Stampa l'anteprima Chiudi

Risultati 24

Descrizione archivistica
Erba, Giuseppe Bartolomeo Unità archivistica
Stampa l'anteprima Vedere:

2 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Studenti in genere, disordini, provvedimenti, informazioni

Sottofascicolo "Disordini nella Scuola di Meccanica": corrispondenza relativa ai disordini provocati dagli studenti, alcuni dei quali allievi della Scuola di Applicazione, che impediscono al professor G.B. Erba di tenere regolarmente lezione. La segnalazione al rettore viene fatta nel gennaio 1882 e porta, dapprima, alla pubblicazione di un avviso agli studenti per richiamarli all'ordine e poi, nel marzo 1882, all'istituzione di una commissione d'inchiesta composta dal rettore, il direttore della Scuola di Applicazione e dal preside della Facoltà di Scienze. Le lezioni vengono temporaneamente sospese, poi il corso viene definitivamente sospeso a decorrere dal 2 giugno, giorno in cui viene impedito l'accesso all'aula in cui doveva tenere lezione allo stesso professor Erba.Sottofascicolo "Arresto dello studente Giordano (14 marzo 1882)": comunicazione dell'arresto dello studente Giovanni Battista Giordano, avvenuta nel Teatro Gerbino, perché aveva fischiato durante l'esecuzione dell'inno reale, manifesto degli studenti che invita a trovarsi davanti all'Università per protestare, relazione del rettore E. D'Ovidio al ministro nella quale spiega come sia riuscito a evitare ulteriore proteste e chiede comprensione per lo studente; altra corrispondenza riguardante anche lo studente Pietro Musso condannato al confino.Sottofascicolo "Bandiera degli studenti": copia della relazione inviata dal rettore al ministro e al prefetto di Torino in merito all'acquisto, finanziato dagli studenti nel 1853, di una bandiera tricolore portatile e ai problemi di utilizzo e custodia sorti successivamente; bozza di un regolamento per l'utilizzo della bandiera.Sottofascicolo "Schiamazzi": carte riguardanti i disordini incorsi fra studenti per l'utilizzo della bandiera al funerale del preside del Liceo Gioberti e le proteste "...che fecero studenti anticlericali a favore di studenti pisani".Sottofascicolo "Schiamazzi. Lapide di San Secondo": due manifesti del "Comitato anticlericale universitario" che invita gli studenti e i cittadini a una dimostrazione domenica 16 aprile 1882 contro l'affissione di una lapide in onore di Pio IX sulla chiesa di San Secondo a Torino e corrispondenza relativa.Carte sciolte relative a manifestazioni di carattere politico e interno all'Università e a situazioni nelle quali sono coinvolti studenti: manifesto degli studenti contro la nomina clientelare di docenti, fra i quali "... il più odiato professore della nostra Università (imposto) agli studenti di Legge"; denuncia del furto di reperti anatomici ad opera di studenti di Medicina; lancio di pietre contro i locali dell'Università e la chiesa del complesso di San Francesco da Paola; manifesti che invitano gli studenti all'adesione alla neonata Associazione Universitaria Torinese; richiesta di informazioni in merito all'iscrizione ai corsi universitari di Costanzo Paschetta; copia del n. 10 del 4 febbraio 1882 del giornale "Il fischietto"; segnalazione del professor C. Ceppi circa le ingiustificate assenze degli studenti al corso di Disegno; invito della Gioventù Universitaria di Palermo alla celebrazione del VI centenario del Vespro; invito alla sottoscrizione di un periodico dedicato a tutti gli studenti universitari italiani; invito del Comitato promotore alla cerimonia di commemorazione di Arnaldo da Brescia.

Personale insegnante

Nomina dei presidi: parere del ministro in merito alla partecipazione dei professori straordinari e dei dottori aggregati alle votazioni per la nomina dei presidi; copia del verbale delle adunanze delle Facoltà di Facoltà di Scienze matematiche e di Lettere e filosofia con la proposta della terna di nomi da sottoporre al re per la scelta dei presidi; comunicazione della conferma di G.B. Erba a preside della Facoltà di Scienze matematiche e la nomina di Luigi Schiaparelli a preside della Facoltà di Lettere e filosofia.Convocazione dei professori ordinari, di cui è presente un elenco, per scegliere una terna di nomi da sottoporre al re per la scelta del rettore.Conferimento dell'onorificenza dell'Ordine della Corona d'Italia: G. Flechia, Luigi Schiaparelli promossi a commendatori, A. Genocchi e G. Anselmi promossi a ufficiali, G. Basso, L. Mattirolo e Sisto Malinverni nominati cavalieri.Tabelle ed elenchi di docenti, assistenti e incaricati delle diverse Facoltà con l'indicazione dell'insegnamento, dello stipendio ed eventuale scadenza dell'incarico o nomina.Carte relative all'aumento periodico degli stipendi del personale.

