Stampa l'anteprima Chiudi

Risultati 130

Descrizione archivistica
Amprino, Rodolfo
Ricerca avanzata
Stampa l'anteprima Vedere:

4 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Torino 4 Dicembre 60

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1960 18
  • Unità documentaria
  • 1960-12-4
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Commenta lo svolgimento e l'esito di diversi concorsi in varie Università: ritiene che le speranze di Olivo per Rizzoli nel concorso di Istologia siano molto esili; giudica scandaloso il concorso per Genetica medica, soprattutto perché nella commissione non erano presenti professori di Genetica, ma Lambertini e De Gaetani. Avrebbe voluto stigmatizzare la cosa mediante un articolo su “Il Mondo” e “Il Ponte”, ma Godina gli ha sconsigliato di farlo, e anche Montalenti non ha voluto scrivere a tal proposito. Ritiene l'esito del concorso di Anatomia comparata “quasi altrettanto scandaloso di quello di Genetica” e non reputa le pubblicazioni del vincitore Baffoni all'altezza dei lavori di Lugaro, Cayal, Tello e Golgi.Deplora che i governi che si sono succeduti ben poco abbiano fatto "per migliorare le condizioni materiali e per elevare il livello materiale e morale del Mezzogiorno".Accenna a Papi, del quale gli ha parlato Pardi, che lo apprezza molto. Ha visto Segre, che "ha buone probabilità di sistemarsi a Boston", alla Harvard University. A questo proposito intende scrivere a Luria, la cui carriera è in forte ascesa, e a Rita Levi Montalcini. Commenta due lavori di Jurato, ritorna sugli studi di Filogamo sulle cellule dei gangli di embrioni precoci mediante il microscopio elettronico. Filogamo, Ritiene che Margaria abbia ottime possibilità di ottenere il premio Saint Vincent dell'Accademia di Medicina.

Torino 5 III 56

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1956 5
  • Unità documentaria
  • 1956-03-05
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Torna sui contenuti della prolusione che dovrà tenere Amprino e menziona: Giuseppe Favaro e Luigi Giannelli, già professori di Anatomia umana normale a Bari; Hermann Braus e Albert von Koelliker, soffermandosi sul loro contributo allo sviluppo degli studi anatomici in Germania. Accenna a una conferenza che terrà a Roma per "presentare i nostri film al seminario biologico" e alla prossima riunione della commissione per i premi Feltrinelli, auspicando la sostituzione di Vernoni con Margaria, nonostante la sua ostilità a Moruzzi.

Torino 5 Maggio 61

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1961 5
  • Unità documentaria
  • 1961-05-05
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Informa Amprino della morte di Anna Maria Di Giorgio, titolare a Torino della cattedra di Fisiologia umana; ha scritto a Moruzzi affinché si candidi alla successione, ma pensa che non accetterà, preferendo rimanere a Pisa. Pensa, come Amprino, che ci siano candidati più meritevoli di Margaria al premio St. Vincent, ma gli riconosce comunque una statura anche internazionale. Invia ad Amprino una pubblicazione Scharrer sulla Einstein University di New York, dove vi è un gran numero di "associated Professor", figura che Amprino vorrebbe introdurre anche in Italia. Gli preannucia inoltre l’invio di una pubblicazione di suo figlio Gino sulla riforma dell’insegnamento in Italia. Ritiene che De Gaetani aspiri a lavorare nell’Università Cattolica, e di conseguenza teme che a Torino sia chiamato “il famigerato Vacirca”.

Torino 6 Giugno 59

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1959 9
  • Unità documentaria
  • 1959-6-6
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Riassume i risultati delle elezioni per le sedute all’Accademia dei Lincei a Roma alle quali ha partecipato: Aloisi è stato eletto per la sezione di Patologia; Raffaeli è stato eletto Corrispondente; per l’altro posto vacante Pensa ha raccomandato Giordano, mentre Levi ha raccomandato Mottura, che però non è stato eletto, a suo giudizio lo sarà sicuramente l’anno successivo. Levi ha presentato alla seduta scientifica una nota in collaborazione con Godina. Ha visto delle fotografie relative ad esperimenti su “sinapsi di fibre nervose cresciute in vitro con fibre muscolari” condotte da Stefanelli: è molto critico sia sulla qualità delle foto sia sulla produzione scientifica. Incoraggia Amprino a presentare le sue ricerche al prossimo congresso internazionale di Embriologia a Parigi. Parlando del prossimo arrivo di Paul Weiss per una conferenza all’Istituto superiore di Sanità, esprime sul medesimo un giudizio in chiaroscuro. A Roma ha anche visto due suoi nipoti, mentre Natalia è già a Londra. Ha incontrato Luria durante il suo soggiorno a Torino. Ha apprezzato il lavoro di Bargmann letto su una rivista. Lo informa che Pomerat terrà un ciclo di conferenze a Milano.

