Stampa l'anteprima Chiudi

Risultati 25

Descrizione archivistica
Benvenuti Abbene, Angelo
Stampa l'anteprima Vedere:

2 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Vegetali utilizzati in medicina in Brasile

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.11
  • Unità documentaria
  • 1841-07-03
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 3 luglio 1841. Nella lettera è contenuta la lista dei prodotti vegetali usati in medicina in Brasile. Casaretto ritiene meglio che il signor Abbene pubblichi per primo i risultati delle sue analisi chimiche e solo in seguito si possano dare alle stampe i nomi esatti delle piante da cui sono state estratte le droghe, anche perché sarebbero utili ulteriori precisazioni.

Indagini chimiche sul materiale

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.12
  • Unità documentaria
  • 1842-06-25
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 25 giugno 1842. Casaretto invia a Moris un esemplare del fascicolo della 2° Decade di piante nuove trovate in Brasile. Ha intenzione di pubblicarne altre, però vorrebbe sapere se Abbene ha eseguito indagini chimiche sul materiale inviatogli, perché, se le conclusioni fossero interessanti, vorrebbe pubblicarle assieme alla descrizione delle piante. Chiede se è possibile avere in visione due campioni della collezione carpologica.

Intitolazione di una pianta al principe di Carignano

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.13
  • Unità documentaria
  • 1842-07-23
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 23 luglio 1842, in cui Casaretto prega Moris di avvertire il cavaliere Cesare Saluzzo della sua intenzione di dedicare al principe di Carignano una pianta brasiliana, intitolandola Lecythis Cariniana; è tra i più grandi alberi della foresta e con il tronco vengono fabbricate le canoe. La pianta si trova appena nominata negli scritti di padre Cazal e di Freycinet. Martius si limita a dire che l’albero è del genere Lecythis. Nella Decade seguente verrà inserita una pianta di un genere del tutto nuovo, Cariniana. La pianta verrà chiamata Cariniana brasiliensis. Casaretto ringrazia Moris per avere sollecitato le analisi chimiche di Abbene.

Risultato delle indagini chimiche

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.15
  • Unità documentaria
  • 1842-09-06
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 6 settembre 1842. Ha finalmente ricevuto il manoscritto contenente il risultato delle indagini chimiche di Abbene e Borsarelli, potendo così aggiornare il testo delle Decades. Desidera sapere dove Abbene intende pubblicare le sue note sulle piante brasiliane, per poterle comunicare a Rio al dottor Maia.

Cariniana brasiliensis, polemica con Martius

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Casaretto 72.16
  • Unità documentaria
  • 1843-06-29
  • Parte di Orto botanico

Lettera del 29 giugno 1843 inviata da Genova. Casaretto invia a Moris sei copie delle Decades e in più alcuni fascicoli da donare al cavaliere Saluzzo, al principe Eugenio e ai signori Abbene e Borsarelli. Dopo aver a lungo indagato, ha deciso che la pianta già ritenuta del genere Lecythis e successivamente Couratari, è invece da ascrivere a un nuovo genere Cariniana specie brasiliensis, lo stesso genere pertanto di Couratari excelsa. Polemizza con Martius per aver descritto con altro nome la stessa pianta.

Composizione guano (A)

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Abbene 1.1
  • Unità documentaria
  • 1855-03-12
  • Parte di Orto botanico

Lettera del 12 marzo 1855. Viene riportata la composizione chimica di un campione di guano inviato dal Prof. Moris.

Scuola e Collegio di Farmacia

Nomina di alcuni componenti del Collegio di Farmacia: Giovanni Battista Schiapparelli, Michele Dionisio, P.A. Borsarelli, Valerico Cauda, Luigi Mosca, G. Gallo, F. Chiappero. Verbale dell'adunanza della Scuola e Collegio di Farmacia del 16 novembre 1857 durante la quale A. Abbene comunica la sua nomina a preside della Scuola e del Collegio per l'anno scolastico 1857-58 e il professor G.G. Moris e il farmacista Giovanni Battista Schiapparelli vengono eletti consiglieri.

