebbe introdurre nell'Università di Roma..." e conferma del professor G. Basso quale supplente di Fisica.Comunicazione al ministro delle ristabilite condizioni di salute del professor G.B. Delponte e del suo ritorno all'insegnamento.Concessione di un sussidio a Margherita Protto, vedova del professor A. Marchini.Pratica relativa alla cattedra di Chimica generale: rinuncia all'insegnamento del professor A. Rossi, a causa di problemi di salute, e proposta del direttore della Scuola di Farmacia, P.A. Borsarelli, di incaricare F. Chiappero, titolare dell'insegnamento di Chimica inorganica e organica nella Scuola di Veterinaria, nominandolo professore ordinario. Il ministro intende, invece, procedere seguendo il regolamento e, in assenza di docenti interni disponibili, decide di affidare l'insegnamento al professor Gaetano Catalano fino al termine dell'anno accademico. A fine giugno il professor Catalano deve ritornare a Napoli per gravi problemi familiari e viene incaricato il professor A. Rossi di supplirlo agli esami.Richiesta del professor C. Ceppi di acquistare "modelli necessari" per il suo corso di disegno.Corrispondenza relativa al trasferimento a Roma del professor J. Struever docente di Mineralogia e geologia.Conferma del professor G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1873-74/1875-76.

Disposizioni relative al Personale insegnante. Professori ordinari, straordinari, incaricati, supplenti

Raccolta di stampe dei programmi per gli esami speciali, alcuni privi dell'indicazione dell'anno scolastico o del docente: Algebra complementare e geometria analitica, 1872-73 (E. D'Ovidio); Analisi e geometria superiore 1871-72; Analisi e geometria superiore ,1872-73 (F. Faà di Bruno); Anatomia comparata, stampato nel 1864; Astronomia, 1871-72 (A. Dorna); Botanica, stampato nel 1870; Calcolo differenziale ed integrale, stampato nel 1870 (A. Genocchi); Chimica inorganica, 1867-68 (A. Lieben); Chimica organica, 1867-68 (A. Lieben); Disegno, stampato nel 1872; Fisica, stampato nel 1870 (G. Govi); Fisica matematica, 1871-72 (G. Basso); Geometria descrittiva, 1874-75 (G. Bruno); Meccanica celeste, 1871-72 (F. Siacci); Meccanica razionale, 1868-69 (G.B. Erba); Zoologia, stampato nel 1870 (M. Lessona); il programma di Mineralogia, stampato nel 1868, indica i temi sia per gli esami speciali sia per quelli generali.Conferimenti o conferma degli incarichi e delle supplenze per l'anno scolastico 1876-77: Mineralogia e geologia a G. Spezia; direzione del Gabinetto di Fisica a G. Basso; Geodesia teoretica a G. Lantelme; Geometria superiore a E. D'Ovidio; Botanica a G. Gibello.Conferma nella nomina a professore straordinario od ordinario di G. Bruno, A. Dorna, C. Ceppi, G. Basso, F. Siacci.Considerazioni del preside della Facoltà G.B. Erba in merito al ricorso presentato dal dottore aggregato Giuseppe Gallo che chiede di far parte delle commissioni d'esame e trasmissione della richiesta di nomina ad assistente presentata da O. Zanotti Bianco.Copia del verbale dell'adunanza dei professori ordinari della Facoltà del 1° agosto 1877 con le considerazioni circa la richiesta di A. Dorna di essere nominato professore ordinario.Nomina di G. Govi a prefetto della Biblioteca Vittorio Emanuele di Roma.