Torino 7 III 60

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1960 9
  • Unità documentaria
  • 1960-3-7
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Ringrazia Amprino per la partecipazione al lutto per la morte di Adriano Olivetti, il quale sebbene non fosse più “ufficialmente” parte della famiglia, era comunque rimasto in buoni rapporti con Levi e sua moglie. Levi ne elogia la figura e ricorda un fatto riguardante Natalia, nascosta in convento a Roma dopo la morte di Leone Ginzburg con la figlia Alessandra di pochi mesi: Adriano Olivetti le portava ogni giorno il latte per la bimba. Anche suo figlio Gino aveva un’ottima opinione di Olivetti, che riteneva autore del “grandioso sviluppo” dell’azienda grazie alle sue doti. Levi si dice preoccupato per il nipote Roberto Olivetti, che è molto giovane e ha bisogno di essere consigliato e guidato. Ha ricevuto una lettera di Rita Levi Montalcini, che è molto contenta dei risultati delle proprie ricerche. Racconta della cerimonia svoltasi all’Istituto di Fisiologia in occasione del decennale della scomparsa di Amedeo Herlitzka, a cui ha partecipato il Rettore. La signora Herlitzka ha donato i libri all’Istituto e la famiglia ha istituito un premio per lo studente che avrebbe riportato i voti migliori nell’esame di Fisiologia.

Torino 7 VI 60

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1960 14
  • Unità documentaria
  • 1960-6-7
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Informa Amprino dei risultati delle elezioni all’Accademia dei Lincei a Roma: sono stati eletti come Soci Nazionali sia Olivo che D'Ancona; il secondo posto è stato ottenuto grazie a Tonzig, che lo ha ricavato da Botanica. Per Fisiologia il posto di Gilberto Rossi non è stato invece coperto, probabilmente perché Pupilli e Margaria non hanno accettato il suggerimento di Levi di eleggere Moruzzi. Cotronei lo ha sostenuto per l’elezione di Olivo, mentre Ghigi era assente. Spera di rivedere Rita Levi Montalcini, in arrivo a Verona.

Torino 8 V 60

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1960 12
  • Unità documentaria
  • 1960-5-8
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Raccomanda ad Amprino di non affaticarsi troppo. Non gli consiglia, a causa dei suoi troppi impegni, di accettare la curatela della decima edizione del Trattato di Anatomia di Chiarugi (editore Vallardi). Levi ritiene che la persona giusta sia Bucciante. In previsione della seduta dell’Accademia dei Lincei nella quale sarà eletto un nuovo Socio Nazionale, riferisce delle aspre critiche rivolte da Ghigi al lavoro di Olivo. Ghigi ha invece presentato la terna di candidati: D’Ancona, Montalenti e Stefanelli. Levi ritiene l'iniziativa di Ghigi una sorta di vendetta nei confronti di Olivo, in riferimento alla vicenda dell'arresto a Volterra nel 1945, dopo la Liberazione. Esprime qualche perplessità su un articolo pubblicato da Filogamo su Archives de Biologie (sulla presenza del fermento nei neuroni del tetto ottico). Rimprovera ad Amprino il tono dei suoi suggerimenti a Godina, al quale ritiene si debba lasciare autonomia di orientamento nella ricerca, perché considera interessanti i risultati da lui ottenuti. Bairati gli ha scritto di avere ricevuto in dono un microscopio elettronico da un mecenate.

Torino 8 novembre 59

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1959 13
  • Unità documentaria
  • 1959-11-8
  • Parte di Amprino, Rodolfo

E’ stato informato da Nicholas della morte di Harrison, notizia che lo addolora, memore del supporto che lo stesso Harrison gli manifestò, insieme ad altri scienziati americani, quando fu arrestato nel 1934. E’ in corrispondenza con Olivo per un lavoro che lo stesso ha svolto alcuni anni prima “sui bisogni nutritivi delle cellule”, e che ora sta facendo svolgere da Rizzoli e da Ghezzi. Suo figlio Gino è ritornato dalla Russia e deve comunicargli notizie molto interessanti. Comunica che si recherà a Roma per l’inaugurazione dell’Accademia dei Lincei e che parlerà in occasione del centenario della nascita di Chiarugi; nella stessa occasione presenterà la nuova edizione del trattato di Anatomia.

Torino 9 Marzo 59

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1959 3
  • Unità documentaria
  • 1959-3-9
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Si associa ad Amprino in un giudizio non positiva sul trattato di Anatomia di Bairati. Ritiene possa nuocergli rispetto alla sua candidatura al premio Feltrinelli, proposta da Levi e Califano. Ritiene che il premio nazionale per la Zoologia e la Botanica, per il quale Pensa ha proposto Palumbi, sarà dato a Montalenti. In riferimento all'accoglimento, da parte del Consiglio di Stato, del ricorso presentato da Tirelli contro Padoa, motivato dal fatto che Levi, già collocato a riposo, non avrebbe potuto far parte della commissione, evidenzia che la stessa circostanza potrebbe invalidare anche la terna del concorso di Anatomia (Loreti, Andreassi, Bianchi), riunitasi dopo quella di Biologia generale. E' lieto che Amprino sia giunto a condividere l'interpretazione di Levi e di Rita Levi "che l'atrofia di neuroni dipenda da mancata sinapsi".

Torino, 23 VI 58

  • IT ASUT AMPRINO Levi G. 1958 14
  • Unità documentaria
  • 1958-06-23
  • Parte di Amprino, Rodolfo

Esprime ad Amprino apprezzamento per l'energia da lui dimostrata in relazione all'incarico di Biologia generale e accenna a un diverbio a Milano tra Bairati e Preto Parvis, che ha presentato ricorso contro il suo collocamento in aspettativa. Riferisce che, grazie all'obiettivo a immersione a contrasto acquistato da Godina ha potuto osservare con grande evidenza "in una fibra nervosa le neurofibrille (e i mitocondri)". Si dimostra stupefatto e contrariato dal fatto che Bovet abbia scritto ai soci dei Lincei il suo rifiuto alla nomina.

Risultati da 121 a 130 di 130