Print preview Close

Showing 15354 results

Archival description
Advanced search options
Print preview View:

603 results with digital objects Show results with digital objects

Escursione all’isola Maddalena.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. 180.1
  • Item
  • 1840-05-03
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata dalla Maddalena il 3 maggio 1840. Alla Maddalena la flora non è interessante. Ha trovato la Vinca acutiflora Bertol., che a suo avviso non è specie buona. Nel settentrione della Sardegna imperversa una tosse fortissima, che i locali chiamano “grippe”. Lisa ne è stato contagiato, ma ora sta meglio. Dalla Maddalena, con il lancione regio, esplorerà il litorale verso oriente, però difficilmente potrà arrivare ad Orosei, dove non c’è porto. Lisa prega Moris di indirizzargli eventuali lettere a Nuoro, dove si tratterrà sino ad inizio giugno, per visitare anche Oliena e Orgosolo, prima di tornare a Tempio.

Tomo quarto della Flora in stampa

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 29.19
  • Item
  • 1839-11-12
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 12 novembre 1839. Bertoloni informa che il secondo fascicolo del tomo IV della Flora è in stampa. Chiede a Moris lumi su una pianta raccolta da Badarò in Sardegna e una raccolta da Serafino in Corsica. Ancora, prega Moris di controllare un Colchicum nell’erbario di Allioni.

Piante della Sardegna settentrionale raccolte da Badarò

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 27.5
  • Item
  • 1827-10-24
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 24 ottobre 1827. Bertoloni ha ricevuto la lettera di Moris il 29 settembre e 4 giorni dopo il pacco. Promette di completare le osservazioni entro gennaio e di non parlare a nessuno delle specie nuove. Le piante pubblicate da Sprengel sotto l’articolo “Moris”, gli sono state inviate da Balbis per fare figurare il suo nome tra i botanici illustri. Bertoloni dice a Moris di non preoccuparsi di determinare le Alghe, lavoro improbo senza libri. Chiede a Moris se conosce il signor Stefano Serafino di Bonifacio, perché vorrebbe sapere se Viviani gli ha pagato le centinaia di piante della Corsica ricevute suo tramite. Bertoloni riferisce che nel proprio erbario sono presenti parecchie piante della Sardegna settentrionale, raccolte dal dottor Badarò, suo allievo, e pubblicate sul giornale di Configliachi e Brugnatelli. Parla ancora di una Statice raccolta da Moris, già ritrovata in precedenza da Badarò, che non è stata pubblicata né lo sarà, essendo egli andato in Brasile.

Acquisto di nuove piante.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 241.42
  • Item
  • 1847-06-10
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 10 giugno 1847. De Notaris aveva intenzione di avvalersi di Bentham per fare avere a Moris un manoscritto da presentare all’Accademia, ma gli è mancato il tempo di concluderlo. De Notaris è soddisfatto per il numero e la qualità delle piante del giardino. Tra i nuovi acquisti vi sono parecchie piante grasse. Bentham gli ha detto che il Solanum fragrans è stato traslocato in un altro genere da Dunal, Meisner, Sendtner, oltre che dallo stesso De Notaris. La priorità dovrebbe essere di Sendtner. Unisce alla lettera una breve memoria sui licheni.

Prestito di Flora Sardoa a Schweinfurth.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Schmidt, 317.1
  • Item
  • 1858-07-16
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Heidelberg il 16 luglio 1858. Lo scrivente segnala a Moris lo studente di Filosofia G. Schweinfurth, il quale ha esplorato in primavera il regno botanico di Sardegna. Avrebbe però bisogno di avere in prestito la Flora Sardoa, per potere più agevolmente determinare le piante trovate.

Premio dell’Accademia delle Scienze

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Meneghini 205.4
  • Item
  • 1841-11-29
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Padova il 29 novembre 1841. Meneghini è onoratissimo che gli sia stato assegnato il premio dell’Accademia della Scienze. Pensava di farselo consegnare ufficialmente dall’ambasciatore e ministro austriaco S. A. Schwartzenberg. Meneghini gradirebbe che il premio fosse diviso in due parti, cioè in una medaglia minore e il resto in denaro. Ringrazia Moris per avergli mandato una copia degli Atti del Congresso di Torino.

Tentativo di ottenere la pensione di anzianità.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 245.15
  • Item
  • 1858-03-12
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 12 marzo 1858. De Notaris ringrazia Moris per i tentativi di fargli avere la pensione di anziantà, anche se non residente a Torino. Nel Lombardo-Veneto tale limitazione non esiste. Rifiuta l’offerta di aiuto da parte di Moris. In caso di assoluta necessità, si priverebbe di qualche oggetto di valore che ancora possiede, come ha fatto in passato, cedendo sotto costo alla locale Accademia delle Scienze le opere di Hedwig e di Schwaegrichen e l’opera Scottish Cryptogamic Flora. Il governo dovrebbe tenere conto che lui non esercita la professione. Si rammarica di molte scelte fatte in passato.

