Risultati 5860

Descrizione archivistica
Archivio storico. Università degli Studi di Torino
Stampa l'anteprima Vedere:

416 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Registri delle lezioni nell'anno scolastico 1935-36

Trentatre registri di: Luigi Abello (Diritto commerciale e industriale II e III corso), Giovanni Maria Bertini (Lingua spagnola I, II e III corso), Emilio Bonaudi (Diritto pubblico), Antonio Calandra (Scienza delle finanze e diritto finanziario), Agostino Cerutti (Esercitazioni di Tecnica mercantile III e IV corso), Antonio Fossati (Politica economica, Storia economica), Giorgio Gelosi (Lingua tedesca I, II e III corso), Fernando Giaccardi Giraud (Complementi di matematica, Esercitazioni di Matematica finanziaria), Silvio Golzio (Statistica metodologica), Piero Gribaudi (Geografia I e II corso), Filadelfo Insolera (Matematica finanziaria III e IV corso), Luciano Jona (Esercitazioni di Tecnica bancaria), Publio Mengarini (Economia generale e corporativa I e II corso), Camillo Monnet (Lingua francese I, II e III corso), Gino Olivetti (Diritto corporativo), Pietro Onida (Ragioneria I e II corso), Giuseppe Ottolenghi (Diritto internazionale), Armando Pescatori (Cultura militare), Mario Ricca-Barberis (Diritto privato), Francesco Roncali (Complementi di chimica), Nicola Spinelli (Lingua inglese I e III corso), Ferdinando Vignolo Lutati (Merceologia III e IV corso).

Registri delle lezioni nell'anno scolastico 1935-36

Quarantadue registri di: Mario Allara (Diritto civile; Istituzioni di diritto privato), Paola Maria Arcari (Storia delle dottrine politiche), Carlo Arnò (Diritto romano), Aldo Bertelè (Economia corporativa), Arnaldo Bertola (Diritto coloniale; Diritto ecclesiastico), Norberto Bobbio (Filosofia del diritto), Leone Cimatti (Fattori umani della produzione), Mario Comba (Diritto costituzionale), Valerio Cottino (Diritto civile), Emilio Crosa (Diritto costituzionale), Giuseppe Curreno (Cultura militare), Alfredo Del Vecchio (Diritto penale), Luigi Einaudi (Scienza delle finanze; Storia delle dottrine economiche), Giuseppe Ferroglio (Diritto ecclesiastico), Eugenio Florian (Diritto penale), Antonio Fossati (Politica commerciale), Riccardo Fubini (Diritto civile), Mario Gorino-Causa (Diritto ecclesiastico), Silvio Golzio (Statistica), Paolo Greco (Diritto commerciale; Diritto industriale), Giuseppe Grosso (Istituzioni di diritto romano; Esegesi delle fonti del diritto romano), Pasquale Jannaccone (Economia generale), Federico Marconcini (Economia politica), Riccardo Monaco (Diritto internazionale; Diritto pubblico comparato), Antonio Motta (Diritto civile), Gino Olivetti (Diritto corporativo), Giuseppe Ottolenghi (Diritto internazionale), Silvio Pivano (Storia del diritto italiano; Storia del diritto romano), Mario Ricca-Barberis (Diritto processuale civile), Ruggero Romanese (Medicina legale), Gioele Solari (Filosofia del diritto), Carlo Toesca di Castellazzo (Diritto corporativo e assicurazioni sociali), Giuseppino Treves (Diritto amministrativo e ordinamento corporativo), Samuele Renato Treves (Filosofia del diritto) e Cino Vitta (Diritto amministrativo).

