Risultati 316

Descrizione archivistica
Serie
Ricerca avanzata
Stampa l'anteprima Vedere:

9 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Carte personali

La serie comprende documentazione eterogenea (foglietti di appunti e note manoscritte, un opuscolo a stampa) appartenente a Romeo Fusari.

Carte personali e famigliari 1855-1932

La serie comprende documentazione privata di Carlo Giacomini, confluita nel fondo oppure acquisita in seguito a donazioni di eredi e privati; si tratta di: carteggi, carte personali (tra le quali si segnalano composizioni poetiche dello stesso Giacomini), carte di famiglia, appunti di studio degli anni universitari, decreti e diplomi che hanno coronato il percorso professionale di Carlo Giacomini, quali riconoscimenti al suo sapere ma anche alla sua persona.

Carte sciolte inerenti alla carriera studentesca

Raccolta di carte sciolte, di natura istituzionale, inerenti la carriera accademica degli studenti di vari atenei, provenienti da archivi privati: tessere di riconoscimento, libretti di iscrizione, certificati, quietanze di pagamento, etc.

Carteggio non classificato dal 1857 al 1863

La serie è costituita da fascicoli, molti dei quali di una sola carta, contrassegnati da un numero progressivo e ordinati cronologicamente. Non è previsto un quadro di classificazione. All’interno della serie è possibile individuare tre partizioni, in quanto la numerazione dei fascicoli si interrompe, per poi ripartire da uno, per ben due volte: 1857-1860, 1860-1861 e 1861-1863. L'analisi del contenuto dei fascicoli ha evidenziato che già negli anni 1857-1863 si era via via affermata l'abitudine di riaggregare le carte relative al medesimo affare, vale a dire in base al contenuto; esigenza questa cui darà risposta, a partire dal 1864, l'organizzazione del carteggio secondo un titolario di classificazione. Già la terza partizione, costituita da 65 fascicoli pluriennali organizzati per materia, ne rappresenta un'anticipazione.

Carteggio non fascicolato anteriore ad agosto 1857

Sono riunite in questa serie le sole carte anteriori all'agosto 1857, fatta eccezione per le istanze degli studenti, tuttora conservate. Le prime tre unità, con carte della prima metà del secolo, sono variamente legate alla fine del Governo francese e ai contenziosi contabili e patrimoniali da essa scaturiti. Erano probabilmente conservate dall'economo. Le carte dal 1850 al luglio 1857 sono state estratte da fascicoli di anni successivi della corrispondenza gestita dal segretario e recano come unica segnatura il numero di protocollo.

Carteggio relativo alla vertenza con Jules Crépieux Jamin per il “Manuale di Grafologia”, editore Hoepli

Si è ritenuto opportuno tenere a parte le lettere inviate e ricevute nel corso dello svolgimento della vertenza a seguito dell'accusa di aver utilizzato un testo senza citarne l'autore. La vertenza, la prima sentenza e l'appello, occuparono un arco di tempo molto esteso e solo in parte coinvolsero Cesare Lombroso in prima persona. Molte delle lettere infatti furono scritte dalla figlia Gina all'insaputa del padre al fine di portare a termine la questione senza creargli ulteriori ansie. (Tealdi)

Risultati da 51 a 60 di 316