Atti della Facoltà. Leggi e regolamenti per Matematica

Nomina a preside del professor A. Genocchi con R.D. del 15 maggio 1873, in seguito al conferimento dell'incarico di rettore al professor G.B. Erba.Con una lettera del 2 dicembre il ministro esprime la sua contrarietà alla formulazione di un decreto di revoca della nomina di Genocchi in assenza di sue esplicite dimissioni.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Conferimento al professor G. Govi, da parte del ministro, dell'incarico di "..esaminare le Biblioteche di Roma al fine di costituire poi una Biblioteca scientifica la quale offra i materiali necessari all'insegnamento speciale che si vorrebbe introdurre nell'Università di Roma..." e conferma del professor G. Basso quale supplente di Fisica.Comunicazione al ministro delle ristabilite condizioni di salute del professor G.B. Delponte e del suo ritorno all'insegnamento.Concessione di un sussidio a Margherita Protto, vedova del professor A. Marchini.Pratica relativa alla cattedra di Chimica generale: rinuncia all'insegnamento del professor A. Rossi, a causa di problemi di salute, e proposta del direttore della Scuola di Farmacia, P.A. Borsarelli, di incaricare F. Chiappero, titolare dell'insegnamento di Chimica inorganica e organica nella Scuola di Veterinaria, nominandolo professore ordinario. Il ministro intende, invece, procedere seguendo il regolamento e, in assenza di docenti interni disponibili, decide di affidare l'insegnamento al professor Gaetano Catalano fino al termine dell'anno accademico. A fine giugno il professor Catalano deve ritornare a Napoli per gravi problemi familiari e viene incaricato il professor A. Rossi di supplirlo agli esami.Richiesta del professor C. Ceppi di acquistare "modelli necessari" per il suo corso di disegno.Corrispondenza relativa al trasferimento a Roma del professor J. Struever docente di Mineralogia e geologia.Conferma del professor G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1873-74/1875-76.

Rettore. Impiegati

Personale della Segreteria: autorizzazione del ministro a suddividere "le somme riscosse pel rilascio dei diplomi di laurea ... dedotte le spese" fra gli impiegati della Segreteria dell'Università e della Segreteria del consiglio direttivo del Collegio delle Provincie; richiesta di un aumento di stipendio per gli impiegati Vincenzo Re, Luigi Cravosio, Vincenzo Precerutti e Giovanni Cairola; collocamento a riposo di Carlo Rossetti e nomina a segretario capo di Antonio Perona, già consultore legale del Ministero della Istruzione pubblica; richiesta di congedo per motivi di salute presentata da Giacomo Rossetti; pagamento a Vincenzo Precerutti del lavoro di riordino degli archivi dell'Università; ordine del giorno con le nuove disposizioni relative all'orario della Segreteria.Rettore: pratica riguardante la malattia e il decesso, avvenuto l'8 maggio 1873, del rettore G. Timermans e l'incarico al preside anziano, professor G.B. Erba, di assumere le funzioni di rettore dal mese di marzo; nomina di G. Buniva a rettore per l'anno scolastico 1873-74 con R.D. del 13 novembre 1873.