Professori. Pratiche generali

Provvedimenti per cattedre vacanti (69 cc.): - la pratica più corposa (31 cc.) riguarda la cattedra di Patologia speciale e Clinica medica veterinaria, rispetto alla quale l'Ateneo riceve fortissime pressioni da parte sia del Ministero che del Partito Fascista affinché sia accolta la domanda di trasferimento da Messina di Roberto Bozzelli. La Facoltà di Medicina veterinaria è costretta a deliberare due volte sullo stesso tema, ma, grazie anche al supporto del Senato accademico, persevera nel proprio intento di coprire il posto mediante chiamata di Antonio Zanzucchi, secondo ternato di un concorso espletato nel 1937 per l'Università di Camerino. Di Bozzelli sono presenti sei istanze, datate dal 12 febbraio al 12 settembre 1938. - cattedra di Patologia generale e anatomia patologica della Facoltà di Medicina veterinaria (7 cc.): presentano domanda Dino Monari, destinatario di raccomandazione da parte di esponente del Partito, e Celestino Barile. Il dispone che per l'anno corrente la Facoltà provveda mediante attribuzione di incarico. - cattedra di Anatomia umana normale della Facoltà di Medicina e chirurgia (7 cc.): per la cattedra sottratta a Giuseppe Levi presentano domanda di trasferimento Angelo Cesare Bruni e Giovanni Bruno, destinatario di una raccomandazione da parte di Dino Gardini, vice-segretario nazionale del Partito Fascista. Il Ministero tuttavia dispone che l'insegnamento sia coperto mediante affidamento di incarico. - cattedra di Economia politica corporativa della Facoltà di Economia e commercio (7 cc.): il Ministero dispone il trasferimento da Genova con decorrenza dal 16 novembre di Mauro Fasiani. Avevano presentato domanda anche Arrigo Bordin e Volrico Travaglini. - cattedra di Tecnica commerciale e industriale della Facoltà di Economia e commercio (3 cc.): il Ministero comunica la terna dei vincitori di concorso, da cui scaturirà la nomina di Federico Pacces. - carte singole riguardano la proposta di apertura di tre concorsi da parte della Facoltà di Lettere e filosofia (Storia romana, a causa dell'espulsione di Arnaldo Momigliano; Filologia romanza, a causa dell'espulsione di Zaccaria Santorre Debenedetti; Storia dell'arte medievale e moderna) e di uno per la cattedra di Pedagogia da parte della Facoltà di Magistero; la proposta della Facoltà di Giurisprudenza di coprire la cattedra di Diritto internazionale, rimasta vacante per l'espulsione di Giuseppe Ottolenghi, mediante il trasferimento da Pavia di Alessandro Passerin d’Entrèves; la trasmissione al preside di Agraria della domanda di trasferimento di Claudio Antoniani, professore straordinario di Chimica agraria a Camerino e al preside di Scienze della domanda di essere chiamata alla cattedra di Geometria analitica, rimasta vacante per l'espulsione di Alessandro Terracini, da parte di Margherita Beloch, titolare a Ferrara. - sono inoltre presenti circolari ministeriali su modalità e tempi di presentazione delle proposte per trasferimenti e aperture di concorsi e la comunicazione dell'istituzione di due nuovi posti di ruolo da assegnare alla Facoltà di Magistero ed Economia a commercio.Richieste di informazioni varie sul personale (33 cc.): di stati matricolari e verbali di giuramento (3 cc.), sullo stato civile del personale (7 cc.) e sul curriculum accademico scientifico dei professori (20 cc.). Lo stato civile dei professori di ruolo è richiesto con circolare urgentissima del 14 febbraio 1938. E' conservata in duplice copia la tabella inviata dall'Università in risposta. Un successiva circolare del 14 dicembre 1938 richiede "le stesse notizie anche nei confronti dei Direttori amministrativi e del personale dell'amministrazione universitaria in via di eliminazione".Richiesta di nominativi di professori "che siano in grado di parlare, in lingue straniere, su idealità, problemi e realizzazioni dell'Italia d'oggi, nel campo della loro specifica competenza" (15 cc.). Sono segnalati: per la lingua francese Arnaldo Bertola, Emilio Crosa, Dino Gribaudi, Alessandro Terracini; per il greco moderno Arnaldo Bertola; per la lingua inglese Federico Olivero; per la lingua tedesca Matteo Bartoli, Gino Fano, Luigi Leinati e Nicola Terzaghi. Non tutte le disponibilità pervenute al rettore sono effettivamente trasmesse al Ministero: sono esclusi, ad esempio, tutti i lettori e la candidatura di Mario Ruffini a trattare in rumeno "sulle realizzazioni del fascismo e sulla sua dottrina"."Richieste di designazioni di professori per commissioni di esami di maturità classica e scientifica, di abilitazione magistrale e tecnica, e di abilitazione all'insegnamento professionale per la donna": le carte conservate (73 cc.) sono state raccolte per rispondere alla circolare n. 111 dell'11 gennaio 1938, in risposta alla quale il rettore invia in data 7 febbraio elenchi suddivisi per Facoltà (di sei è conservata la minuta). In fase di riordino le risposte dei singoli docenti sono state suddivise in base alla Facoltà di appartenenza.

