Showing 9744 results

Archival description
File
Advanced search options
Print preview View:

356 results with digital objects Show results with digital objects

Concorsi a cattedre in altre Università

Concorso alla cattedra di Anatomia e Fisiologia comparata presso l'Università di Napoli: della commissione fanno parte i proff. M. Lessona, Emilio Cornalia (direttore del Museo Civico di Milano), Salvatore Trinchese e Giuseppe AlbiniEsame dei titoli del prof. Torquato Taramelli professore straordinario di Mineralogia e Geologia presso l'Università di Pavia, per la promozione a ordinario da parte dei prof. Gastaldi, Giuseppe Meneghini (dell'Università di Pisa), Scacchi (dell'Università di Napoli).Esame dei titoli dei proff. Barbera e Siciliani dell'Università di Bologna e aspiranti all'ordinariato da parte dei proff. Pasquale D'Ercole e Francesco Fiorentino (dell'Università di Pisa).Concorso alla cattedra di Zoologia ed Anatomia comparata dell'Università di Cagliari: il prof. M. Lessona fa parte della commissione giudicatrice che si riunisce a Firenze e per il quale incarico il Ministero della Pubblica istruzione versa l'indennità e la diaria.Il prof. Fubini chiede spedizione al Ministero della Pubblica istruzione dei propri titoli per concorso.Richiesta al prof. Giuseppe Bruno della documentazione a supporto della sua richiesta di rimborso spese come membro della commissione esaminatrice per il concorso alla cattedra di Geometria descrittiva all'Università di Pavia, tenutosi nel 1876.Indennità al prof.G. Muller come commissario nel concorso per la cattedra di Grammatica greca nell'Istituto di Studi superiori di Firenzee e a Roma nel 1877, per la promozione a ordinari dei proff. Flores e Zambaldi.Esame dei titoli del prof. Pietro Pavesi a ordinario di Zoologia e Anatomia comparata presso l'Università di Pavia. Presidente della commissione prof. Giovanni Cantoni.Avviso di concoso a due posti per allievi interni nell'Ospedale oftalmico ed infantile di Torino.Esame titoli prof. Enea Piccolomini a ordinario di Letteratura greca nell'Università di Pisada parte dei proff. G. Muller, Eugenio Ferrai (dell'Università di Padova.Concorso alla cattedra di Algebra complementare e Geometria analitica presso l'Università di Bologna: della commissione fanno parte i proff. E. D'Ovidio, Beltrami (dell'Università di Pavia). Concorrrenti: Degli Abbati, Daci, D'Arcais, Reini-Curbastro, De Paolis, Cologneri, Capelli, Biasi, Arzelà, Tanelli, Garbieri.Avvisi di concorso a professore straordinario alla cattedra di Economia ed Estimo rurale nella Scuola di applicazione per gli ingegneri, a professore ordinario di Fisiologia nell'Università di Palermo, per 6 posti gratuiti di perfezionamento negli studi all'interno, per 3 assegni di perfezionamento all'interno per la Matematica superiore, di professore straordinario alla cattedra di Medicina legaelecpresso l'Università di Bologna e alla cattedra di Geometria superiore nell'Università di Napoli..Concorso a professore e direttore della Scuola pareggiata di Ostetricia annessa all'Ospedale maggiore di Novara: della commissione fanno parte i proff. Tibone, E. Bottini e E. Porro (dell'Università di Pavia).Concorso alla cattedra di Storia anticapresso l'Università di Roma: della commissione fanno partei proff. A. Fabrettie, De Leva (dell'Università di Padova), Pasquale Villari (dell'Istituto superiore di Firenze).Concorso per cattedra di Procedura civile e Ordinamento giudiziario presso l'Università di Napoli: della commissione fanno parte i proff. Luigi Mattirolo, Alionelli e Pisanelli (entrambi dell'Università di Napoli).Concorso alla cattedra di Anatomia patologica nelle Università di Catania e di Messina: della commissione fanno parte i proff. Bizzozero, Taruffi (dell'Università di Bologna).Concorso alla cattedra di Dermatologia, Sifilopatologia e cliniche relative presso l'Università di Padova: fanno parte della commissione i proff. Sperino e Michelacci (dell'Istituto superiore di Firenze).Concorso alla cattedra di Ostetricia e Clinica ostetrica presso l'Università di Catania: della commissione fanno parte i proff. D. Tibone e Porro (dell'Università di Pavia)..Esame dei titoli del prof. Bertini da parte del prof. Enrico D'Ovidio (dell'università di Napoli).Concorso alla cattedra di Zoologia, Anatomia e Fisiologia comparata nell'Università di Messina: della commissione fanno parte M. Lessona e E. Cornalia (direttore del Museo Civico di Milano).Rimborso spese sostenute dal prof. Carlo Boncompagni diMombello per le spese sostenute in qualità di commissario neli concorsi alla cattedra di Diritto internazionale nell'Università di Sassari e di Pedagogia nell'Università di Palermo.Avvisi di concorso al posto di medico-chirurgo secondario presso l'Ospedale civico di Monza, a professore straordinario di Meccanica superiorepresso l'Università di Napoli.Rimborso al prof. Pasquale Fioreper le spese sostenute come commissario per il concorso alla cattedra di Diritto internazionalepresso l'Università di Sassari.Concorso alla cattedra di Medicina legale presso l'Università di Pavia: della commissione fanno parte i proff. C. Lombroso, e De Crecchio (dell'Università di Napoli). Concorrente dottor Arrigo Tamassia