Anno 1870

Istanza n. 1823: copia del R.D. 3 aprile 1870, n. 5620 che approva il Regolamento per l'istituzione di corsi destinati a preparare maestri di Scuole tecniche, normali e magistrali e per il conferimento dei diplomi di abilitazione ad alcuni insegnamenti nelle stesse Scuole e della circolare n. 279 del 5 agosto 1870 del Ministero con oggetto "Sessioni straordinarie di esami di abilitazione agli insegnamenti della lingua italiana, storia e geografia - dell'aritmetica, sistema metrico, principii d'algebra e di geometria - e delle scienze naturali - nelle Scuole tecniche, normali e magistrali"; nomina delle commissioni esaminatrici e predisposizione del calendario degli esami; relazione della commissione degli esami di abilitazione per l'insegnamento letterario nelle Scuole tecniche relativa ai candidati Angelo Spaggiari, Carlo Cerutti, Pellegrino Marini e Leopoldo Fiamberti di cui sono conservati domande ed elaborati, e domanda di Francesco Salvini; relazione del presidente della commissione degli esami di abilitazione per l'insegnamento della Matematica elementare, professor G.B. Erba, e domande dei candidati Gaetano Hoffer, di cui sono conservati anche gli elaborati, Domenico Araldo, Nicolò Mela, Giuseppe Cuneo, Calogero Fazzini, Antonio Ferrero, Lorenzo Peretti, Andrea Quassolo, Vittorio Robello, Giovanni Ronia, Francesco Sommariva e Giuseppe Bruna; pratica relativa alla domanda di Giovanni Battista Tellar Paudon.Istanza n. 1824: nomina delle commissioni per gli esami di abilitazione all'insegnamento nelle classi ginnasiali inferiori e superiori e all'insegnamento della Filosofia; domande dei candidati Cesare Bay, Alessandro Valla, Giovanni Bodrato e Giuseppe Daghero, dei quali sono conservati anche gli elaborati, e di Giuliano Cabras e Antonio Carizzoni; valutazione degli elaborati di ciascun candidato espresso dai commissari professori B. Peyron ed Enrico Ottino; relazione della commissione esaminatrice.

Concorso a posti di dottori aggregati

Comprende sottofascicoli relativi ai singoli Collegi. Aggregazione in Teologia: copia dell'adunanza del 16 dicembre 1869 durante la quale i docenti della Facoltà indicano nella teologia dogmatico-speculativa gli argomenti riguardanti il concorso per l'anno 1870. Aggregazione in Leggi: nomina della commissione e accoglimento nel Collegio dell'avvocato G. Carle, vincitore del concorso. Aggregazione in Medicina e chirurgia: nomina della commissione e comunicazione al ministro della inidoneità dei candidati. Aggregazione in Matematiche: lettera del preside G.B. Erba che comunica essere Analisi infinitesimale la materia oggetto del concorso. Aggregazione in Lettere e Filosofia: nomina della commissione; domande e documenti presentati dai candidati comprendenti copie a stampa della dissertazione "Principii fondamentali della scienza morale" e delle tesi di Sebastiano Turbiglio e le tesi di Vincenzo Papa presentate per il concorso. Aggregazione in Farmacia: corrispondenza relativa alla nomina della commissione e alla data dell'esame; domanda del candidato Giuseppe Pazzini.

Preside, professori ordinari, straordinari, incaricati e supplenti

Incarico affidato dal ministro al professor G. Govi di visitare alcune Scuole secondarie del Regno. Nomina di supplenti: G. Basso di Fisica sperimentale; G. Gibello di Botanica; C. Ceppi di Disegno. Concessione di un congedo ad A. Sismonda. Decesso di A. Marchini e concessione di un sussidio alla vedova, Margherita Protto. Lettera dello scultore Giuseppe Dini che comunica la propria intenzione di donare all'Università un busto dedicato a G. Plana, purché venga collocato "nell'atrio dell'Università". Nomina di: C. Ceppi a professore straordinario di Disegno; G.B. Delponte a professore ordinario di Botanica. Conferma di G.B. Erba a preside della Facoltà per il triennio 1870-71/1872-73. Consegna al professor G. Govi di fascicoli provenienti dall'Istituto Meteorologico di Londra.

Atti della Facoltà. Leggi e regolamenti per Matematica

Relazione della commissione, composta dal preside G.B. Erba e dai professori Pietro Borgarelli, M. Lessona e A. Lieben, che ha esaminato le proposte inviate dalle Università di Pisa e Pavia in merito a un nuovo ordinamento della Facoltà e della Scuola di Farmacia.

