Risultati 183

Descrizione archivistica
Collezione "Marco Albera" Con oggetti digitali
Stampa l'anteprima Vedere:

Tesi del 1850

Per il titolo di Ingegnere idraulico: Secondo Borgnini.

Tesi del 1851

Per il titolo di Architetto civile: Eligio Martini.

Tesi del 1852

Per il titolo di Ingegnere idraulico: Alessandro Turinetti.

Tesi del 1853

Per il titolo di Ingegnere idraulico: Fiorenzo Jemina.Per il titolo di Architetto civile: Raimondo Ferrando.

Tesi del 1854

Per il titolo di Ingegnere idraulico: Domenico Seimandi.Per il titolo di Ingegnere idraulico e di Architetto civile: Camillo Bernardi.

Tesi del 1856

Per il titolo di Ingegnere idraulico e di Architetto civile: Sebastiano Scaparone e Alessandro Testore.

Tesi del 1857

Per il titolo di Ingegnere idraulico e di Architetto civile: Luigi Ripa di Meana.

Tesi del 1859

Per il titolo di Ingegnere idraulico e di Architetto civile: Giuseppe Ferrari di Castelnuovo.

Tesi del 1861

Per il titolo di Ingegnere idraulico e di Architetto civile: Gaudenzio Negretti, Enrico Toppia (2 copie) e Vincenzo Crosa.

Tesi di laurea in Chimica e Storia naturale e di aggregazione al Collegio

Tesi a stampa presentate per il conseguimento della laurea in Chimica e in Storia Naturale e dell'aggregazione al Collegio di Scienze matematiche, fisiche e naturali.Il Regolamento degli studi della Classe di Scienze fisiche nella Università di Torino, annesso al R.D. 1848 del 17 settembre 1856, aggiunge ai due percorsi formativi quadriennali in Fisica e in Storia naturale, già disciplinati dal Regolamento annesso al R.D. 1284 del 1 novembre 1851, il corso di Chimica. Dopo aver superato un esame privato su tutte le materie oggetto di studio alla fine di ogni anno accademico, si aveva accesso all'esame pubblico per il conseguimento della laurea. L’art. 21 ne disciplina il funzionamento: “[…] Il candidato distribuisce ai singoli Membri del Collegio, almeno 8 giorni prima che abbia luogo il pubblico esperimento, una dissertazione stampata sopra una questione relativa ad uno dei principali insegnamenti del proprio corso. […] Alla fine della dissertazione che debbe servire di principal tema per la disputa pubblica si fa seguire l’enunciazione di altre sei tesi date da’ Professori, relative alle materie più importanti del corso, cioè: Per la laurea in Fisica, tre di Fisica sperimentale, e tre di Fisica superiore; Per la laurea di storia naturale, due di Mineralogia, due di Zoologia, e due di Botanica; Per la laurea in Chimica, due di Fisica sperimentale e quattro di Chimica”.

Risultati da 131 a 140 di 183