Showing 15599 results

Archival description
Print preview View:

689 results with digital objects Show results with digital objects

Tesi del 1833

Per il grado di laurea: Ascanio Sobrero.Per il grado di aggregazione al Collegio: Antonio Andrea Garbiglietti.

Tesi del 1814

Per il grado di laurea: Giuseppe Filippo Allardi, Gaetano Ansaldi (2 copie), Georges-Antoine Dardel (2 copie), Giovanni Andrea Pio Maria Dentis (2 copie), Giovanni Faule, Giuseppe Maurizio Stefano Ferrero (2 esemplari frutto di stesure successive) e Giovanni Battista Marocco.

Tesi del 1811

Per il grado di laurea: Giuseppe Maria Bernardi (2 copie), Giovanni Berruti, Giuseppe Giacomo Cane, Giovanni Antonio Cucchietti, Louis Escoffier, Giuseppe Maria Faldella, Luigi Antonio Francesco Ferrero (2 copie), Pietro Andrea Gerbino Promis (2 copie), Pietro Giacinto Marchisio, Pietro Giovanni Agostino Pedemonte e Giuseppe Giovanni Pistono.

Tesi del 1812

Per il grado di laurea: Jacques-Augustin Bellot, P.D. Benedetto Berutto, Felice Bracco, Pierre Chaplet e J.B. Hodel.

Tesi del 1810

Per il grado di laurea: Carlo Giuseppe Luigi Ferrando, Paolo Graziano, Carlo Albino Petrini, Giacomo Antonio Rollando Perini, Domenico Francesco Serena e Giuseppe Antonio Maria Talentino Mussa.

Tesi del 1809

Per il grado di laurea: Giovanni Antonio Baretta, Nicolao Francesco Berta, Luigi Besso, Luigi Bianchi, Giovanni Pietro Galli (2 copie), Giovanni Francesco Gallia, Ignazio Rolando e Giovanni Andrea Rossetti.

Personale della Segreteria

Nomine e promozioni di personale: Pietro Randone, Vincenzo Re, Carlo Bonelli, Rodolfo Bergamini, Giuseppe Prandi; concessione di un compenso straordinario ai volontari Giuseppe Prandi e Giuseppe Mazè de la Roche; pratica riguardante la nomina di Carlo Ferrero a volontario; compenso allo scrivano Edoardo Ghia; trasferimento di Giuseppe Faggiani al Ministero dell'Istruzione pubblica.

Cliniche universitarie

Comunicazione del ministro al rettore circa un caso concreto di applicazione del R.D. del 29 ottobre 1860, che stabilisce che del Consiglio direttivo delle Cliniche universitarie nell'Ospedale Maggiore di San Giovanni Battista e della Città di Torino sarà componente il preside pro tempore della Facoltà di Medicina e chirurgia anziché il prefetto del Collegio Carlo Alberto per la stessa Facoltà. L'invito è "a provvedere alla scelta di altro professore di Clinica in surrogazione del signor commendatore Riberi". Richiesta di un elenco degli studenti che frequentano la Clinica ostetrica. Pratica riguardante la conferma di Carlo Gallia ad assistente alla Clinica delle malattie sifilitiche presso il Regio Ospizio di carità: tra gli allegati è presente il diploma di laurea datato 29 maggio 1848, sottoscritto dal vicario generale dell'arcivescovo di Torino, Filippo Ravina, e munito del sigillo universitario.

Bilanci degli Stabilimenti scientifici

Corrispondenza relativa alle spese effettuate dalla Biblioteca e all'invio dei bilanci degli Stabilimenti scientifici. Sono presenti i bilanci del Laboratorio di Chimica farmaceutica e del Museo di Antichità ed Egizio. La pratica per l'apertura al pubblico di una sala di lettura della Biblioteca è corredata dall'analisi dei costi e del preventivo predisposti dall'architetto Giuseppe Bollati, assistente alla cattedra di Architettura, costruzione e geometria pratica.

Programmi di insegnamento

Comunicazioni relative alla pubblicazione dei programmi di insegnamento di alcuni docenti. E' presente il programma, in lingua francese, del corso pubblico di Filosofia biblica, non firmato, ma attribuibile a Charles d'Orelle.

