Risultati 5048

Descrizione archivistica
Università degli Studi di Torino
Stampa l'anteprima Vedere:

104 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Laboratorio di Medicina legale

Contiene la pratica relativa alla donazione di crani criminali e documenti autografi di Cesare Lombroso.Registra, in dicembre, la donazione al Museo di Antropologia criminale diretto da Cesare Lombroso «di una serie di modelli in gesso di alienati» da parte del dottor Lorenzo Frigerio, direttore del Manicomio di Alessandria; «di una raccolta di disegni di alienati» da parte del dottor Cividali del Manicomio di Roma; «di una raccolta di carte geografiche inedite dell’Italia criminale, che sono di utilità grandissima per l’insegnamento e per la scienza» da parte di Luigi Bodio, direttore generale dell’ufficio di statistica presso il Ministero di Agricoltura, Industria e Commercio.

Varie

Costituzione e iniziative del Comitato per le onoranze a Icilio Guareschi, che intende ricordarlo attraverso un busto da realizzarsi fondendo bronzo di cannoni austriaci. Sono ricordate la scoperta di Guareschi delle proprietà assorbenti della calce sodata, poi utilizzata per la confezione delle maschere anti-gas, e "l'azione sua di propaganda illuminata nelle questioni che riguardavano la nutrizione di guerra".Concessione di un'aula per le lezioni e le conferenze serali dell'Università Popolare.Comunicazione da parte di Mario Carrara della donazione di una ricca collezione anttropologico-criminale da parte degli eredi di Lorenzo Frigerio, già direttore del Manicomio di Alessandria.Documentazione relativa al corso di api-bachicoltura svolto dal Museo internazionale di apicoltura e bachicoltura, presieduto da Edoardo Perroncito, "nei locali della Scuola Pedagogica Universitaria" e frequentato da un centinaio di allievi. Il Museo, per il tramite del rettore, fa richiesta dl Ministero di un sussidio e del riconoscimento di un qualche diploma o attestato di frequenza per chi superi l'esame finale del corso. E' presente il fascicolo di marzo aprile 1919, anno X, del periodico "L'apicoltore moderno".Relazione clinico-amministrativa dell'Istituto ostetrico-ginecologico per l'anno 1918-19.Visita del presidente americano Woodrow Wilson (gennaio 1919): due copie dell'appello (opuscolo a stampa) sottoscritto da professori e studenti dell'Università e del Politecnico per la "ricostituzione integrale" dell'Italia; lettera di ringraziamento del rettore al sindaco della Città di Torino Secondo Frola per aver propiziato la visita all'Università. Pare collegarsi alla visita anche la conferenza sul tema "L'idealismo di Wilson" tenuta il 21 febbraio da Pio Foà, di cui sono conservati il comunicato stampa e l'invito a partecipare rivolto dal rettore agli studenti.Corrispondenza relativa alle conferenze di propaganda organizzate dall'Intesa intellettuale, da tenersi a Torino da parte di Ernest Lémonon e Maurice Mignon. Dopo numerosi rinvii, la conferenza di Maurice Mignon si tenne il 27 novembre 1919, con tema: Le affinità intellettuali dell'Italia e della Francia".Manifestazioni di plauso per l'unificazione all'Italia e di rivendicazione per l'annessione della Dalmazia intera da parte di studenti di Capodistria e di Zara; loro richiesta di informazioni per la prosecuzione in Italia degli studi iniziati in Austria. Circolare 8 luglio 1919 del Comando supremo dell'Esercito circa l'istituzione di corsi estivi per i maestri nel territorio occupato. Raccolta di indumenti promossa a Torino dal Comitato "Pro Fiume d'Italia".Molta documentazione è variamente legata alla guerra appena conclusa:bilancio sul contributo dell’Università alle attività di assistenza a vantaggio delle famiglie dei combattenti, dei profughi, degli studenti prigionieri (tabelle e resoconti);studenti e personale militare: esonero per l’impiegato contabile Gaetano Martini; lettera dello studente di Medicina tenente Pietro Scotti, che evidenzia le enormi differenze nelle condizioni degli studenti trattenuti sotto le armi, chi nella città dove studia, chi in città di provincia “senza comodità di coltura”, chi “al fronte (Dalmazia, Albania, Asia Minore, Colonie, Carso, Trieste ecc.) senza comodità di studio e, in generale, senza comodità di vita” e pone l’accento su “esuberanza di ufficiali” e “fannullaggine sistematica”; richiesta di informazioni sullo studente Luigi Corvaglia; voto del Consiglio Accademico dell’Università di Palermo perché il Governo consenta a tutti gli studenti di riprendere gli studi;manifestazioni di sostegno al Primo ministro Vittorio Emanuele Orlando, di passaggio a Torino nel viaggio verso Parigi, dove è in corso la negoziazione dei trattati di pace;cerimonie e commemorazioni dei caduti, tra cui quella promossa dal Circolo universitario cattolico “Cesare Balbo” (via Po, 4);pubblicazioni commemorative dei caduti;inserimento nel lavoro degli invalidi di guerra;distintivo per gli studenti ex militari (proposta di Vittorio Cian, fatta propria dal rettore Vidari e inoltrata al Ministero della Guerra);richiesta e concessione “di quattro cannoni da campagna o montagna austriaci, per decorare la base dell’erigendo monumento ai gloriosi studenti caduti per la patria”; mancata “cessione gratuita di bronzo occorrente per la fusione” del medesimo monumento;richiesta di autorizzazione alla visita dei magazzini di materiale bellico da parte di Alfredo Pochettino, per poter segnalare materiale utile agli istituti scientifici;domanda di rimpatrio a Treviso da parte di una famiglia di profughi ospitata presso l’Istituto di Psicologia;vendita di cartoline di propaganda da parte dell’Ufficio doni e propaganda dell’Esercito, per il tramite della marchesa Margherita d’Incisa di Camerana;esortazione a esser degni “dei vostri immortali Compagni” e a continuarne il pensiero e l’opera rivolta dal rettore Vidari agli studenti nel quarto anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia.