Corrispondenza

Facoltà di AgrariaChimica agraria: lettere del direttore Carlo La Rotonda, in cui chiede l'autorizzazione a partecipare al Congresso internazionale di Chimica a Roma e comunica di aver assunto l'incarico di eseguire uno studio chimico-agrario sui terreni del Governatorato del Galla Sidamo e di quello di Harar nell’Africa Orientale Italiana (AOI); Economia e politica agraria: lettere del direttore Giuseppe Medici sui servizi prestati dal fattorino Giuseppe Caramellino; Patologia vegetale: accorata richiesta di un aumento dei fondi da parte del neo direttore Beniamino Peyronel, che espone in dettaglio le necessità dell’Istituto di libri, microscopi, tavole murali per le lezioni, apparecchio per le proiezioni, collezione di campioni di malattie delle piante; e per il mantenimento dell’annesso Istituto di Microbiologia agraria; Topografia e meccanica agraria: lettere del direttore Adolfo Carena riguardanti un appezzamento di terreno in regione Lucento, destinato alla Facoltà di Agraria a seguito di permuta, e a lavori ivi compiuti da Mario Boriosi e Leopoldo Mussino; richiesta di fondi per consentire agli studenti del 3° anno “alcune visite a stabilimenti di costruzioni meccaniche, nonché una serie di esercitazioni e rilievi pratici di campagna”.Facoltà di Economia e commercioBiblioteca: scarico inventariale di tende e richiesta di fondi per arredare l’ufficio del direttore, Antonio Fossati; lettera di Luigi Abello che precisa come non esista un Istituto di Diritto commerciale; Laboratorio di Geografia economica: richiesta di compenso per l’assistente volontario Carlo Boccaleri da parte del direttore Piero Gribaudi; Matematica finanziaria: richiesta di armadio per collocare libri e riviste; Merceologia: richiesta di compenso a Maria Spanocchi per la pulizia dell’Istituto; Ragioneria e ricerche economico-aziendali: proposta del direttore Pietro Onida di chiedere un contributo di laboratorio.Facoltà di FarmaciaLaboratorio di Chimica farmaceutica e tossicologica: richiesta del direttore Luigi Mascarelli di potersi avvalere dell'opera della dottoressa Giuseppina Bosio, dietro corresponsione di un compenso di £ 300 nette mensili.Facoltà di GiurisprudenzaIstituto giuridico: richiesta di fondi per l'acquisto di opere di diritto sindacale corporativo e per la pubblicazione "Memorie".

