Risultati 5051

Descrizione archivistica
Università degli Studi di Torino Italiano
Stampa l'anteprima Vedere:

104 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Monumenti e sottoscrizioni

Richiesta della madre del professor E. Liveriero di organizzare una cerimonia per l'inaugurazione del busto dedicato al figlio e collocato nel porticato del Palazzo dell'Università.

Esposizioni, ispezioni, missioni, feste, congressi. Richiesta di sale per conferenze relative alle Scienze, Lettere, Arti, Industrie

Richieste di utilizzo di locali dell'Università per tenere conferenze presentate da Vincenzo Lanzillo, Giacinto Pacchiotti (sull'igiene pubblica e provata), Francesco Pii, (sulla storia della letteratura in Francia), Geremia Properzi, Carlo Casoni e Beniamino Carenzi.

Affari diversi

Sottofascicolo "Morte di Papa Pio IX": partecipazione del rettore e dei professori alla messa solenne in ricordo di Pio IX.Invio di condoglianze per la morte di docenti di altre Università.Comunicazione di concorsi a cattedre in licei e istituti tecnici italiani, a posti di allievo medico interno, medico chirurgo, aggiunto speziale, richiesta di medici e chirurghi per l'armata ottomana avanzata dal Consolato generale di Turchia, premio istituito dal Municipio di Torino da destinare la medico italiano che presenti il miglior progetto per "... il tipo ideale di una Università o Scuola di Medicina...".Istanze per un posto da insegnante.Richieste di informazioni sugli studi, in corso e terminati, di studenti delle diverse Facoltà, invio di diplomi di laurea.Carte di vario argomento: comunicazione della nomina di Luigi Ferraris a sindaco di Torino;presentazione di una macchina planetaria; parere espresso dal rettore, Michele Lessona, e da Tommaso Salvadori in merito all'acquisto di una collezione ornitologica di uccelli del Canton Ticino; Associazione universitaria per il tIro a segno; nomina di Alfonso Falco e cav. Olivetti a giurati alla Esposizione di Parigi del 1878; ringraziamenti del rettore dell'Università di Pavia per la partecipazione di una rappresentanza alla commemorazione di Alessandro Volta; comunicazione della visita del re e della regina e disposizioni in merito alla presenza degli studenti e del Corpo accademico; invio al professor Lieben a Vienna di campioni di acque potabili da sottoporre ad analisi chimica; dono di un violino da parte di Giacinta Gabiatti, vedova di Giuseppe Barale; richiesta di informazioni sul valore dell'esame di maturità sostenuto nel teriitorio dell'Impero Austro-ungarico da Carlo Zay di Trieste.Carte relative a dipendenti dell'Università: Francesco Bertinaria; Gaetano Ferroglio, nominato commissario per gli esami ai volontari della carriera demaniale; Giovanni Battista Peyretti, la cui vedova Teresa Antonino chiede la liquidazione della pensione, e del quale è presente copia di delibera del Magistrato della Riforma del 1848; Spirito Bruno, portinaio presso la Clinica Ostetrica; Polito Col Bene.

Ordini di servizio

Assegnazione del personale della Segreteria con disposizione del direttore della stessa: Annibale Orani assegnato alla Segreteria della Facoltà di Medicina e Chirurgia e incaricato del riordino dell'Archivio dell'Università.

Affari diversi

Tutte le carte sono relative alle iniziative promosse e coordinate dal "Comitato centrale di soccorso pei danneggiati dal terremoto della Calabria e Sicilia". Risulta attivo anche un "Comitato centrale piemontese". Col medesimo scopo si costituì un "Comitato universitario torinese", di cui è conservata una "Pubblicazione fatta a benefizio delle vittime del terremoto - numero unico", che dà conto nella prima pagina di tutte le iniziative intraprese nell'Università e presenta scritti di Francesco Ruffini, Giovanni Boccardi, Rodolfo Renier, Pio Foà, Giampietro Chironi, Luigi Pagliani, Italo Pizzi, Dino Mantovani, Ottavio Zanotti Bianco, Benedetto Soldati, Efisio Giglio Tos, Giuseppe De-Luca.Tra i provvedimenti assunti dal Ministero della Istruzione pubblica ci fu l'ammissione degli studenti già iscritti fino al 28 dicembre all'Università di Messina in altre università. Fu prevista l'erogazione di sussidi da parte del Comitato centrale a vantaggio di studenti delle province di Reggio e Messina iscritti in altri atenei, se in condizione di assoluto bisogno. Sono presenti elenchi di studenti di studenti recatisi a Torino dopo il terremoto (Giovanni Noto di Patti e Silvestro Giovanni Puleyo di Messina) e già iscritti prima (Alfredo Chiorando e Temistocle Jacobbi di Messina, Carlo Guerrero e Domenico Soffrè di Reggio Calabria, Antonio Crisafi di San Filippo del Mela). Non furono accolte, per mancanza dei requisiti economici, le domande di sussidio presentate da Alfredo Chiorando, Domenico Soffrè e Antonio Crisafi.Nel mese di agosto è data notizia del recupero tra le macerie della bandiera dell'Università di Messina.Tanto la pubblicazione quanto carte del novembre 1909 ricordano la mobilitazione degli studenti di Medicina a soccorso delle popolazioni terremotate. Non è conservata la lista dei nomi.

Nomina dei presidi

Facoltà di Giurisprudenza: dimissioni di Gaetano Mosca per impegni parlamentari (lettera autografa) e nomina di Cesare Bertolini per la restante parte dell'anno scolastico. Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali: comunicazione del decesso di Giacinto Morera e nomina di Corrado Segre per la restante parte del triennio (fino a ottobre 1910). Facoltà di Farmacia: conferma di Icilio Guareschi per un altro trienno, fino a ottobre 1912. Facoltà di Lettere e Filosofia: comunicazione delle dimissioni date da Ettore Stampini. Copia del giornale "La voce" del 13 maggio 1909 su cui è pubblicata una lettera inviata da alcuni studenti della Facoltà di Lettere e filosofia nella quale si denuncia il clima ostile creatosi nei confronti del professor Arturo Farinelli dal momento del suo trasferimento a Torino. Il testo fa anche riferimento ad un diverbio sorto durante una seduta d'esame fra Farinelli ed Ettore Stampini.

Risultati da 1 a 10 di 5051