Risultati 2667

Descrizione archivistica
Biblioteca del Dipartimento di Scienze della vita e Biologia dei sistemi. Sede di Biologia vegetale. Università degli studi di Torino
Stampa l'anteprima Vedere:

23 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Acquisto della collezione di Procaccini. Programmazione di un viaggio nel Nord-Europa.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Parlatore 254.27
  • Unità documentaria
  • 1844-06-15
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 15 giugno 1844. Parlatore ringrazia Moris per avergli donato il secondo volume di Flora Sardoa; lascerà a De Notaris il piacere di recensire l’opera sul Giornale Botanico Italiano; la pubblicazione avverrà sul quinto numero. Antinori deve avere scritto a Moris del gradimento del Granduca per il volume a lui destinato. La collezione di Procaccini è meritevole di essere acquistata: potrebbe costituire il nucleo di una flora fossile italiana. Parlatore nei prossimi giorni andrà al lago di Bientina presso Lucca, per completare il lavoro che sta preparando sulle piante acquatiche. Già Moris avrà visto su Comptes Rendus dell’Accademia delle Scienze la sua nota sull’anatomia di Aldrovanda vesiculosa. Con il placet del Granduca, a metà luglio Parlatore avrebbe intenzione di partire per Vienna, Praga, Dresda, Berlino e Monaco, per poi recarsi a Milano per il Congresso, dove spera di riabbracciare Moris.

Richiesta di contributi per il Giornale Botanico Italiano.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Parlatore 254.26
  • Unità documentaria
  • 1844-05-10
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Firenze il 10 maggio 1844. Moris riceverà il terzo numero del Giornale Botanico Italiano dalle mani del signor Gionferri. Prega Moris di salutare Genè, cui ha scritto per raccomandargli il professore Breschet. Parlatore invita Moris, Colla e Delponte ad inviare qualche loro contributo al Giornale, che si sta diffondendo, specie in Germania. Per incarico del Granduca, si recherà due o tre giorni a Senigallia, per esaminare una raccolta di piante e animali fossili del defunto Procaccini e giudicare se sia meritevole di acquisto.

Richiesta di disegni di forni in uso a Torino

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 28.4
  • Unità documentaria
  • 1834-04-26
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 26 aprile 1834, dove Bertoloni chiede a Moris un disegno dettagliatissimo dei forni in uso a Torino, corredato di tutti i particolari, da inviare in Stiria o in Carinzia, dove da Bologna ci si deve provvedere. Chiede altresì che le misure siano espresse in centimetri e millimetri, e non in piedi (del Piemonte? di Parigi?) come era stato fatto in un precedente disegno. Bertoloni si è abbonato all’opera del Principe di Salm su Aloe e Mesembryanthemum.

Eccessiva geometria dei disegni. Ricerca di lavoro

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Heyland 150.24
  • Unità documentaria
  • 1849-05-06
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Milano il 6 maggio 1849. Heyland manda a Moris due tavole dipinte. Scende in particolari, per quanto riguarda Rumex suffocatus, Mercurialis elliptica, Myosotis e Armeria splendens. Riconosce che il disegno a volte è troppo geometrico, tralasciando la grazia e il “disordine” della natura. Era la malattia di Turpin, di cui però Heyland vorrebbe guarire. Chiede a Moris se tra i suoi colleghi dell’Accademia non vi sia qualcuno interessato a rappresentare l’anatomia e la patologia animale, di cui in passato si è occupato, collaborando con Maunoir, Prévost, Lombard, Gose. Per il pagamento dei disegni può, per mezzo dei fratelli Gericaud a Torino, appoggiarsi sul conto a Milano di Malegen di Ginevra.

Ritorno a Parigi di Cocchi

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Cocchi 86.1
  • Unità documentaria
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Parigi. Cocchi ringrazia Moris per le gentilezze ricevute a Torino. E’ ora a Parigi dove è tornato passando dal Moncenisio e da Chambéry. A Ginevra ha conosciuto De Candolle e i signori Vogt e Pictet. Prega Moris di salutare i professori De Filippi ed Eugenio Sismonda, che gli hanno suggerito di incontrare queste persone. Appena arrivato a Parigi ha consegnato a Decaisne i bulbi di Cyclamen; un secondo pacco, inviato da E. Sismonda, è stato consegnato al signor Michelin d’Ardouin, presso il quale ha conosciuto Constant-Prévost.

Orobanche parassita

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 30.32
  • Unità documentaria
  • 1846-01-06
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 6 gennaio 1846. Bertoloni augura buon anno a Moris e famiglia. Sollecita una sua risposta sulle Orobanche. Pensa che Orobanche “a minore diversa” inviatagli a suo tempo da Moris dalla Sardegna sia l’O. canescens di Presl e di Gussone. Bertoloni vorrebbe sapere su quale pianta è stata trovata parassita.

Invio di Candollea cuneifolia

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Candolle (de) 64.16
  • Unità documentaria
  • 1847-05-17
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Ginevra il 17 maggio 1847. De Candolle manda a Moris l’elenco dei semi offertigli dal signor Preiss; manda contemporaneamente un esemplare di Candollea cuneifolia, augurandosi che anche a Torino attecchisca come a Ginevra

Compenso per Enciclopedia Popolare

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Pomba 273.2
  • Unità documentaria
  • 1860-08-21
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Torino il 21 agosto 1860. Pomba elenca righe e colonne degli articoli nuovi e di quelli corretti relativi all’Enciclopedia, ed indica la cifra spettante a Moris. Il signor Predari vorrebbe sapere se Moris, all’inizio della pubblicazione dell’opera, ha ricevuto qualche opera inglese.

Collaborazione al Dizionario.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Pomba 273.1
  • Unità documentaria
  • 1860-08-18
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Torino il 18 agosto 1860. Pomba non ha nessuna difficoltà a regolare il conto per la collaborazione di Moris all’Enciclopedia Popolare, come da lui richiesto. Attende il rientro di Predari, che dovrebbe avere tenuto il conto del lavoro di Moris. Pomba ha intenzione di affidare a Moris la collaborazione per la parte botanica del Dizionario. Per quanto riguarda il lavoro del Bertola, la correzione era stata affidata a Moris su richiesta del figlio dello stesso Bertola. La correzione era però compresa nell’acquisto del manoscritto e pertanto Pomba non ne è debitore. Seguono alcune precisazioni sulle modalità di pagamento per i collaboratori principali dell’Enciclopedia.

Segnalazione del nipote per avanzamento di carriera

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bertoloni 31.5
  • Unità documentaria
  • 1853-03-16 - ?
  • Parte di Orto botanico

Lettera inviata da Bologna il 16 marzo 1853. Bertoloni segnala a Moris il nipote Giuseppe Pratesi, verificatore dei pesi e delle misure a La Spezia, venuto a Torino per chiedere un avanzamento di carriera. Prega Moris di aiutarlo.

Risultati da 1 a 10 di 2667