Risultati 15377

Descrizione archivistica
Stampa l'anteprima Vedere:

483 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Fine del tirocinio in Germania

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Balestreri 18.4
  • Unità documentaria
  • 1847-11-04
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Monaco il 4 novembre 1847. Il Balestreri è al termine del suo tirocinio in cui ha visitato boschi e istituti agricolo-forestali della Germania. Ha sovente pensato a Moris e alla sua famiglia. Ha molto apprezzato la meravigliosa organizzazione forestale ed agricola, in particolare quella dell’Istituto agricolo-forestale di Tharandt (Sassonia), con i suoi ottimi docenti, fondato dall’ “Ippocrate dei forestali”, il fu Cotta. Ha visitato a Vienna l’Istituto Mariabrunn e il giardino botanico di Schonbrunn [sede della casa imperiale asburgica dal 1730 al 1818]. L’anatomico Hirtl gli ha comunicato la notizia della morte del Prof. Genè. In Austria un piemontese, il marchese Corti di S. Stefano di Belbo, insegna anatomia, come sostituto di Hirtl. Al termine vi sono i saluti a Moris e famiglia

Ricerca di contatto con botanici piemontesi.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Pollone 272.1
  • Unità documentaria
  • s.d.
  • Parte di Orto botanico

Lettera senza data e località di invio. Lo scrivente ha saputo dalla moglie che Moris è andato a cercarlo a casa. Gli trascrive letteralmente quanto gli ha scritto un amico di Parigi [in lingua francese], che gli chiede di mettere in contatto due suoi nipoti appassionati di botanica, i signori De Lambertye e Mallet, con qualche botanico del nostro paese, con cui entrare in corrispondenza e in rapporto di scambio di piante. Ovviamente Pollone è “costretto” a chiedere a Moris, “le plus savant parmi les savants botanistes”, se è disposto ad accettare l’invito. In caso contrario lo prega di suggerirgli la persona adatta.

Periodo di aggiornamento in Prussia

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Balestreri 18.2
  • Unità documentaria
  • 1847-03-13
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Neustadt Westerwald (Renania-Palatinato) il 13 marzo 1847, ove lo scrivente annuncia a Moris d’essersi recato in Prussia per un periodo di aggiornamento, dove ha incontrato il Prof. Link. Descrive le donne tedesche le quali, almeno per quanto riguarda l’eleganza, sono superiori alle torinesi. I mariti sono molto legati alla casa e non lasciano mai sole le mogli. Vengono citate alcune opere del prof. di scienze naturali Batzeburg, giudicate “monumento di disordine e di confusione”. Il Balestreri ricorda il giardino di Moris alla Praia di Pianezza [vicino a Torino]. Loda l’usanza delle biblioteche in Prussia di consentire a professori e studenti di portare i libri a casa. Elenca il numero, ritenuto eccessivo, di materie oggetto di studio sin dalle scuole primarie. Si parla di alcuni aspetti del corso di materie forestali, criticando la complessità dell’insegnamento. Comunica che il Prof. Kunt ha pubblicato la 2° edizione di Lehrbuch Botanik. Invita Delponte, che ha già tradotto Jussieu, ad occuparsi anche della traduzione di quest’opera. Seguono i saluti a Moris e ai familiari.

Risultati da 15281 a 15290 di 15377