Varie

Programma dei corsi della Scuola di Lingue moderne (istituita presso l'Istituto Superiore di Magistero di Torino) attivati nell'anno accademico 1934-35.Facoltà di Agraria"Estratto del verbale dell'adunanza del 16 maggio durante la quale il Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio di Torino delibera di assegnare un contributo straordinario e uno annuale per l'istituzione della Facoltà e copia di una lettera inviata dal rettore al ministro dell'Educazione nazionale."Istituto Superiore di Medicina Veterinaria aggregazione all'Università"Lettera del 2 febbraio, inviata dal direttore Pietro Ghisleni, relativa all'aggregazione dell'Istituto all'Università cui sono allegati copie di estratti dei verbali del Consiglio accademico dell'Istituto, il rendiconto dell'anno finanziario 1932-33 e un elenco di "Desiderata"; risposta del ministro in merito alla proposta di aggregazione, su cui si era espresso sfavorevolmente il Senato accademico.Lettera dell'ingegner G.A. Masoero riguardante il progetto del nuovo padiglione di Anatomia normale a cui allega 4 fotografie.Comunicazione del ministro della concessione di un contributo straordinario di cui una parte deve servire per la sistemazione dell'Istituto e una parte deve essere versata al Gran Magistero degli Ordini dei Santi Maurizio e Lazzaro per le ricerche dell'Istituto annesso al Giardino Alpino Chanousia sulla flora dei pascoli alpini.Sono inoltre presenti: una lettera del 13 luglio 1899, indirizzata a (Edoardo) Perroncito relativa alla vendita di un terreno, situato in via Argentero e parzialmente occupato da fabbricati, da parte della Impresa Bellia Costruzioni; un progetto (da attribuire e datare) del prospetto su via Argentero di un edificio.

Studenti caduti. Documenti raccolti per commemorazioni e pubblicazione celebrativa

