Stefano Chiantore

Area dell'identificazione

Tipo di entità

Persona

Forma autorizzata del nome

Stefano Chiantore

Forme parallele del nome

Forme normalizzate del nome in conformità ad altre regole

Altre forme del nome

Codice identificativo dell'ente

Area della descrizione

Date di esistenza

Cuneo, 1772 - Torino, 1849

Storia

Nato a Cuneo nel 1772 da Giuseppe e Giovanna Maria, spese la formazione presso la bottega del padre, anch'egli pittore, e poi a Torino. Iniziò la carriera in provincia di Cuneo, tra Fossano e Savigliano, dedicandosi anche al restauro. Attestato a Torino nel 1812 , partecipò col padre alla mostra tenuta per l'onomastico di Napoleone (opere perdute). Con le regie patenti del 15 ottobre 1814 fu nominato da Vittorio Emanuele I pittore di corte: sono riconducibili a questa data due ritratti del sovrano destinati ai pubblici uffici, conservati all'Archivio di Stato e alla Prefettura di Torino, di scarsa qualità. Parallelamente, portò avanti l'attività di restauro sulla quadreria regia: tra le opere più famose si cita l'intervento su I tre figli di Carlo d'Inghilterra e sulle opere del Castello di Moncalieri. Nel 1815 fu nominato ispettore per le opere confiscate durante le requisizioni napoleoniche, di ritorno da Parigi. Risulta documentato nel 1949, anno probabile della morte.
Sposò Dionigia Gay, dalla quale ebbe due figlie: Giovanna Maria (nata nel 1795) e Felicita (nata nel 1797), anch'essa pittrice e copista.

Luoghi

Condizione giuridica

Funzioni, occupazioni, attività

"Pittore in ritratti", nominato da Vittorio Emanuele I il 25 ott. 1814;
"Ispettore del grande convoglio di quadri già tolti dai Francesi e quindi restituiti al Ducato di Genova e Savona", nominato nel 1815

Mandato/Fonti autoritative

Articolazioni interne/Genealogia

Contesto generale

Area delle relazioni

Area dei punti di accesso

Occupazioni

Area del controllo

Identificativo del record d'autorità

VIAF ID: 162144647654016685110 (Personal)

Codice identificativo dell'istitituto conservatore

Norme e convenzioni utilizzate

Stato

Livello di completezza

Minimo

Date di creazione, revisione, cancellazione

2019-04-19

Lingue

Scritture

Fonti

A. Baudi di Vesme, Schede Vesme. L'arte in Piemonte dal XVI al XVIII secolo, vol. I, Società piemontese di archeologia e belle arti, Torino 1963, pp. 306-12;
F. Dalmasso, Chiantore Stefano, in Dizionario biografico degli italiani, vol. XXIV, Istituto della Enciclopedia italiana, Roma 1980 (consultabile online: http://www.treccani.it/enciclopedia/stefano-chiantore_(Dizionario-Biografico)/).

Note sulla manutenzione

  • Area di lavoro

  • Esporta

  • EAC