Showing 10 results

Archival description
Archivio storico. Università degli Studi di Torino Ceppi, Carlo
Advanced search options
Print preview View:

Istituto di Anatomia umana normale

Sono in uso le denominazioni: Istituto anatomico, Istituto anatomico patologico (1878-1881), Museo d'Anatomia (1881), Museo di Anatomia normale (1883), Museo anatomico (1896), Gabinetto anatomico, Laboratorio di Anatomia umana normale.Nel febbraio 1879 è presentato alla Commissione Amministrativa del Consorzio il progetto, redatto dal'architetto C. Ceppi, "per la costruzione di una galleria vetrata per uso di osservazioni microscopiche da annettersi al Teatro anatomico", nell'isolato dell'Ospedale San Giovanni. Superati alcuni ostacoli frapposti dalla direzione dell'Ospedale, l'opera è realizzata tra 1880 e 1881, ma, resasi necessaria una spesa superiore di £ 1000 rispetto al calcolo iniziale, il saldo dei lavori avviene soltanto nell'aprile del 1882.In data 30 ottobre 1881 il professor C. Giacomini, direttore dell'Istituto anatomico, accompagna la richiesta di acquisto "di vetrini copraoggetti e di dimensioni molto cospicue" per preparati anatomici con l'illustrazione delle ricerche effettuate: "l'Istituto di Anatomia possiede i microtomi i più perfetti ed i più recenti per lo studio del sistema nervoso centrale. Però onde utilizzare con il maggiore vantaggio possibile i detti strumenti, egli è d'uopo che le sezioni microscopiche (le quali comprendono talora i due emisferi cerebrali dell'uomo) vengano tutte conservate e regolarmente numerate, per poter studiare le modificazioni di struttura che si osservano nei diversi punti".In data 19 giugno 1882 il medesimo comunica al rettore "che coi sussidi dati negli ultimi anni all'Istituto anatomico io ho intrapreso una serie di ricerche sul sistema nervoso centrale, le quali mi hanno condotto ad importanti risultati in special modo riguardo a sezioni microscopiche dell'intero encefalo umano, disposte in serie e regolarmente numerate, le quali son forse le prime che si siano fatte, ed aprono un vasto campo allo studio dell'intima struttura di quest'organo. Ma l'esperienza mi ha dimostrato che tali studi, oltre a cure infinite, per le quali io consacro tutto il mio tempo e la mia pazienza, richiedono mezzi numerosi ...". Egli chiede dunque al Consorzio un sussidio di £ 3000 "destinate esclusivamente a provvedermi di materiale per le ricerche sul sistema nervoso centrale. Solo nei grandi Istituti d'Anatomia e largamente forniti tali studi oggidì potranno essere tentati con profitto della scienza, ed io crederei di venir meno ad un mio dovere se non cercassi di realizzarli nella scuola da me diretta, che vanta un Rolando, considerato, a giusto titolo, il padre della Neurologia moderna".Il 12 giugno 1883 espone al rettore la necessità di dotare l'Istituto di un nuovo apparecchio per la macerazione rapida per la preparazione degli scheletri.In data 1° giugno 1887 Giacomini illustra al presidente del Consorzio la situazione per cui, avendo il Ministero deciso di decurtare la dotazione dell'Istituto anatomico di £ 2.200 a vantaggio dell'Anatomia patologica, a decorrere dall'anno 1887-88, è costretto a chiedere al Consorzio un contributo maggiore rispetto agli anni precedenti.