Rendiconti dei presidi 1857-58. Corrispondenza con il Ministero

Parte dei documenti è suddivisa in tre sottofascicoli con camicia originale e titolo, di cui due sono relativi al primo e al secondo trimestre. All'interno di essi sono raccolte, per Facoltà, le relazioni dei singoli professori, accompagnate dalle osservazioni dei presidi. Un terzo sottofascicolo comprende corrispondenza fra rettore e presidi, osservazioni del rettore sull'intero anno scolastico, la segnalazione degli studenti distinti nell'anno 1857-58 delle Facoltà di Lettere e filosofia, classe di Belle lettere, Scienze fisiche e matematiche, classe di Matematica, della Scuola di Farmacia.Facoltà di Teologia: C. Banaudi, G. Ghiringhello, F. Parato, Carlo Luigi Savio, A. Serafino, V. Testa.Facoltà di Giurisprudenza: Pietro Luigi Albini, G. Anselmi, G. Buniva, G. Cesano, G.E. Garelli della Morea, Carlo Placido Gariazzo, Luigi Genina, Antonio Lione, Giovanni Nepomucemo Nuytz, Ilario Filiberto Pateri, Matteo Pescatore, E. Precerutti, Giovanni Francesco Vachino.Facoltà di Medicina e chirurgia: S. Berruti, G.S. Bonacossa, Paolo Andrea Carmagnola, C. Demaria, G.E. Demichelis, Gioachino Giorgio Fiorito, Scipione Giordano (presenta un "Regolamento per l'assistenza ai parti ed esercizio di esplorazione ostetrica"), Lorenzo Girola, Giacomo Antonio Maioli, Sisto Germano Malinverni, Francesco Telesforo Pasero, Alessandro Riberi, C. Tomati.Facoltà di Lettere e filosofia, classe di Belle lettere: Francesco Barucchi, Bartolomeo Bona, Domenico Capellina, Casimiro Danna, T. Mamiani della Rovere, Bartolomeo Prieri, Ercole Ricotti, Tommaso Vallauri. Facoltà di Lettere e filosofia, classe di Filosofia: Domenico Berti, Giovanni Maria Bertini, Giovanni Battista Peyretti, Giovanni Antonio Rayneri, Carlo Emanuele Richetti.Facoltà di Scienze fisiche e matematiche, classe di Scienze fisiche: A. Abbene, Felice Chiò, Filippo De Filippi, S. Gherardi, G.G. Moris, R. Piria, A. Sismonda. Facoltà di Scienze fisiche e matematiche, classe di Matematica: V. Arnò, G.B. Erba, Camillo Ferrati, A. Genocchi, Eligio Martini, Luigi Federico Menabrea, Ignazio Pollone, C. Promis, Prospero Richelmy.Altre carte, con la stessa segnatura, costituiscono la corrispondenza fra rettore e ministro, fra cui si segnalano la minuta della relazione "Rendiconti dei Consigli delle Facoltà" e un elenco complessivo degli studenti distinti con le votazioni riportate.

Composizione guano (B)

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Abbene 1.2
  • Unità documentaria
  • 1857-02-08
  • Parte di Orto botanico

Lettera dell’8 febbraio 1857, spedita da Torino. Viene commentata la composizione chimica di un campione di guano inviato dal Prof. Moris.

Nomine e promozioni

Nomina di C. Gastaldetti a reggente la cattedra di Storia del diritto; nomina degli assistenti alla Clinica ostetrica Domenico Tibone, per l'anno 1858-59 in sostituzione di Angelo Baldi, e di Michele Peyretti per l'anno 1859-60; conferma di Ignazio Pollone a vicerettore per l'anno 1858-59 e 1859-60; nomina di Sabino Giuseppe Massola a professore di Istituzioni medico-chirurgiche presso la Scuola universitaria secondaria di Chambéry; nomina di Matteo Vigliocco a portinaio al posto di Giuseppe Faletti collocato a riposo; collocamento a riposo dei professori Giovanni Nepomuceno Nuytz e Antonio Lione della Facoltà di Giurisprudenza e del portinaio Giuseppe Faletti; nomina di Michele Peyrone a professore straordinario di Chimica generale e a vicedirettore del Laboratorio di Chimica generale; collocamento in aspettativa di Cesare Nicolò Garoni, applicato di segreteria; pagamento di propine al professor A. Abbene; nomina di Casimiro Danna a cavaliere dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro; nomine per il Reale Collegio Carlo Alberto: Giuseppe Rizzetti, già ripetitore interno, a prefetto reggente per gli studenti della Facoltà di Medicina e chirurgia; a ripetitore interno, per gli studenti delle varie Facoltà, di Giacinto Pullino per Scienze fisiche e matematiche, di Guido Massi per Teologia e di C. Reymond per Medicina e chirurgia.

Risultati da 1 a 10 di 25