Showing 15376 results

Archival description
Italian
Print preview View:

596 results with digital objects Show results with digital objects

Ulteriore invio di Flora Veneta e Algologia Adriatica.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Naccari 230.4
  • Item
  • 1831-02-16
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Chioggia il 16 febbraio 1831, in cui lo scrivente ringrazia Moris per avergli inviato il diploma di socio corrispendente dell’Accademia delle Scienze di Torino. Gli spedisce una copia di Flora Veneta per Colla. Purtroppo non ha più copie dell’Algologia Adriatica per l’Accademia. Spedisce una seconda copia di Flora Veneta, da fare avere all’Accademia di Genova, di cui ambirebbe fare parte. Qualsiasi spedizione potrà essere indirizzata al negoziante Domenico Vianello, presso il caffè Pedrocchi di Padova. Anche il direttore delle diligenze e messaggerie, Francesco Lupi, è avvertito. Al pacco può essere accluso uno scritto, sfuggendo così alla posta, che è molto costosa.

Spedite da Moris alghe sarde.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Naccari 230.2
  • Item
  • 1830-10-31
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Chioggia (Ve) il 31 ottobre 1830. Naccari ringrazia Moris per avergli mandato esemplari di alghe sarde. Lo prega di salutare Balbis, che dovrebbe essere ritornato in patria. Nel P. S. dice a Moris, nel caso dovesse spedirgli qualcosa, di servirsi del signor Domenico Vianelli in Padova presso il caffè Pedrocchi.

Ricerca di un nuovo giardiniere.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 241.22
  • Item
  • 1845-06-23
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 23 giugno 1845. De Notaris si è liberato di un peso: il giardiniere. Dopo una inutile richiesta di aumento di stipendio, si è dimesso. Sarebbe opportuno assumerne uno da fuori, non essendoci nel Genovesato persona adatta. Ci vorrebbe una persona fidata, come ad esempio il Battista del Valentino. Nel giardino poi è ancora presente il vecchio Morando, che De Notaris vedrebbe volentieri a riposo, perché inutile e di carattere cavilloso; è inoltre un flagello per le piante. Farà presente la situazione al marchese Canepa, il quale potrebbe riferire all’intendente Peveraro. Invia a Moris i saluti di Vérany.

Raccomandazione per André Ancel.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Deporta 107.4
  • Item
  • 1857-07-31
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Nizza il 31 luglio 1857, in cui Deporta segnala a Moris André Ancel, collaboratore di Verany, che vorrebbe aprire a Nizza una nuova farmacia.

Croce al merito a Moris. Raccomandazione per Verany.

Lettera inviata da Nizza il 31 marzo 1838, in cui Deporta si congratula con Moris per avergli Sua Maestà assegnato la croce al merito. Gli raccomanda il giovane Verany, che sarà ancora per un anno a Torino per perfezionarsi in Chimica Analitica

Intercessione a favore del nipote di Bertoloni

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 31.2
  • Item
  • 1848-11-25
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 25 novembre 1848, in cui Bertoloni chiede a Moris un enorme favore che riguarda il servizio militare del nipote di 22 anni che ha accolto a Bologna dopo la morte del padre, quando aveva 5 anni . Tonino Franchini [il nome anagrafico dovrebbe essere “Gianbattista”] è della coscrizione del 1828; nell’estate è stato dichiarato rivedibile dal Consiglio di Coscrizione della Spezia, a causa di palpitazioni di cui soffre da anni. Nella famiglia, dal lato paterno, è presente una frequenza impressionante di casi di morte improvvisa in età ancora relativamente giovane. Il ragazzo è stato però richiamato di recente ad una nuova visita per il 5 dicembre. Il favore richiesto consiste, nel caso il ragazzo fosse ritenuto abile, nel farlo destinare ad un Ospedale Militare, essendo ormai chirurgo di buona esperienza, come dichiarato dal Prof. Venturoli, primario dell’Ospedale di Bologna. Sollecita un cenno urgente di ricevuta della lettera. Bertoloni prega Moris di intercedere anche presso il Cav. di Saluzzo.