Atti delle Facoltà

Copia del "Sunto delle relazioni fatte dai singoli Incaricati delle Facoltà sull'andamento degli studj universitari nell'anno 1865-66. A termini dell'art. 24 del Regolamento universitario approvato con R. Decreto 14 settembre 1862" inviato al ministro.In sottofascicoli dedicati alle singole Facoltà sono raccolte le relazioni sullo svolgimento dei rispettivi corsi inviati dai docenti.Teologia: estratto del verbale dell'adunanza dei docenti della Facoltà del 21 giugno 1866.Giurisprudenza: G. Anselmi, G. Buniva, T. Canonico, G. Cesano, L. Mattirolo, Ilario Filiberto Pateri ed E. Precerutti.Medicina e chirurgia: I. Nicolis che unisce un elenco di studenti che frequentano il suo corso.Farmacia: sono conservate solo le lettere di trasmissione delle relazioni.Scienze fisiche, matematiche e naturali: G.G. Moris, A. Sismonda, G. Govi, Eligio Martini, A. Marchini, G.B. Erba, G. Basso (incaricato del corso di Fisica matematica) e F. Chiappero (incaricato di Chimica organica).Lettere e filosofia: lettera di richiesta della relazione inviata dal rettore al professor Carlo Passaglia; tabella degli iscritti alla Facoltà nell'anno scolastico 1865-66.

Professori ordinarii

Richiesta di chiarimenti sulla legittimità della presenza del professor M. Lessona alle adunanze del Consiglio di Facoltà, in quanto nominato professore ordinario a Bologna e non a Torino. Nomina di G.B. Erba, G. Bruno, A. Sismonda, Luigi Bellardi e A. Marchini a componenti la commissione d'esame degli allievi dell'Accademia militare e di Ascanio Sobrero a presidente della stessa. Richiesta del professor A. Marchini di avere a disposizione aule più capienti per le lezioni di Disegno, in considerazione dell'aumento degli studenti iscritti, e di nominare un assistente in sostituzione del dimissionario Carlo Pattarelli.

Professori ordinari

Documenti riguardanti singoli docenti: A. Abbene: comunicazione del decesso. Filippo De Filippi: concessione di un congedo. Camillo Ferrati: comunicazione della sua assenza per nomina a giurato e supplenza temporanea di Geodesia teoretica affidata al dottore aggregato Carlo Sottero. G. Govi: comunicazione di assenza per problemi di salute. R. Piria: richiesta di permesso per recarsi a Vichy per cure termali, datata 25 giugno 1865, e comunicazione del suo decesso, avvenuto il 18 luglio 1865. G. Plana: necrologio, lettera della vedova, funerali e pratica relativa alla pensione. A. Sismonda: comunicazione del conferimento della nomina a Cavaliere della Legion d'Onore di Francia; concessione del passaporto per viaggi scientifici nelle Alpi Centrali; richiesta di congedo per problemi di salute. A. Genocchi ed Eligio Martini: avvicendamento alle cattedre di Algebra complementare e geometria e di Calcolo differenziale e integrale. Nomina di G.B. Erba e A. Sismonda a presidenti di due sottocommissioni d'esame nella Regia Accademia Militare; problemi riguardanti la nomina di docenti per cattedre vacanti.

Relazioni finali delle Facoltà

Anno 1863-64: sono presenti le relazioni dei presidi delle varie Facoltà, mentre non è conservata quella della Scuola di Farmacia; relazione del professor Ilario Filiberto Pateri sul suo corso e lettera di Francesco Comba circa il suo corso di Tassidermia; corrispondenza con il ministro in merito al corso di Ostetricia tenuto dal professor Domenico Tibone e "proposta per modificazioni da apportarsi nella distribuzione delle materie d'insegnamento" redatta dal preside della Facoltà di Medicina e chirurgia.Anno 1864-65: due minute riassuntive delle relazioni presentate dalle varie Facoltà; relazioni dei presidi delle Facoltà di Teologia, Giurisprudenza e Scienze; relazione di L. Leotardi docente di Teologia a Fossano; della Facoltà di Giurisprudenza sono anche presenti le relazioni dei professori Francesco Bertinaria, G. Cesano, G.E. Garelli della Morea, C. Gastaldetti, L. Mattirolo, Ilario Filiberto Pateri, E. Precerutti, Paolo Viora; della Facoltà di Scienze sono conservate una relazione di G.B. Erba sul proprio corso di Meccanica razionale, una di De Filippi sulle condizioni delle collezioni dei Musei di Zoologia e di Anatomia e una lettera di Erba riguardante lo studente Francesco Gasco, ritenuto degno di essere menzionato sulla Gazzetta Ufficiale. Sono prive di data le relazioni dei professori G. Anselmi, Pier Carlo Boggio e T. Canonico della Facoltà di Giurisprudenza .