Scuola di Ostetricia, disposizioni generali. Scuola di Flebotomia. Istituti ostetrici di Novara, Vercelli, Voghera, Alessandria (progetto)

Sulla camicia il titolo è integrato con l'annotazione "Tutte le accennate pratiche trovansi presso la Segreteria della Facoltà di Medicina e Chirurgia".Il presidente dell'Ospedale maggiore degli infermi di Vercelli sollecita l'indizione da parte del Ministero della Pubblica istruzione di un concorso per titoli al posto di professor direttore della Scuola di Ostetricia e chirurgo presso l'Ospedale medesimo e chiede che gli venga data la maggior pubblicità possibile con pubblicazione su manifesti e sulla Gazzetta Ufficiale.Quale membro della commissione viene proposto il prof. Enrico Bottini (dell'Università di Pavia).Il suddetto concorso era già stato sospeso in considerazione di recenti delibere del Consiglio provinciale di Novara, che sembravano attribuire nuove funzioni dell'Ospedale.Vi concorrono: Libero Bergesio, Gerolamo Mo, Eugenio Lace. Al termine delle selezioni tuttavia, l'amministrazione dell'ospedale esprime riserve sui criteri seguiti dalla commissione nel detrminare il vincitore.L'Ospedale maggiore di Vercelli chiede autorizzazione ad affidare provvisoriamente al dott. Giuseppe Ravello la direzione della Scuola di Ostetricia rimasta vacante dopo l'improvvisa morte del prof. Luigi Poggio.Si chiede inoltre di riconoscere al medesimo la firma dei libretti delle allieve ostetriche (Angela Molinaro, Clementina Bellasio, Teresa Facelli, Maria Spertini, Giovanna Campasso, Angiolina Osta), la cui posizione deve essere regolarizzata mancando dai loro fascicoli diversi documenti, con molta probabilità trattenuti dal defunto prof. Poggio.Decreti di nomina di Alessandro Cuzzi ai direttore della Scuola di Ostetricia di Novara a seguito di concorso. Avendo questi rifiutato il posto, ne viene provvisoriamente incaricato il dott. Gaetano Fara.

Presidi delle Facoltà

Nomina dei presidi per il triennio 1860-61/1862-63: A. Serafino a Teologia, G. Cesano a Giurisprudenza, Alessandro Riberi a Medicina e chirurgia, A. Sismonda a Scienze fisiche e matematiche, Bartolomeo Prieri a Lettere e filosofia. Minuta della lettera inviata al ministro con oggetto "Deliberazioni delle Facoltà prese prima della chiusura dell'Università. Osservazioni e proposte del Rettore". Sono anche conservate le relazioni dei singoli professori sul proprio corso: della Facoltà di Lettere e filosofia Francesco Barucchi, Francesco Bertinaria, Giovanni Maria Bertini, Giovanni Francesco Bosco, A. Fabretti, Giovanni Battista Peyretti, Bartolomeo Prieri, Giovanni Antonio Rayneri, Ercole Ricotti, Luigi Schiaparelli, il docente di Grammatica comparata e di lingua sanscrita (forse G. Flechia], Tommaso Vallauri; della Facoltà di Medicina e chirurgia S. Berruti, Paolo Andrea Carmagnola, Matteo Conti, G.E. Demichelis, Gioachino Giorgio Fiorito, Scipione Giordano, Lorenzo Girola, Giacomo Antonio Maioli, Sisto Germano Malinverni, Alessandro Riberi, C. Sperino, G. Timermans, C. Tomati, Giovanni Antonio Viglietti. E' inoltre presente la minuta di una lettera inviata dal rettore ai presidi nella quale è indicata la prassi da seguire per la verbalizzazione delle adunanze delle Facoltà.

Regio Orto botanico del Valentino

Pratiche relative al personale: collocamento a riposo di Carlo Manhefeldt, giardiniere capo; promozione a giardiniere capo di Giovanni Battista Chiuso; aumento di stipendio a Michele Defilippi e Giovanni Pasta. Pagamento della pittrice Maddalena Lisa per le tavole botaniche.

Tesi del 1808

Per il grado di laurea: Pietro Bellisio, Pietro Antonio Bertolini, Benigno Francesco Chianea, Camillo Croserio, Basilio Lachelli, Francesco Bernardo Tessiore e Giovanni Battista Zoppi.

Liberi insegnanti

Corrispondenza relativa allo svolgimento di corsi liberi e autorizzazioni del ministro a: C. Tomati per Anatomia microscopica; G. Fissore, che indica anche gli argomenti del corso, per Patologia generale; Caio Peyrani per Ovologia ed embriologia; Guglielmo Rossi per Scienza delle finanze; Pier Carlo Boggio per i corsi liberi di Filosofia del diritto e di Diritto internazionale; Andrea Rava per Lingua araba; Francesco Mouchet per Filosofia morale.Due distinte richieste di autorizzazione a tenere un corso semestrale inviate dal professor Bartolomeo Zavateri: nel febbraio per un corso libero di Filosofia del diritto e nel marzo per un corso di Diritto internazionale marittimo.

Results 1 to 20 of 15599