Volume "Battaglie fatte contro Affricani"

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 29.46
  • Item
  • 1841-07-30
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 30 luglio 1841. Bertoloni non è ancora riuscito a venire a capo dei libri di Marescalchi, il quale è “un vero imbecille” perché continua a farsi imbrogliare dai suoi agenti. Il Prof. Venturoli è disposto a cedere il volume “Battaglie fatte contro Affricani”, che Bertoloni descrive dettagliatamente [si parla delle guerre puniche]. Occorre chiedere al Cav. di Saluzzo se è disposto all’acquisto. Bertoloni prega Moris di controllare il genere Rosa nell’erbario di Allioni. Chiede il suo parere sull’ “immenso fascicolo” di Cesati e conclude: “Poveri noi se la Botanica deve progredire in questo modo!”.

Croce dei Santi Maurizio e Lazzaro

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 29.44
  • Item
  • 1841-06-22
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 22 giugno 1841. Bertoloni si rallegra con Moris che è stato decorato con la Croce dei Santi Maurizio e Lazzaro. Continua ad occuparsi dell’eventuale acquisto di libri dal Conte Marescalchi, il quale non ha ancora deciso se vendere la libreria; attende una risposta anche dal Prof. Venturoli. E’ in stampa l’ultimo fascicolo del IV tomo della Flora. Prega il Cav. di Saluzzo di fare avere al Card. Oppizzoni una copia degli Atti del Congresso Scientifico tenuto a Torino. Bertoloni invia i saluti a Baruzzi, nel caso sia ancora a Torino.

Medaglia del congresso scientifico

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 29.42
  • Item
  • 1841-06-02
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 2 giugno 1841. Bertoloni dice a Moris che si è attivato per procurarsi i libri richiesti dal Cav. di Saluzzo. Non è possibile cercarli alla vendita Marescalchi, perché il Conte è al momento a Roma. La libreria Levera è stata tutta venduta, in parte al Prof. Venturoli, il resto a un “rivendugliolo”, cui è stata comunque consegnata la lista dei libri desiderati. Bertoloni esprime il proprio piacere per avere ricevuto dal Cav. Alessandro di Saluzzo, per ordine di Sua Maestà, la medaglia del Congresso Scientifico.

Progetto di esplorazione delle valli Trompia e Sobbia e della costa occidentale del Garda.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Cesati 78.11
  • Item
  • 1843-05-03
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Vercelli il 3 maggio 1843. Cesati è a Vercelli dai suoi genitori, e comunica a Moris del suo trasferimento a Brescia. Spera di trovare piante interessanti, come la Saxifraga arachnoidea, poiché la valle Trompia, la valle Sobbia e la costa occidentale del Garda sono state poco esplorate. Anche l’Ateneo bresciano ha professori illustri, come il Lanfossi e il micologo Venturi.

Lavoro di Biasoletto presentato da Moris alla Sezione Botanica di Firenze

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Biasoletto 36.4
  • Item
  • 1843-03-27
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 27 marzo 1843. Ringrazia per i semi ricevuti; invierà quelli richiesti. Chiede a Moris come fargli pervenire il proprio lavoro, da Moris stesso presentato alla Sezione Botanica di Firenze, sul viaggio di S.M. Federico Augusto Re di Sassonia. Spera che il lavoro sia pervenuto alle due Accademie di Torino. Prega Moris di salutare l’Avvocato Colla, i sig.ri Cav. Carena, Genè, Vegezzi-Ruscalla, Barelli Vincenzo, St. Martin, Cav, Gazzera, Cav. Paravia, Cav. Sismonda, Prof. Botto.

Ringraziamento per la cortesia ricevuta a Torino

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Biasoletto 36.3
  • Item
  • 1841-04-18
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Trieste il 18 aprile 1841, in cui lo scrivente ringrazia Moris e Colla per la cortesia di cui è stato oggetto a Torino. Spera di rivederli nell’anno in corso a Firenze. Invia i saluti al Prof. Abate Gazzera, al Sig. Vegezzi-Ruscalla, ai Professori Genè e Sismonda, e al Dott. Delponte.