Esami

Disposizioni del ministro e corrispondenza circa gli esami speciali e generali. Nomina, da parte del Ministero della Guerra di G.B. Erba e A. Sismonda a presidenti di due sottocommissioni d'esame alla Regia Accademia Militare, per gli anni 1864 e 1865. Richiesta di notizie circa la votazione riportata nei singoli esami sostenuti da Silvio Gerini, della Facoltà di Teologia, e Pier Carlo Boggio, della Facoltà di Giurisprudenza. Corrispondenza con la Scuola di applicazione per gli ingegneri circa la nomina di dottori aggregati della Facoltà di Giurisprudenza a componenti la giunta per gli esami di Materie legali.

Presidi delle Facoltà

Conferma alla carica di preside per un triennio, a decorrere dal 1° novembre 1864, di Lorenzo Girola a Medicina e chirurgia e di G.B. Erba a Scienze fisiche, matematiche e naturali.

Esami in genere

Disposizioni del ministro in merito a: composizione della commissione per gli esami dei rivenditori di spezie nei Circondari; presenza di E. Precerutti quale commissario negli esami di Istituzioni del diritto civile patrio per gli aspiranti alla carriera demaniale e notarile; ammissione agli esami di studenti provenienti da altre Università; nomina di A. Sismonda, Prospero Richelmy e G.B. Erba a componenti della commissione esaminatrice degli allievi della Regia Accademia militare di Torino; ammissione agli esami di Aurelio Depaoli; prolungamento della sessione degli esami per i laureandi. Elenchi degli studenti delle varie Facoltà che nell'anno scolastico 1862-63 hanno sostenuto esami presso altre Università. E' presente copia della "Gazzetta del Popolo" n. 206 del 27 luglio 1862 nella quale si fa riferimento alla richiesta presentata dagli studenti della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali per ottenere un prolungamento delle sessioni d'esame, a cui il rettore acconsente solo per alcune materie; insieme al quotidiano è conservata la minuta della lettera inviata dal rettore al direttore con una puntualizzazione in merito. Richiesta di informazioni sulla data degli esami per professore di Storia e Geografia da parte di Giacinto Bianchi.

Domande generiche non comprese in alcuna pratica speciale

Miscellanea di corrispondenza con altre istituzioni, docenti dell'Università e privati: Giovanni Antonio Rayneri; G. Govi; Francesco Merolfa Petitti; Nicola Romelli; senatore Filippo Linati; Reale Accademia Albertina di belle arti; G.S. Bonacossa; Comitato iniziatore d'insegnamento (cui è allegata copia del n. 1 del giornale L'istruttore popolare); Comitato per gli espositori veneti e romani; Accademia medico-chirurgica di Genova; Università di Catania, Palermo, Bologna e Siena; Tribunale del Circondario di Torino per la verifica degli studi in Medicina di Paolo Medici; T. Canonico; Istituto tecnico governativo di Torino; R. Piria per testare una nuova vernice utilizzata sulle stoviglie; Comitato degli studenti della Regia Università di Bologna (cui sono allegate copia del Corriere dell'Emilia e della Gazzetta delle Romagne, entrambe del 2 marzo 1863); Pietro Ghiglione; Giuseppe Rota. Corrispondenza con il ministro: incarico a Pier Camillo Orcurti di cooperare con i componenti del Comitato Centrale Italiano nella scelta di oggetti rappresentativi da inviare all'esposizione internazionale di Londra del 1862; regolamentazione del numero degli assistenti presenti agli esami scritti; restituzione al Ministero d'Agricoltura e commercio di strumenti di misura conservati nel Gabinetto del rettore, in seguito alla morte di Ignazio Pollone, rettore e presidente della Commissione consultiva sui pesi e misure; visita del professor Pinto, consigliere onorario dell'imperatore russo; rilascio di copia della patente di veterinario ad Amato Revuz di Cluses; nomina di Giuseppe Bollati a cavaliere dell'Ordine Mauriziano; dono alla Biblioteca dell'Università di una copia dell'incisione con soggetto la Madonna del baldacchino del cavalier Fosella; invio alla Facoltà di Medicina e chirurgia di un opuscolo su un caso clinico scritto da Egidio Tentarelli; trasmissione di copie di registri degli esami per l'Università di Palermo; richiesta di un parere della Facoltà di Medicina e chirurgia sull'utilità di una scoperta fatta dal dottor Giulio Beer di Berlino; nomina dei professori G.B. Erba e A. Sismonda a presidenti delle sottocommissioni per gli esami di promozione nella Regia Accademia militare; corrispondenza in merito al dono e alla vendita all'Ospedale Oftalmico e infantile di alcuni banchi e di arredi sacri, precedentemente collocati negli Oratori dell'Università, su proposta del canonico Duprè, direttore dell'amministrazione ospedaliera.

