Risultati 2667

Descrizione archivistica
Orto botanico
Stampa l'anteprima Vedere:

23 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Deferenza verso Moris

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Delpino 103.2
  • Unità documentaria
  • 1866-04-12
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 12 aprile 1866, in cui Delpino si dichiara profondamente commosso per l’attenzione prestata da Moris alla sua precedente lettera, scendendo dal suo grado, “per mettersi paro a paro con un novizio”. Delpino ha rimorso perché, nei suoi dieci anni di permanenza a Torino, non ha osato mettersi in contatto con Moris, per poterlo aiutare a compilare le parti “tediose” della Flora Sardoa. Parla poi della sua tristezza dovuta al fatto che, appassionato di botanica, è stato dalla famiglia indirizzato alla carriera impiegatizia.

Richiesta di piante del Piemonte e della Sardegna.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Parlatore 255.59
  • Unità documentaria
  • 1866-03-31
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 31 marzo 1866. Parlatore porge a Moris gli auguri di Pasqua e spera di averlo a Firenze quanto prima. Tramite il professore Gibelli gli manderà le tavole del lavoro sui cotoni, assieme ai semi del giardino. Venendo a Firenze, Moris dovrebbe portargli qualche esemplare di Pulmonaria officinalis della collina di Torino, dove lo stesso Parlatore l’aveva raccolta, per poterla descrivere nella Flora Italiana. Gradirebbe anche il Ranunculus palustris e il R. procerus della flora sarda. Chiederà a Moris consiglio, perché ha intenzione di scrivere un lavoro sulla botanica italiana nell’ultimo ventennio. Nel caso venga coltivato nell’orto a Torino, Parlatore gradirebbe anche avere un esemplare vivo di Ranunculus Balbisii.

Riduzione del 3% della somma destinata alle spese correnti.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Enti Università di Torino. 98
  • Unità documentaria
  • 1866-03-20
  • Parte di Orto botanico

Il rettore Bruno comunica a Moris che, per fare fronte alle spese per le quali non era stanziato apposito fondo nel bilancio, il ministro della Pubblica Istruzione ha deciso di ridurre del 3% la somma destinata alle spese correnti. All’Orto botanico verranno pertanto corrisposte 315 lire in meno.

Crittogame sarde di Marcucci e Rabenhorst

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Cesati 78.35
  • Unità documentaria
  • 1866-03-16
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Vercelli il 16 marzo 1866. Cesati assicura Moris che gli farà avere le crittogame raccolte da Marcucci in Sardegna. Purtroppo gli esemplari delle precedenti esplorazioni di Rabenhorst sono esauriti.

Difficoltà economiche di De Notaris. Crittogame di Sardegna.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 245.94
  • Unità documentaria
  • 1866-03-07
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 7 marzo 1866. De Notaris ha chiesto al nuovo ministro, per mezzo del signor Berti Pichat, due mesi di congedo per motivi di salute e per continuare lo studio su alcune piante interessanti. Il ministro ha risposto, dicendo che il congedo è possibile, a patto che lui provveda a pagare il supplente. De Notaris è al colmo della sopportazione, dopo tanti anni di dedizione e dopo tanti torti, specie economici, subiti. De Notaris suggerisce a Moris di acquistare almeno una parte delle crittogame che Marcucci ha portato dalla Sardegna, mentre lo sconsiglia di occuparsi in Flora Sardoa di crittogamia, essendo al momento la materia in pieno rivolgimento. Quantomeno potrebbe limitarsi alle crittogame vascolari, lasciando per il momento le crittogame cellulari. De Notaris sta terminando il suo estratto di Briologia Italiana, che farà pubblicare in Germania, per averlo stampato senza costo.

Funzionamento della Società Crittogamologica di Dresda.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Cesati 78.34
  • Unità documentaria
  • 1866-03-06
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Vercelli il 6 marzo 1866, in cui Cesati ringrazia Moris per le informazioni sulla carta della Sardegna e gli spiega in dettaglio il funzionamento della Società Crittogamologica di Dresda, fondata da Rabenhorst e Schimper. Spiega inoltre i motivi per cui Baglietto, Caldesi e Gennari non accettarono di accompagnare la spedizione, cui partecipò invece Marcucci. In seguito Baglietto accettò di determinare i licheni, mentre De Notaris rifiutò di determinare i funghi. Cesati aggiunge che neppure lui fu disponibile, perché sprovvisto di libri stranieri indispensabili.

Ispezione da parte del ministero degli stabilimenti universitari.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Enti Università di Torino. 97
  • Unità documentaria
  • 1866-03-01
  • Parte di Orto botanico

Il Rettore Bruno avverte Moris che il commendator Garneri Giuseppe, già direttore capo di divisione, è stato incaricato dal ministro della Pubblica Istruzione di fare un’ispezione in tutte le università d’Italia. I direttori sono pregati pertanto di inviare al Rettore l’inventario dei mobili e delle suppellettili scientifiche dei vari stabilimenti.

Ricerca di crittogame in Sardegna. Morte di Montagne, Gussone, Vittadini e Zumaglini.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Cesati 78.33
  • Unità documentaria
  • 1866-02-26
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Vercelli il 26 febbraio 1866, in cui Cesati informa Moris che da qualche anno, per iniziativa di Rabenhorst e di Schimper, fratello dell’esploratore botanico stabilitosi in Abissinia, è sorta una società avente lo scopo di indagare le Crittogame di Europa. Per l’anno in corso è stata scelta la Sardegna. Per vari motivi Baglietto, Caldesi e Gennari non possono accompagnare la spedizione, per cui è stato scelto Marcucci. Rabenhorst vorrebbe acquistare una carta della Sardegna e vorrebbe sapere il costo di quella preparata dal cavaliere Lamarmora e se la carta acclusa alla Flora Sardoa è la stessa, rimpicciolita. Cesati piange Montagne, Gussone, Vittadini e Zumaglini, morti di recente.

Lavoro sui cotoni. Morte di Gussone.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Parlatore 255.58
  • Unità documentaria
  • 1866-02-25
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 25 febbraio 1866. Parlatore è lietissimo di potere riabbracciare presto Moris a Firenze. Lo ringrazia delle piante secche che gli porterà. Gli offrirà una copia del lavoro sui cotoni. Pensa che anche Moris sia addolorato per la morte di Gussone.

Votazioni nell’esame generale di Chimica Farmaceutica.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Copie.5
  • Unità documentaria
  • 1866-02-17
  • Parte di Orto botanico

Copia di nota ministeriale del 17 febbraio 1866, firmata da Napoli, inviata a Moris. Sono date indicazioni circa le modalità di votazione per il superamento dell’esame generale del corso di Chimica Farmaceutica, che deve essere diviso in due parti.

Risultati da 61 a 70 di 2667