Studenti in genere, disordini, provvedimenti, informazioni

Sottofascicolo "Disordini nella Scuola di Meccanica": corrispondenza relativa ai disordini provocati dagli studenti, alcuni dei quali allievi della Scuola di Applicazione, che impediscono al professor G.B. Erba di tenere regolarmente lezione. La segnalazione al rettore viene fatta nel gennaio 1882 e porta, dapprima, alla pubblicazione di un avviso agli studenti per richiamarli all'ordine e poi, nel marzo 1882, all'istituzione di una commissione d'inchiesta composta dal rettore, il direttore della Scuola di Applicazione e dal preside della Facoltà di Scienze. Le lezioni vengono temporaneamente sospese, poi il corso viene definitivamente sospeso a decorrere dal 2 giugno, giorno in cui viene impedito l'accesso all'aula in cui doveva tenere lezione allo stesso professor Erba.Sottofascicolo "Arresto dello studente Giordano (14 marzo 1882)": comunicazione dell'arresto dello studente Giovanni Battista Giordano, avvenuta nel Teatro Gerbino, perché aveva fischiato durante l'esecuzione dell'inno reale, manifesto degli studenti che invita a trovarsi davanti all'Università per protestare, relazione del rettore E. D'Ovidio al ministro nella quale spiega come sia riuscito a evitare ulteriore proteste e chiede comprensione per lo studente; altra corrispondenza riguardante anche lo studente Pietro Musso condannato al confino.Sottofascicolo "Bandiera degli studenti": copia della relazione inviata dal rettore al ministro e al prefetto di Torino in merito all'acquisto, finanziato dagli studenti nel 1853, di una bandiera tricolore portatile e ai problemi di utilizzo e custodia sorti successivamente; bozza di un regolamento per l'utilizzo della bandiera.Sottofascicolo "Schiamazzi": carte riguardanti i disordini incorsi fra studenti per l'utilizzo della bandiera al funerale del preside del Liceo Gioberti e le proteste "...che fecero studenti anticlericali a favore di studenti pisani".Sottofascicolo "Schiamazzi. Lapide di San Secondo": due manifesti del "Comitato anticlericale universitario" che invita gli studenti e i cittadini a una dimostrazione domenica 16 aprile 1882 contro l'affissione di una lapide in onore di Pio IX sulla chiesa di San Secondo a Torino e corrispondenza relativa.Carte sciolte relative a manifestazioni di carattere politico e interno all'Università e a situazioni nelle quali sono coinvolti studenti: manifesto degli studenti contro la nomina clientelare di docenti, fra i quali "... il più odiato professore della nostra Università (imposto) agli studenti di Legge"; denuncia del furto di reperti anatomici ad opera di studenti di Medicina; lancio di pietre contro i locali dell'Università e la chiesa del complesso di San Francesco da Paola; manifesti che invitano gli studenti all'adesione alla neonata Associazione Universitaria Torinese; richiesta di informazioni in merito all'iscrizione ai corsi universitari di Costanzo Paschetta; copia del n. 10 del 4 febbraio 1882 del giornale "Il fischietto"; segnalazione del professor C. Ceppi circa le ingiustificate assenze degli studenti al corso di Disegno; invito della Gioventù Universitaria di Palermo alla celebrazione del VI centenario del Vespro; invito alla sottoscrizione di un periodico dedicato a tutti gli studenti universitari italiani; invito del Comitato promotore alla cerimonia di commemorazione di Arnaldo da Brescia.

Disposizioni relative al personale insegnante

Nomina di C. Ceppi a cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia.Incarichi di supplenza a: G. Basso per il corso di Fisica sperimentale, durante l'assenza di G. Govi che si trova a Parigi;. F. Chiappero per il corso di Chimica generale in seguito al collocamento a riposo di A. Rossi e in attesa che la cattedra venga messa a concorso; Gibello per il corso di Botanica durante il periodo di congedo accordato a G.B. Delponte; G. Lantelme per il corso di Geodesia teoretica in assenza di Camillo Ferrati.Concessione di un aumento di stipendio a G.B. Delponte.Istanza di A. Dorna volta a ottenere la nomina a professore ordinario e direttore effettivo dell'Osservatorio astronomico e un compenso per A. Charrier, assistente, e Giacomo Castino, custode.Nomina di Ugo Schiff a professore ordinario di Chimica generale e di Faà di Bruno a professore straordinario di Analisi superiore.

Personale insegnante. Nomine. Proposte. Disposizioni che comprendono complessivamente il personale d'ogni Facoltà e Stabilimento scientifico

