Risultati 15277

Descrizione archivistica
Ricerca avanzata
Stampa l'anteprima Vedere:

405 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Associazioni studentesche

Corrispondenza con le associazioni operanti presso l'Università:Corda Fratres: lettera del Ministero della Pubblica istruzione al rettore sulla pubblicazione di un annuario da parte del comitato centrale internazionale dell'organizzazione, in vista del convegno di Roma del 1911 (12 ott. 1910)."Galileo Ferraris": lettera del presidente Arturo Jules Levi al rettore per richiedere la donazione di premi per il torneo di scherma interuniversitario internazionale in corso di organizzazione (22 mar. 1910).Associazione torinese universitaria (A.T.U.): lettera sull'inaugurazione dell'associazione (12 apr. 1910); corrispondenza tra il presidente, il rettore e il Ministero della Pubblica istruzione sui Campionati studenteschi di Perugia (apr. 1910); corrispondenza tra il presidente e il rettore sulla fondazione e il mantenimento di una biblioteca circolante (apr. 1910); lettera di Gino Galeazzi al rettore per richiedere la consegna dell'archivio e dei beni della disciolta Associazione universitaria torinese (3 lug. 1910).Società mandamentale del tiro a segno di Torino: opuscolo "Tiro a segno nazionale. Programma della VI gara generale e dei matches internazionali di fucile e di pistola che avranno luogo in Roma dal 28 maggio all'11 giugno 1911" (Casa editrice italiana, Roma, 1910) inviato dal Ministero della Pubblica istruzione; corrispondenza relativa ai corsi tenuti dalla società, sulla coppa vinta dalla rappresentanza della Facoltà di Leggi nel torneo del 1909 e in vista della gara internazionale di tiro a segno che si sarebbe tenuta a Torino nel 1911 (mar.-dic. 1910).

Disposizioni relative al personale insegnante, preside, professori ordinari, straordinari, incaricati, supplenti

Documenti relativi a: richiesta di conferma nell'incarico di Diritto romano per l'anno 1897-98 presentata da Carlo Arnò, già incaricato per l'anno 1896-97; trasferimento all'Università di Pisa, a decorrere dal 1897-98, del professor Muzio Pampaloni ordinario di Istituzioni di diritto romano e sua sostituzione con il professor Cesare Bertolini proveniente dall'Università di Modena; nomina di Gaetano Mosca, vincitore del concorso, a straordinario di Diritto costituzionale e rinuncia al'incarico provvisorio della stessa disciplina, presentata da Giuseppe Velio-Ballerini; trasmissione di copia di delibere prese dal Consiglio di Facoltà in merito alla cattedra di Scienza delle finanze e all'istituzione di un corso complementare di Diritto industriale.

Pubblicazione di Annales de la Société Royale d’Agriculture et de Botanique.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Morren 226.3
  • Unità documentaria
  • 1847-04-23
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Liegi il 23 aprile 1847. Tramite un suo vecchio allievo, il barone Amedeo Picke de Peteghem, facente ora parte della delegazione belga nel Regno di Sardegna, Morren manda a Moris la sua Dodonoea e qualche altra sua opera, da offrire anche all’Accademia delle Scienze e all’Accademia d’Agricoltura. Occupa tutto il suo tempo alla pubblicazione degli Annales de la Société Royale d’Agriculture et de Botanique, arrivata ormai al terzo volume. Proporrà all’Accademia di Torino lo scambio delle rispettive pubblicazioni. Morren ha affidato a Picke due pacchi per il conte Saluzzo e per Bonafous. Fée recentemente ha messo Morren in contatto con il predicatore Lacordaire, che ha tenuto un ciclo di omelie quaresimali. Fée continua ad occuparsi di felci. Link ha ricevuto da Humboldt l’ordine di andare in Sicilia.

Orazione funebre di De Candolle. Lavoro su Dodonoea.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Morren 226.1
  • Unità documentaria
  • 1843-02-08
  • Parte di Orto botanico

Lettera (in lingua francese) inviata da Liegi l’ 8 febbraio 1843, in cui lo scrivente ringrazia dei semi ricevuti per l’orto di Liegi, tuttora in allestimento. Ha tenuto l’orazione funebre di De Candolle, socio dell’Accademia belga, e ricorda come Moris l’abbia degnamente commemorato alla riunione degli scienziati di Firenze. Sta terminando il secondo volume su Dodonoea. Invia i saluti a Saluzzo (Cesare), Genè, Sismonda (Angelo), Gazzera, Cibrario e Bonafous (Matthieu).

Propaganda per Flora Brasiliensis.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Martius 197.3
  • Unità documentaria
  • 1840-06-03
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Monaco il 3 giugno 1840 tramite il cavaliere Mazedo, incaricato di affari del Regno del Brasile a Torino, unitamente al programma di Flora Brasiliensis. Invita Moris a diffondere l’iniziativa all’Assemblea dei Naturalisti che si terrà a Torino, anche per realizzare fondi che consentano di terminare l’opera. Ai sottoscrittori dei primi cinque volumi, verrà inviato gratuitamente il sesto. Il conte di Saluzzo ha invitato Martius alla riunione dei naturalisti italiani, che si sarebbe tenuta a Torino il 15 settembre. Purtroppo non potrà partecipare, data la contemporaneità dell’assemblea che si terrà a Erlangen, sua città natale. Verrà in Italia in una prossima occasione, per conoscere i molti meritevoli colleghi italiani.

Ringraziamento

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.17
  • Unità documentaria
  • 1843-07-12
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 12 luglio 1843, in cui Casaretto ringrazia Moris per avere consegnato personalmente a Cesare Saluzzo le copie delle Decades.

Cariniana brasiliensis, polemica con Martius

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.16
  • Unità documentaria
  • 1843-06-29
  • Parte di Orto botanico

Lettera del 29 giugno 1843 inviata da Genova. Casaretto invia a Moris sei copie delle Decades e in più alcuni fascicoli da donare al cavaliere Saluzzo, al principe Eugenio e ai signori Abbene e Borsarelli. Dopo aver a lungo indagato, ha deciso che la pianta già ritenuta del genere Lecythis e successivamente Couratari, è invece da ascrivere a un nuovo genere Cariniana specie brasiliensis, lo stesso genere pertanto di Couratari excelsa. Polemizza con Martius per aver descritto con altro nome la stessa pianta.

Intitolazione di una pianta al principe di Carignano

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.13
  • Unità documentaria
  • 1842-07-23
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 23 luglio 1842, in cui Casaretto prega Moris di avvertire il cavaliere Cesare Saluzzo della sua intenzione di dedicare al principe di Carignano una pianta brasiliana, intitolandola Lecythis Cariniana; è tra i più grandi alberi della foresta e con il tronco vengono fabbricate le canoe. La pianta si trova appena nominata negli scritti di padre Cazal e di Freycinet. Martius si limita a dire che l’albero è del genere Lecythis. Nella Decade seguente verrà inserita una pianta di un genere del tutto nuovo, Cariniana. La pianta verrà chiamata Cariniana brasiliensis. Casaretto ringrazia Moris per avere sollecitato le analisi chimiche di Abbene.

Risultati da 1 a 10 di 15277