Vivisezione

Circolare rettorale del 10 ottobre 1938 che ricorda ai direttori degli Istituti l'obbligo di rispondere entro la fine del mese circa gli esperimenti previsti dalla legge 12 giugno 1931 n° 924 sulla vivisezione. Risposta in negativo del direttore della Clinica Otorinolaringoiatrica Arnaldo Malan, il quale comunica di non aver considerato come interventi cruenti le broncoscopie eseguite sui cani per la Scuola di Perfezionamento.

Lavori

Ospedali: trattative per la ripartizione tra amministrazione universitaria e ospedaliera degli oneri per il mantenimento dell'Ospedale San Giovanni, in vista di una nuova convenzione ; atti relativi alla consegna in proprietà di fabbricati e aree relativi all'Ospedale San Lazzaro e alla Clinica psichiatrica; concessione di contributo da parte dell'Università per il completamento del Padiglione Clinico dell'Ospedale infantile Regina Margherita.Nuovo Istituto di Medicina legale (via Galileo Galilei): stanziamento di fondi e assegnazione di un terreno da parte del Comune di Torino "per il costruendo obitorio".Istituto di Fisiologia: pavimento sconnesso e tubi del gas in cattivo stato;Palazzo dell'Università: lavori di restauro della facciata e del basamento esterno, dal lato di via Vasco, a causa di una "strapimbatura preoccupante".Palazzo Carignano: il Ministero e l’Intendenza di Finanza sollecitano all’Università l’operazione di “retrocessione al Patrimonio dello Stato” della porzione del Palazzo non più utilizzata dall’Università, per il trasferimento, nel 1936, in locali dell’ex Ospedale san Giovanni, degli Istituti di Anatomia comparata, Antropologia, Geografia, Mineralogia e Zoologia. Nel Palazzo è rimasto il solo Istituto e Museo di Geologia e paleontologia: sono presenti carte relative a ipotesi di permuta di locali col Museo del Risorgimento, alla necessità di installare l’impianto di riscaldamento e a lavori urgenti sul tetto, per ovviare a infiltrazioni d’acqua nei locali del Museo, della Biblioteca e dell’aula.Sono inoltre conservati prospetti mensili sul “numero medio giornaliero degli operai occupati […] nei lavori edili presso gli Istituti di questa Università, il numero medio delle giornate paga, dei giorni di effettivo lavoro prestato e dei giorni feriali”.

Frigoriferi

La circolare ministeriale 11081 del 30 marzo 1938 con oggetto "Impianti frigoriferi" richiede un elenco degli impianti presenti negli istituti universitari, comprensivo delle relative caratteristiche e finalità. Sono agli atti vari solleciti, le risposte dei direttori, una tabella riassuntiva.E' presente anche una lettera del Consorzio Costruzione Nuovi Ospedali e Cliniche universitarie in Torino, che ricorda al rettore l'obbligo di denunciare all'Ufficio del Registro entro il gennaio 1938 gli impianti frigoriferi installati nelle nuove Cliniche.

Riscaldamento

Offerte di combustibile da parte di aziende, riscaldamento del Palazzo del Rettorato, appalto concorso per il nuovo impianto di riscaldamento per la sede della Facoltà di Agraria (via Michelangelo, 26). E' presente il capitolato l'appalto.