Disposizioni del ministro in merito alla conferma di docenti: F. Pochintesta di Codice civile; G. Carle di Filosofia del diritto; M. Germano di Diritto commerciale; G. Ronga di Istituzioni di diritto romano comparato col vigente diritto patrio; G. Gibello di Clinica delle malattie della pelle; G. Fissore di Patologia speciale medica; G. Spezia di Mineralogia e geologia; C. Ceppi di Disegno; Giuseppe Bruno di Geometria proiettiva e descrittiva con disegno; A. Dorna di Astronomia; G. Basso di Fisica matematica; Francesco Siacci di Meccanica superiore; Giuseppe Allievo di Pedagogia; Francesco Faà di Bruno di Analisi e geometria superiore.Incarico provvisorio di alcuni insegnamenti in attesa dell'espletamento delle relative procedure concorsuali a: Giusto Emanuele Garelli della Morea di Economia politica; Angelo Mosso di Materia medica; Carlo Reymond di Oftalmoiatria e clinica oculistica e direzione della Clinica; C. Giacomini di Anatomia umana.Ulteriori incarichi conferiti a: Michelangelo Porporati di Clinica delle malattie mentali; Rodolfo Vittorio Lanzone di Lingua araba; Eusebio Garizio di Geografia ed etnografia.Nomina di Pasquale Fiore, Giulio Bizzozero ed E. D'Ovidio a Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia.Pareri delle Facoltà di Lettere e filosofia e Scienze matematiche, fisiche e naturali in merito alla conferma dei docenti e agli incarichi di insegnamento per l'anno accademico 1876-77.Decreto di conferma, annuale o biennale, del personale degli Stabilimenti scientifici per il biennio accademico 1876-77/1877-78: G. Spezia ad assistente presso il Museo di Mineralogia; Giovanni Pasta a giardiniere capo, Domenico Berino e Gabriele Murisengo a giardiniere presso l'Orto Botanico; Stefano Pagliani a preparatore presso il Gabinetto di Chimica generale; Simone Fubini ad assistente presso il Gabinetto di Fisiologia; C. Giacomini a settore capo e Giambattista Laura a settore presso l'Istituto di Anatomia patologica; Carlo Gallia ad assistente presso la Clinica sifilitica; Giovanni Albertotti ad assistente presso la Clinica delle malattie mentali; Giovanni Gribodo ad assistente presso la Scuola di Disegno.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Conferimento al professor G. Govi, da parte del ministro, dell'incarico di "..esaminare le Biblioteche di Roma al fine di costituire poi una Biblioteca scientifica la quale offra i materiali necessari all'insegnamento speciale che si vorrebbe introdurre nell'Università di Roma..." e conferma del professor G. Basso quale supplente di Fisica.Comunicazione al ministro delle ristabilite condizioni di salute del professor G.B. Delponte e del suo ritorno all'insegnamento.Concessione di un sussidio a Margherita Protto, vedova del professor A. Marchini.Pratica relativa alla cattedra di Chimica generale: rinuncia all'insegnamento del professor A. Rossi, a causa di problemi di salute, e proposta del direttore della Scuola di Farmacia, P.A. Borsarelli, di incaricare F. Chiappero, titolare dell'insegnamento di Chimica inorganica e organica nella Scuola di Veterinaria, nominandolo professore ordinario. Il ministro intende, invece, procedere seguendo il regolamento e, in assenza di docenti interni disponibili, decide di affidare l'insegnamento al professor Gaetano Catalano fino al termine dell'anno accademico. A fine giugno il professor Catalano deve ritornare a Napoli per gravi problemi familiari e viene incaricato il professor A. Rossi di supplirlo agli esami.Richiesta del professor C. Ceppi di acquistare "modelli necessari" per il suo corso di disegno.Corrispondenza relativa al trasferimento a Roma del professor J. Struever docente di Mineralogia e geologia.Conferma del professor G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1873-74/1875-76.

Istituto Anatomico e patologico. Settori

Richieste di G.B. Laura, già aiuto ai settori, e di Daniele Bajardi per essere ammessi al servizio dell'Istituto come volontari e loro successiva nomina a coadiutori dei settori. Richiesta di G. Calderini volta a ottenere un'aspettativa per il periodo in cui svolgerà servizio presso l'Ospizio di Maternità a Parma e proposta al ministro di nominare C. Bozzolo supplente del Calderini. Richiesta al ministro di concedere un compenso straordinario al custode dell'Istituto per l'assistenza agli studenti.Copia della lettera inviata da G. Bizzozero, nominato professore ordinario di Patologia generale, con la quale chiede l'acquisto di attrezzature scientifiche per il Laboratorio, di cui fornisce un elenco, comunica di aver preso accordi con il professor C. Ceppi per i lavori di ristrutturazione dei locali e si auspica che C. Bozzolo sia nominato suo assistente. Richiesta del rettore al ministro perché approvi il progetto di C. Ceppi, che prevede la costruzione di un locale ad uso esclusivo del nuovo Laboratorio anziché la ristrutturazione di locali preesistenti, e l'autorizzazione all'acquisto delle attrezzature richieste.

