Showing 15753 results

Archival description
Print preview View:

739 results with digital objects Show results with digital objects

Esami privati

Verbali degli esami privati di primo, secondo, terzo, quarto, quinto anno e secondo esame d laurea. Con rubrica

Abilitazione all'insegnamento, esami relativi annuali

Il Ministero della Pubblica istruzione chiede informazioni sugli studenti che hanno conseguito ultimamente l'abilitazione all'insegnamento. Per la Facoltà di Lettere Filosofia: Antonio Tarello, Michele Oddenino, Ambrogio Ferrari, Carlo Ferrero, Giovanni Riva, Giuseppe Bertello, Rodolfo Renier, Chiattone, Rota, Cagliero e Bordone; per la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali: Priamo Armani, Adolfo Piovano, Luigi Colombo, Carlo Bricarelli, Francesco Gerbaldi, Giacinto Morera, Felice Masino, Mario Lessona, Giacinto Martorelli e Egidio Nicola Sardi.Decreto ministeriale del 22-5-1878 che detta norme per la sessione straordinaria degli esami di abilitazione e relative domande di ammissione presentate da Giuseppe Antonio Girard, Alberto Mottini, G. Bernardo Cayre, Giovanni Vassotti e Vincenzo Sissoldo.Relazione sullo svolgimento della "Sessione straordinaria per esami di abilitazione all'insegnamento secondario e normale tenutasi in questa Regia Università dal 19 novembre al 6 dicembre 1878", con tabella riassuntiva dei titoli presentati e i voti conseguiti nelle prove dai candidati: Alfonso Mistrangelo, Laura Persiani, Michele Gagliardi, Pietro Rayneri, Stefano Albano, Giovanni Battista Stobbia, Giovanni Ronnia, Carlo Spiritelli, Carlo Fichi, Tommaso Gallo, Giuseppe Borghesio, Giovanni Scannavino, Celestino Calleri, Giovanni Conti, Pietro Posani, Antonio Cerutti, Giovanni Gallo e Luigi Ferraris.

Disposizioni relative al regolamento speciale, studi, inscrizione, insegnamenti, esami, abilitazioni all'esercizio, tasse speciali per gli esercizi

Su sollecitazione di studenti e professori, si richiede al Ministero un parere circa la non obbligatorietà degli esami di Chimica farmaceutica e di Materia medica per gli aspiranti al diploma di Farmacia, diversamente dal corso di studi per la laurea.Accogliendo la proposta della Scuola, il Ministero fissa le tasse di iscrizione alle esercitazioni pratiche per il diploma di Farmacia, la lurea in Chimica e Farmacia e per il corso di Mineralogia.

Concorso a posti d'aggregazione

Gli aggregati alla Scuola di Farmacia chiedono che venga riconosciuto loro il titolo di dottore, dato che con R. D. del 12 marzo 1876 la Scuola medesima può conferire la laurea in Chimica e Farmacia.

Esami privati del primo e secondo anno dati nelle scuole secondarie universitarie in provincia

Dopo i moti del 1821, è chiuso il Collegio delle Province e si inaspriscono i controlli su abitudini di vita e condotta degli studenti (Regie Patenti del 23 luglio 1822). A partire dall'anno accademico 1830-31 (Manifesto del Magistrato della Riforma dell'11 ottobre 1830) è previsto che lo studio si svolga privatamente, nelle città di residenza degli studenti, con parziali eccezioni solo per gli insegnamenti clinici, che devono avvalersi degli Ospedali. In base al Manifesto del Magistrato della Riforma del 24 marzo 1832, frequentavano a Torino i corsi di tutto il quinquennio e vi sostenevano gli esami gli studenti delle province di Torino, Pinerolo e Susa, mentre gli studenti provenienti dalla altre province erano tenuti a seguire i corsi del quinquennio e a sostenere gli esami per i primi tre anni nei rispettivi territori, prima di passare a Torino solo per gli esami dell'ultimo biennio. La Raccolta dei Sovrani provvedimenti del 1839 (art. 142) prevedono che gli studenti delle Province seguano a Torino corsi ed esami dal terzo al quinto anno. Il Regolamento per la Facoltà medico-chirurgica approvato con Regio Biglietto del 25 luglio 1844 stabilisce la cessazione delle Scuole secondarie medico-chirurgiche di Mondovì e Vercelli (art. 29 c. 1). Soltanto agli studenti di Chambéry e Nizza resta consentito di seguire i primi due anni di corso nelle rispettive città.I registri sono utilizzati per verbalizzare esami sia della Facoltà di Medicina che di Chirurgia, separate fino al 1844. Il biennio iniziale era tuttavia comune ai due percorsi.