Professori e Presidi delle Facoltà

Provvedimenti riguardanti i professori: concessioni di onorificenze a G. Buniva, Lorenzo Bruno, Carlo Passaglia, J. Moleschott, B. Peyron, G. Govi, G. Anselmi, Brunone Bravo, A. Serafino, Lorenzo Girola; nomine di Bartolomeo Zavateri, già professore straordinario di Istituzioni di diritto romano, a professore ordinario all'Università di Bologna e di T. Canonico a professore ordinario.Provvedimenti riguardanti i presidi: nomina di Lorenzo Girola a Medicina e Chirurgia, di G.B. Erba a Scienze fisiche, matematiche e naturali, in seguito alla rinuncia di A. Sismonda, per gli anni scolastici 1861-62/1863-64, di Ilario Filiberto Pateri a Giurisprudenza e di Giovanni Antonio Rayneri a Lettere e Filosofia per gli anni scolastici 1863-64/1865-66; conferma di A. Serafino a Teologia, in seguito alla rinuncia di F. Parato, e di A. Abbene alla Scuola di Farmacia per gli anni scolastici 1863-64/1865-66. Sono inoltre presenti: il ruolo di anzianità dei docenti di Medicina e chirurgia; tabelle relative alla situazione stipendiale dei singoli professori; l'elenco dei docenti con i rispettivi insegnamenti per l'anno scolastico 1862-63; copia della relazione del rettore al ministro e copia delle relazioni dei singoli presidi predisposte in seguito a una richiesta di informazioni sulla didattica nelle Università (febbraio 1863). Lettera del ministro di invito ai professori facenti parte del Parlamento a riprendere le lezioni all'Università in attesa che prendano avvio le sedute parlamentari.

1859-60 Rendiconti sull'insegnamento

Relazioni dei singoli docenti sui corsi tenuti nel primo bimestre dell'anno scolastico 1859-60.Facoltà di Teologia: C. Banaudi, G. Ghiringhello, F. Parato, Carlo Luigi Savio, A. Serafino, V. Testa.Facoltà di Giurisprudenza: Pietro Luigi Albini, G. Anselmi, C. Avondo, G. Buniva, T. Canonico, G. Cesano, G.E. Garelli della Morea, Ilario Filiberto Pateri, E. Precerutti, J.-J. Reymond, Bartolomeo Zavateri.Facoltà di Medicina e chirurgia: S. Berruti, G.S. Bonacossa, Paolo Andrea Carmagnola, G.E. Demichelis, Gioachino Giorgio Fiorito, Scipione Giordano, Lorenzo Girola, Giacomo Antonio Maioli, Sisto Germano Malinverni, Francesco Telesforo Pasero, Alessandro Riberi, C. Sperino, G. Timermans, C. Tomati, Giovanni Antonio Viglietti.Facoltà di Lettere e filosofia: Carlo Bacchialoni (professore assistente nella Scuola di Metodo), Giovanni Francesco Bosco, Francesco Bertinaria, Bartolomeo Bona, Casimiro Danna, Giovanni Battista Peyretti, Bartolomeo Prieri, Carlo Emanuele Richetti, Ercole Ricotti, Luigi Schiaparelli.Facoltà di Scienze fisiche e matematiche, classe di Scienze fisiche: A. Abbene, Felice Chiò, S. Gherardi, G.G. Moris; Facoltà di Scienze fisiche e matematiche, classe di Matematica: G.B. Erba, Camillo Ferrati, A. Genocchi, Eligio Martini, Luigi Federico Menabrea, Prospero Richelmy.Sono inoltre presenti: la minuta del "Rendiconto sul risultato degli studi nello scorso anno scolastico" predisposto dal rettore, comprendente anche una relazione sui locali del Gabinetto anatomico e su quelli destinati alla Clinica ostetrica; un elenco degli studenti distinti delle diverse Facoltà; la richiesta di Antonio Mattea di essere inserito nella lista degli studenti distinti.

Risultati da 1 a 20 di 24