Invio a Moris di piante del Rosellini. Rapporto sullo stato dell’orto genovese

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 241.2
  • Item
  • 1844-01-22
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 22 gennaio 1844. De Notaris manda a Moris un plico di piante ricevute da Rosellini da Pisa. Invia i desiderata: i più importanti sono segnati con una lineetta sul catalogo dei semi. E’ in stampa il catalogo del giardino di Genova. Il freddo intenso l’ha allontanato dal proprio studio, che è sprovvisto di camino e di stufa. Ha iniziato ad occuparsi dell’Erbario Crittogamico Pedemontano Ligure. Corre voce che monsignor Pasio sia stato rimosso dalla presidenza dell’Università e che verrà sostituito da monsignor d’Angennes o dal cavaliere Collegno. De Notaris ha avuto queste confidenze dal marchese Brignole, figlio dell’ex ministro. E’ stato invitato dalla Regia Deputazione a stendere un rapporto sullo stato dell’orto, da inviare a Sua Maestà. Pensa sia poco più di una formalità. Chiede notizie del congresso tenuto dall’Accademia delle Scienze.

Scambio di catalogo dei semi.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Notaris (de) 240.38
  • Item
  • 1841-01-16
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Genova il 16 gennaio 1841. Il signor Saluzzoglia, incontrato per strada, gli ha comunicato la perdita subita da Moris. Ha ricevuto il catalogo dei semi ed ha accompagnato con il punto esclamativo le specie cui tiene in modo particolare. Nella prossima settimana gli invierà il suo catalogo. Vorrebbe acquistare il Systema di Roemer e Schultes, anche senza i supplementi. Si congratula con Moris per la nuova carica onorifica ricevuta dal Re.

Il genere Allium molto "imbrogliato"

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 29.9
  • Item
  • 1839-03-27
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Bologna nel marzo 1839, in cui dice che il genere Allium è molto “imbrogliato”, né hanno migliorato la situazione Schultes nel Syst. Veget. e Don nella sua monografia. Seguono osservazioni su nove specie di Allium, otto delle quali descritte da Allioni

Congresso a Torino della Società Italiana delle Scienze

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Candolle (de) 64.3
  • Item
  • 1839-12-23
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Ginevra il 23 dicembre 1839, in cui De Candolle comunica a Moris di avergli inviato i volumi richiesti. Il padre pensa di venire a Torino, dove non è mai stato, per il congresso della Società Italiana delle Scienze. De Candolle si complimenta per i progressi che sta compiendo la botanica in Piemonte, in particolare per merito di De Notaris. Consiglia a Moris un’importante opera di Schouw su Geografia fisica e botanica d’Italia.

Richiesta di prestito di Flora Sardoa.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Schweinfurth, 319.1
  • Item
  • 1858-07-13
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Heildelberg il 13 luglio 1858. Lo scrivente, che si definisce studente di Filosofia, dice a Moris che ha fatto in primavera un viaggio in Sardegna, dove ha raccolto moltissime piante, che sta cercando di identificare. Ha utilizzato sinora Flora Italica di Bertoloni e Flore de France di Grenier e Godron. Però sta trovando molte difficoltà, per cui gli servirebbe una flora specifica, come Flora Sardoa, da tutti ritenuta fondamentale. Schweinfurth chiede a Moris se sarebbe possibile averla in prestito per un tempo da lui stabilito. Non è infatti riuscito a trovare l’opera nelle biblioteche locali e l’acquisto comporterebbe un ritardo di alcuni mesi. Dovrebbero già avergli parlato del suo problema Schmidt [vedi lettera n. 317.1] e il professor Gennari.

Dubbi sulla permanenza a Lipsia.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Reichenbach, 283.6
  • Item
  • 1863-03-25
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Lipsia il 25 marzo 1863. Lo scrivente si trova in un periodo di incertezza, perché non sa se rimarrà a Lipsia. Ringrazia Moris per le piante che ha intenzione di mandargli. Lo prega di consegnarle a Torino al libraio Loescher, per essere indirizzate a Frédéric Schleicher che gliele farà avere in perfetto stato. Reichenbach elenca le numerose difficoltà che ha nel proseguire il suo lavoro e critica alcune nuove modalità di preparazione e di classificazione delle piante.

Results 1121 to 1140 of 15354