Richiesta di Nostochinee di Meneghini. Tentativo di coltivazione di germogli di Gurance.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Morren 226.2
  • Item
  • 1843-05-21
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Liegi il 21 maggio 1843. Tramite Vaudenteen de Jehay, segretario d’ambasciata, lo scrivente ringrazia Moris per i semi ricevuti, che sono ben germinati, e il volume Florula Caprariae, che gli ha ricordato De Notaris e la sua gentile accoglienza a Genova. Desidererebbe avere la pubblicazione sulle Nostochinee di Meneghini. Morren si lamenta del troppo tempo che deve impiegare per il corso di Agricoltura, cui è poco interessato, tralasciando la Botanica. Il barone Vaudensteen de Jehay ha portato 500 germogli di Gurance [dovrebbe essere un tipo di the], di cui vengono descritte le caratteristiche, proveniente da Andrinopoli [Adrianopoli], che Morren vorrebbe introdurre nelle coltivazioni locali. Si sta anche occupando della riproduzione di piante di vaniglia. Farà avere a Moris un volume di Teresa Targioni Tozzetti, cui ha collaborato.

Morte di Vaucher.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Vaucher Crémieux, 371bis.3
  • Item
  • 1841-01-09
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Ginevra il 9 gennaio 1841. Lo scrivente annuncia la perdita del professore Vaucher, uno dei suoi parenti più disponibili. Confida a Moris tutto il suo dispiacere e rimpianto. Saluti al cavalier Mosca.

Progetto per le carceri.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Vaucher Crémieux, 371bis.2
  • Item
  • 1840-03-25
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Ginevra il 25 marzo 1840. Lo scrivente segnala a Moris il caso del signor Badollet e della moglie, famiglia tenuta a Ginevra nella massima considerazione, i quali desiderano acquistare una proprietà a Mornex in Savoia, già posseduta da un ginevrino. Anche il comune amico, professore Vaucher, avrebbe piacere che fosse concessa l’autorizzazione all’acquisto. Lo scrivente ha ricevuto da poco il calco del progetto per le carceri dal conte di Pralormo, accompagnato da una lettera in cui si chiedono osservazioni sulle modifiche al progetto proposte dalla commissione. Ha inviato una memoria al ministro ed è in attesa di risposta.

Preparazione del calco per il carcere di Alessandria.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Vaucher Crémieux, 371bis.1
  • Item
  • 1840-02-20
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Ginevra il 20 febbraio 1840. Lo scrivente, che ha perso il padre da poche settimane, ringrazia Moris per l’attenzione dedicata al calco del suo progetto per il carcere di Alessandria. Lo prega di scusarlo con il cavalier Mosca per l’incomodo recatogli, pregandolo di fare il calco di cui sopra. Si è stupito che, contrariamente a quanto concordato, l’esecuzione sia stata affidata al signor Bosso. Vaucher prega Moris di fargli avere l’opera, quando sarà terminata, perché vuole presentarla al ministro. Gli trasmette i saluti del professore Vaucher e lo prega di riverire il cavalier Mosca.

Disponibilità delle biblioteche milanesi.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Heyland 150.10
  • Item
  • 1846-04-15
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Milano il 15 aprile 1846. Heyland ha cercato a Milano i professori indicatigli da Moris. Jan non è più a Milano da tempo. Balsamo gli ha messo a disposizione la sua biblioteca e quella di Brera. Non sono però presenti la monografia di Reichenbach e l’opera di Vaucher.

Orobanche

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 30.31
  • Item
  • 1845-09-17
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna (di villa) il 17 settembre 1845. Bertoloni sta trascorrendo le vacanze in villa; ha finito il lavoro su Orobanche, dopo avere messo a mollo nell’acqua fresca i fiori di ognuna, per poterne evidenziare stami e stilo. Critica Reichenbach, che nella Centuria Settima sulle Orobanche ha fatto “qualche imbrogliaccio”. Critica altresì Vaucher le cui figure sono orribili; Bertoloni è però riuscito ad avere da lui gli esemplari di molte sue specie. Seguono osservazioni su nove specie di Orobanche

Results 821 to 840 of 15376