Esami per il conferimento dei gradi

La serie è articolata in esami privati e pubblici fino all'entrata in vigore della legge Casati, quando subentra quella in esami speciali, che vertono su ciascuna singola materia oggetto di insegnamento, ed esami generali. Con successivo Regolamento generale, approvato con R.D. 8 ottobre 1876 n. 3434, subentra un'articolazione in esami di promozione, di licenza e di laurea, da sostenersi per gruppi di materie. Il sistema degli esami a gruppi è abolito con il R.D. 12 febbraio 1882 n. 645, "Modificazioni al Regolamento generale universitario approvato con regio decreto dell'8 ottobre 1876" che reintroduce gli esami speciali sulle singole materie e prevede un esame di laurea consistente "in una disputa intorno ad una dissertazione, scritta liberamente dal candidato sopra un tema da lui scelto nelle materie delle quali ha dato saggio negli esami speciali, ed intorno ad alcune tesi da lui parimenti scelte in quelle stesse materie".

Domande di studenti

Sulla camicia il titolo è integrato con l'annotazione "Le domande trovansi presso la Segreteria della Facoltà di Lettere e filosofia".Il Ministero della Pubblica istruzione, riferendosi all'istanza di ammissione al 3° anno avanzata da Borghesio, rivede il regolamento sull'accesso ai corsi d laurea in Lettere e Filosofia per i laureati in Teologia.

Disposizioni relative al Regolamento speciale della Scuola di Farmacia. Iscrizione, studi, insegnamenti, tasse, esami, programmi, orari. Relazione

Trasmissione del verbale della seduta della Scuola relativa alle nuove disposizioni sugli esami di Materia medica e Chimica farmaceutica.Comunicazione della morte di P. A. Borsarelli e provvedimenti del rettore per sostituirlo nell'immediato, ovvero nomina di U. Schiff a direttore provvisorio della Scuola e di A. Bruno a presidente della commissione degli esami generali di Farmacia che si terranno a breve.

Disposizioni relative al personale insegnante. Direttore, insegnanti, incaricati, supplenti, ecc.

Pubblicazione del concorso di professore ordinario di Chimica farmaceutica e tossicologica e candidatura di A. Bruno.Decreto di nomina di U. Schiff a direttore della Scuola di Farmacia a decorrere dal 1° gennaio 1879, per un triennio, in seguito alla morte del direttore in carica P.A. Borsarelli.Lettera di P. A. Borsarelli in cui adduce motivi di salute per giustificare l'assenza dal consiglio accademico.