Professori straordinari, incaricati e supplenti in genere

Incarico a B. Gianolio di supplire il professor T. Canonico impegnato a Roma nella commissione istituita per studiare una riforma del sistema carcerario.Trasmissione di decreti: relativi alla nomina o conferma di docenti avvenuta nel 1871; nomina di A. Sismonda a professore emerito; nomina di J. Struever a professore straordinario e lettera del ministro di risposta a probabili osservazioni fatte dallo stesso professore circa la convenienza economica di tale promozione.Corresponsione dello stipendio a: G. Berruti, provvisoriamente incaricato delle funzioni di assistente nella Clinica ostetrica; G. De Lorenzi nominato direttore dell'Istituto Anatomico; G. Basso, incaricato della supplenza a G. Govi.Nomina di C. Giacomini a primo settore e definizione del suo stipendio.Lettera di A. Fabretti che ringrazia per la nomina a direttore del Museo di Antichità ed Egizio e illustra i lavori che verranno svolti dal personale del Museo.Provvedimenti del ministro in merito alla nomina o conferma di docenti per l'anno scolastico 1872-73 di: F. Pochintesta di Codice civile; V. Gerini di Diritto internazionale; M. Germano di Diritto commerciale; G.E. Garelli della Morea di Diritto costituzionale; G. Carle di Filosofia del diritto; G. Delvitto di Introduzione allo studio delle scienze giuridiche e storia del diritto; C. Avondo di Elementi di procedura civile per gli aspiranti alla carriera notarile e demaniale; B. Gianolio di Elementi di diritto civile patrio e di procedura per gli aspiranti alla carriera notarile e demaniale; G. Ronga di Istituzioni di diritto romano comparato col vigente diritto patrio; L. Berruti di Igiene; G. Fissore di Patologia speciale medica; G. Gibello di Clinica delle malattie della pelle; G.S. Bonacossa di Clinica delle malattie mentali; C. Sperino di Clinica delle malattie sifilitiche; I. Nicolis di Ascoltazione e percussione e semeiotica; J. Struever di Mineralogia e geologia; C. Ceppi di Disegno; G. Bruno di Geometria descrittiva; A. Dorna di Astronomia; F. Siacci di Meccanica celeste; F. Faà di Bruno di Analisi e geometria superiore; G. Allievo di Pedagogia e antropologia; C. Peroglio di Geografia antica e moderna e statistica; A. Capello di Filosofia della storia; E. Liveriero di Letteratura italiana; F. Rossi di Antichità orientali; di R.V. Lanzone di Lingua arabica.Provvedimenti del ministro in merito al personale degli stabilimenti scientifici: conferma di F. Percival e di O. Barberis ad assistenti alla Clinica medica; di A. Gras ad assistente all'Orto botanico; di G. Gribodo ad assistente alla Scuola di Disegno; di A. Rossi a vicedirettore del Laboratorio di Chimica generale, di G. Albertotti ad assistente alla Clinica delle malattie mentali.Estratto del verbale dell'adunanza dei professori ordinari della Facoltà di Giurisprudenza dell'8 novembre 1872 nella quale viene esaminato il problema della supplenza al professor J.-J. Reymond, docente di Economia politica, da tempo ammalato; decisione del ministro di confermare nella supplenza O. Spanna.Richiesta di dispensa dall'incarico di preside presentata dal professor F. Parato della Facoltà di Teologia e da P.A. Borsarelli della Scuola di Farmacia.