Studenti, loro dispense, tasse, sussidii ecc.

Disposizioni del ministro in merito a: iscrizione tardiva di alcuni studenti; anticipazione della sessione ordinaria degli esami speciali; dispensa dalla tassa per l'esame di laurea; conferimento della medaglia d'argento a Carlo Cerruti, laureato a pieni voti nella Facoltà di Giurisprudenza. Corrispondenza relativa a: disordini provocati nelle strade cittadine da alcuni studenti di Medicina, che indossavano la berretta rossa e inneggiavano a Garibaldi, cui è allegata la relazione sul loro fermo inviata dalla Prefettura di Torino; l'ammissibilità degli uditori agli esami; nomine ad allievo interno all'Ospedale Maggiore di San Giovanni Battista; premi per gli studenti che si sono distinti nelle esercitazioni di tiro a segno (comprende un manifesto relativo alla gara svoltasi nel mese di novembre a Torino); un'indagine sugli studenti provenienti dalle scuole tecniche iscritti alla Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali; apertura agli studenti della biblioteca dell'Accademia di Medicina; pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dei nomi degli studenti particolarmente meritevoli (Mauro Gariazzo, Giovanni Canegallo, Lodovico Eusebio, Romualdo Palberti, Carlo Paolo Bechis e Vincenzo Papa); richiesta di autorizzazione al conio della medaglia d'argento da consegnare ai laureati meritevoli. Corrispondenza riguardante singoli studenti: Filippo Drocchi, uno studente polacco che frequenta il liceo a Parigi, Audenino, Emilio Faletti, Giovanni Chodil, Luigi Pesci, Giacomo Abbate, Cecuil-Bass americano. Elenco di studenti del quinto anno di Medicina e chirurgia che hanno superato tutti gli esami previsti per quell'anno di corso.

Istituto di Antropologia

Nella recapitolazione dell'anno accademico 1962-63 è presente una descrizione dettagliata delle varie sezioni del Museo di Antropologia ed Etnografia, ed è relativa all'acquisto della collezione lasciata dal professor Marro alla professoressa Savina Fumagalli e, alla morte di questa, entrata in possesso delle sorelle.Vedi pratica nei verbali del Consiglio di Amministrazione volumi 28 e 29.

Risultati da 271 a 280 di 5048