Cancellate metalliche

La rimozione delle cancellate metalliche è oggetto della circolare n. 11685 del 22 aprile 1937, che impone negli edifici pubblici la sostituzione delle cancellate metalliche "con altri mezzi di chiusura, per rendere possibile l'utilizzazione del materiale metallico di risulta". L'obbligo è qui richiamato dalle circolari 2 marzo 1938 n. 3410 e 28 marzo 1938 n. 3788.Dalla rimozione delle cancellate degli Istituti prospicienti corso Massimo d’Azeglio si genera il problema di sostenere le notevoli spese per modificare e risistemare le aiuole, a fronte di uno zoccolo in pietra troppo alto e ammalorato a causa dei fori dei piantoni.Quanto all’Orto Botanico, è assunta la decisione di rimuovere la cancellata ai lati nord-est e sud est al confine col parco Valentino, sostituendola “con una chiusura di filo spinoso completata con una siepe viva”, e di mantenerla invece lungo viale Mattioli.Tutto il metallo è conferito a Società Anonima Fiat – Sezione Ferriere Piemontesi.

Verbali delle adunanze della "Commissione speciale per la ricostituzione della Biblioteca Nazionale di Torino"

Commissione istituita con decreto ministeriale del 10 febbraio 1904, che le conferisce esplicitamente «la direzione dei servizi inerenti alla Biblioteca», e composta dal rettore Giampietro Chironi, presidente, e dai presidi delle due Facoltà maggiormente colpite, Emilio Brusa per Giurisprudenza e Pasquale D’Ercole per Lettere. In una lettera al rettore del 22 marzo il ministro riconferma, a fronte forse di contrasti insorti, che, «quanto ai rapporti tra la Commissione e il bibliotecario capo, il decreto del 10 febbraio dà alla Commissione e in particolar modo al presidente, durante il periodo dei lavori della ricostituzione della Biblioteca, la preminenza sul bibliotecario. Questi perciò non potrà ordinare spese, né compiere nessun altro atto di qualche importanza sia per il personale sia per il materiale, senza il consenso della Commissione». I poteri conferiti a questa Commissione vengono meno con la fine del mese di ottobre (lettera del Ministero della Istruzione pubblica al rettore del 25 ottobre 1904).

Laboratorio di Materia medica. Materiale, assegni, spese

Il Ministero della Pubblica istruzione accorda al prof. Mosso l'anticipo della dote annuale del Laboratorio di Materia medica. Il sussidio straordinario per l'acquisto di mobili e lavori nel laboratorio medesimo, sarà discusso nel bilancio del 1879.Resta invece da chiarire la possibilità di usufruire dell'esenzione dal dazio per strumentazione scientifica in arrivo dall'estero che ha richiesto.Cessione alla sezione torinese del Club Alpino Italiano di una raccolta di minerali lasciata dal Circolo Geografico, della quale per altro il CAI ha per convenzione già acquisito tutto il posseduto. Tale raccolta verrà esposta nel Museo mineralogico in allestimento presso la nuova Stazione alpina costituita nell'ex convento del Monte dei Cappuccini. Altri mobili della scuola di Geografia vengono invece ceduti alla Scuola di Materia medica.Il prof. Mosso fa richiesta di un piccolo locale assegnato alla Società farmaceutica ad uso del nuovo inserviente. Chiede inoltre una stufa per la Scuola pratica di Materia medica e l'ampliamento di alcune finestre nel laboratorio.

Appunti manoscritti per una conferenza sulle principesse di Casa Savoia

Occasione della conferenza fu certamente la nascita, il 19 novembre 1902, della principessa Mafalda di Savoia, per celebrare la quale il ministro della Pubblica istruzione Nunzio Nasi dispose che in ciascuna classe degli istituti di istruzione secondaria si tenesse "una lezione per ricordare gli avvenimenti politici e biografici che si connettono al nome di Mafalda, e a quello delle altre principesse che illustrarono con singolari virtù la casa di Savoia."Le schedine delineano lo sviluppo della conferenza, mentre le altre carte rappresentano un approfondimento sulla leggenda di Mafalda come evocata dallo storico Pietro Corelli ne "La Stella d'Italia o nove secoli di Casa Savoia" (1860).

Results 1 to 20 of 9744