Posizione IX Studenti

Fascicolo "Indicazione dei sig.ri professori che non hanno potuto fare le loro lezioni dal 5 al 9 febbraio": a causa dei disordini provocati dagli studenti che hanno chiesto di avere un maggior numero di giorni di vacanza in occasione del carnevale, molti professori non hanno tenuto lezione. In risposta a una circolare del rettore, i vari docenti hanno inviato le proprie motivazioni: P.A. Borsarelli della Scuola di Farmacia; C. Avondo, G. Buniva, G.E. Garelli della Morea, M. Germano, B. Gianolio, O. Spanna; G. Allievo, Bertini, E. Liveriero, Tommaso Vallauri della Facoltà di Lettere e filosofia; L. Berruti, G. Fissore, C. Giacomini, G. Gibello, Giuseppe Giudice, S. Laura, Malinverni, G. Pacchiotti della Facoltà di Medicina e chirurgia; F. Chiappero, G.B. Delponte, A. Dorna, F. Faà di Bruno, G. Govi, F. Siacci della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali. E' presente una relazione sull'accaduto inviata dal rettore al ministro, nella quale viene affrontato anche il problema della disciplina in generale e soprattutto i gravi problemi che si presentano durante le lezioni del professor G. Govi.Istanze degli studenti e corrispondenza relativa riguardante l'ammissione ai corsi, il riconoscimento di titoli, la duplicazione di attestati, il trasferimento da altre Università, la concessione di sussidi: Luigi Amedeo (e Ulrico Pagliani), Francesco Ameghino, Giovenale Arese, Carlo Arrighetti, Bernardino Balsari, Alfonso Banfi, Rocco Belli, Francesco Barberis, Pietro Bernardi (e Desiderato Lucat, Federico Ferraris, Giovanni Rocca, Bartolomeo Marchisio), Tommaso Bonavera (pratica n. 11349 della segreteria delle Facoltà di Medicina e chirurgia e Farmacia), Epaminonda Borello (e Francesco Molinari, Basilio Calderini, Antonio Martinazzoli, Alberto Castigliano), Gaspare Bosio, Francesco Bovio, Francesco Brin, Luca Canepa, Luigi Carboni, Romeo Carughi, Carlo Cervini, Demetrio Chercea, Vittorio Colomiatti, Giovanni Leopoldo Crespi, Maria Velleda Farnè, Carlo Ferrero-Gola, Cesare Fortina, Carlo Franchi, Domenico Garneri, Maggiorino Giaj, Ernesto Giannuzzi, Carlo Alberto Guasco, Arturo Auderko Homovodeano, Hoke, L. Loviani, Giovanni Battista Magnani (pratica n. 11743 della segreteria delle Facoltà di Medicina e chirurgia e Farmacia), Bruno Martino, Virginio Mastrocchio, Celestino Mazzucco, Vincenzo Mela, Carlo Enrico Melanotte, Domenico Morino (ed Eugenio Bobbio), Angelo Nicola (e Francesco Bovio), Alberto Olivieri (e Francesco Magliotti), Francesco Porta (e Carlo Civalleri, Antonio Martinazzoli, Angelo Nicola), Carlo Porinelli, Cesare Polinelli, Paolo Emilio Sciolla, Valerio Spagnoli, Autorizzazione ai farmacisti di tenere praticanti concessa a: Ferdinando Lacchelli, Lamberti, Papino, Francesco Roggero, Cesare Sciorelli, Francesco Tacconis.Disposizioni e richieste di informazioni inviate dal ministro in merito a: elenco di studenti rumeni iscritti all'Università di Torino dal 1860 in poi (di cui è conservata la tabella) e dei laureati in Medicina e chirurgia; studi compiuti da Salvatore Ottolenghi e Giovanni Balzarelli; elenchi di laureati che hanno superato l'esame di abilitazione all'insegnamento; ammissione degli studenti di Farmacia al concorso per i posti gratuiti del Collegio Carlo Alberto; sessione straordinaria degli esami per gli studenti militari volontari per un anno; iscrizione alla Scuola di applicazione per gli ingegneri di studenti che non hanno superato gli esami del triennio di matematica. Corrispondenza con i presidi riguardante le richieste degli studenti di modificare l'orario delle lezioni di alcuni docenti e il ripristino della preesistente regolamentazione del servizio nelle cliniche degli studenti di Medicina allievi del Collegio Carlo Alberto. Richiesta di una tariffa agevolata per gli studenti del corso di Botanica che saranno accompagnati a Bardonecchia dal professor G.B. Delponte.

Results 1 to 20 of 15753