Professori straordinarii, incaricati e supplenti in genere

Relazione del rettore al ministro sui risultati dell'indagine compiuta per accertare il numero di iscritti a Teologia e comunicazione al professor V. Testa che il ministro gli ha confermato l'incarico di Materia sacramentale.Pagamento del lavoro svolto da Lorenzo Rivetti come assistente della Scuola di disegno.Invio di informazioni al ministro sullo stato di salute del professor Pier Camillo Orcurti.Provvedimenti del ministro in merito alla nomina o conferma di: G.S. Bonacossa di Clinica delle malattie mentali; C. Avondo di Elementi di procedura civile per gli aspiranti alla carriera notarile e demaniale; Luigi Berruti di Medicina legale; V. Gerini di Diritto internazionale pubblico, privato e marittimo per l'anno scolastico 1870-71 e sua conferma per il 1871-72; F. Chiappero di Chimica generale e inorganica; F. Pochintesta di Codice civile; L. Mattirolo di Filosofia del diritto; G.E. Garelli di Diritto costituzionale; B. Gianolio di Elementi di diritto civile patrio e di procedura per gli aspiranti alla carriera notarile e demaniale; G. Ronga di Istituzioni di diritto romano comparato col vigente diritto patrio; G. Fissore di Igiene e patologia speciale medica; G. Gibello di Clinica delle malattie della pelle; C. Sperino di Clinica delle malattie sifilitiche; I. Nicolis di Ascoltazione e percussione e semeiotica; Giovanni Giudice di Patologia generale; J. Struever di Mineralogia e geologia; F. Faà di Bruno di Analisi e geometria superiore; Eligio Martini di Algebra complementare e geometria analitica; C. Ceppi di Disegno; G. Bruno di Geometria descrittiva; A. Dorna di Astronomia; G. Basso di Fisica matematica; A. Rossi di Chimica generale; J. Mueller di Letteratura greca; G. Allievo di Pedagogia e antropologia; C. Peroglio di Geografia antica e moderna e statistica; A. Capello di Filosofia della storia; E. Liveriero di Letteratura italiana; M. Germano di Diritto commerciale; F. Siacci di Meccanica celeste; O. Spanna di Economia politica.Tabella degli incaricati e dei supplenti che hanno tenuto un corso nell'anno scolastico 1870-71 e disposizioni del ministro in merito alla loro retribuzione.Disposizioni in merito all'insegnamento di Igiene, tenuto negli anni precedenti da Giuseppe Fissore che chiede di esserne dispensato per motivi di salute, affidato prima al dottor Giuseppe Rizzetti e, dopo la sua rinuncia, al dottore aggregato L. Berruti.Lettera di G. Govi che chiede sia attribuito al dottor G. Basso l'incarico di supplente di Fisica sperimentale.Lettera di G. De Lorenzi che chiede la corresponsione di un compenso per i lavori straordinari e le supplenze ai corsi per se stesso e per C. Giacomini, G. Calderini e Carlo Bonino.Provvedimenti del ministro in merito al personale degli Stabilimenti scientifici: C. Giacomini, G. Calderini, Giovanni Spantigati, C. Reymond, Giuseppe Mottura, G. Berruti, assistente della Clinica ostetrica.Nomina di Sisto Germano Malinverni a preside della Facoltà di Medicina e chirurgia.Verbale dell'adunanza dei professori ordinari della Facoltà di Medicina e chirurgia del 12 novembre 1871.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Incarico affidato dal ministro al professor G. Govi di visitare alcune Scuole secondarie del Regno. Nomina di supplenti: G. Basso di Fisica sperimentale; G. Gibello di Botanica; C. Ceppi di Disegno. Concessione di un congedo ad A. Sismonda. Decesso di A. Marchini e concessione di un sussidio alla vedova, Margherita Protto. Lettera dello scultore Giuseppe Dini che comunica la propria intenzione di donare all'Università un busto dedicato a G. Plana, purché venga collocato "nell'atrio dell'Università". Nomina di: C. Ceppi a professore straordinario di Disegno; G.B. Delponte a professore ordinario di Botanica. Conferma di G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1870-71/1872-73. Consegna al professor G. Govi di fascicoli provenienti dall'Istituto Meteorologico di Londra.

Temi per esami pubblici di laurea in Ingegneria idraulica e Architettura civile 1850-51

Temi e argomenti assegnati a Francesco Beltramini (I), Secondo Borgnini (A), Giuseppe Brambilla (I), G. Bruno (I), Luigi Francesco Calderara (I), C. Ceppi (I-A), Giovanni Delfino (A), Carlo Dionisio (I), Pelopida Ferreri (I-A), Vincenzo Filippi (I), Francesco Teofilo Lasagno (I), Felice Lucca (I), Cesare Marchetti (I), Eligio Martini (A), Michele Elia (I), Carlo Mosca (I), Ernesto Pacotti (I), Giuseppe Pessione (I), Giuseppe Polani (A) e Anselmo Spinelli (I).