Sono raccolti in fascicoli nominativi documenti riguardanti studenti universitari caduti durante la Prima Guerra mondiale, ai fini della commemorazione, del conferimento della laurea ad honorem (cerimonie del 25 marzo 1917 , 27 maggio 1918, 13 giugno 1920) e della pubblicazione di un volumetto celebrativo. Sono conservati nella maggior parte dei casi la fotografia, corrispondenza dal fronte con i familiari, corrispondenza fra i familiari e l'Università, cartoncini o pubblicazioni commemorative del defunto, ritagli di giornale con i necrologi. Elenco alfabetico degli intestatari dei fascicoli: Giovanni Abate, Alberto Abrate, Carlo Aimery, Pietro Ayme, Luciano Albertoletti, Francesco Alliaga di Ricaldone, Giovanni Alliaud, Francesco Allora, Giuseppe Amoretti, Salvatore Ancona, Silvio Anselmetti, Eugenio Ara, Antonio Arduino, Ugo Astesiano, Italo Baratta (contiene lettere dal fronte), Carlo Barberis, Amilcare Bardi (solo fotografia), Ferdinando Barotti, Giorgio Barovero, Luigi Beccuti, Ponziano Berardi, Cesare Berger (contiene lettere dal fronte), Giuseppe Antonio Berta (contiene lettere dal fronte), Nino Bertero, Luigi Bertoldi, Vittorio Bertolino, Emilio Besson, Mario Binelli, Luigi Blengino, Alfredo Boarini, Corradino Boffa, Luigi Boglio, Giuseppe Saverio Bois, Odoardo Bonfiglio, Antonio Bongioanni, Federico Borla (contiene lettere dal fronte), Pietro Borla, Giovanni Battista Bruna, Pietro Sebastiano Bruno, Edoardo Butta, Giuseppe Cadeddu, Federico Cajo, Carlo Caligaris, Mario Calosso, Santo Calvi, Angelo Campodonico (contiene lettere dal fronte), Angiolo Camporino, Apolline Candellero, Luigi Capello, Antonio Carnazzi, Giacinto Cassina, Emilio Castano, Gabriele Cerrato, Luigi Chabloz, Mario Civardi, Giovanni Cominetti (contiene lettere dal fronte), Delfino Concone (contiene lettere dal fronte), Giuseppe Conterio, Giacomo Conti, Gian Carlo Conti, Edipo Corsini, Cesare Crespi (contiene lettere dal fronte), Costantino Crosa, Mario Cucco, Pietro D'Alfonso, Fiorentino Danioni, Enrico D'Antona, Giovanni Battista De Bernardi, Melchiorre De Filippi (contiene lettere dal fronte), Edoardo D'Elia, Mario Delleani, Giuseppe Del Prato, Aldo Demaria, Costanzo Devitini, Giovanni Dogliotti (contiene lettere dal fronte), Giuseppe Dogliotti, Andrea Dolza, Giuseppe Dutto, Giuseppe Ermiglia, Achille Faccanoni, Antonio Fantino, Enrico Ferreri, Adolfo Ferrero, Carlo Fracchia, Angelo Gallian, Emilio Garaccioni, Giuseppe Augusto Gariazzo, Vincenzo Gastaldi (solo fotografia), Eraldo Gastaud, Eugenio Gatti; Francesco Gazzola, Riccardo Ghiron, Francesco Gianolio, Mario Gila, Francesco Giolitti, Giovanni Girardi, Pietro Giustetto, Renato Gnavi, Rinaldo Gnocchi, Carlo Emanuele Golzio, Giuseppe Gorret (solo fotografia), Luigi Grimaldi Lovera, Giuseppe Guerzoni, Giuseppe Ivaldi, Pietro Leone, Ottaviano Marazzi, Edoardo Marchetti di Muriaglio, Giovanni Battista Marengo, Armando Margary, Serafino Martini, Remo Matucci, Giuseppe Mazza, Vittorio Emanuele Menni, Carlo Bartolomeo Menotti, Giovanni Merlo, Stefano Merzagora, Silvio Micheletta, Giuseppe Michialino (contiene lettere dal fronte), Domenico Migliorati (solo fotografia), Renato Motta (solo fotografia), Aldo Nardi (solo fotografia), Emilio Neuschueler, Giuseppe Notarbartolo (contiene un diario dal 4-8-1914 al 6-12-1917, vigilia della morte), Mario Orefice, Angelo Oxilia, Agostino Paganoni (contiene lettere dal fronte), Oreste Page, Marcello Parato, Carlo Pariani, Carlo Pastore, Guido Piccaglia, Angelo Pizzini, Vittorio Pondrano, Riccardo Pozzo, Giuseppe Raineri, Pier Giuseppe Raineri (solo fotografia), Cesare Rayneri, Luigi Ravelli, Cesare Réan, Paolo Riccadonna (contiene lettere dal fronte), Andrea Riella, Giovanni Rissone, Luigi Roberti di Castelvero, Guido Roccavilla, Giovanni Roggeri, Carlo Rolfo, Achille Romersi, Federico Rosa di San Marco, Attilio Rossi, Guido Rossi, Mario Tancredi Rossi, Alfredo Ruga (contiene lettere dal fronte), Alessandro Sacchi (contiene lettere dal fronte), Giovanni Savarino, Ettore Savorgnan d'Osoppo, Pio Sciandra, Pasquale Battista Sciolotto, Vittorio Scognamiglio, Carlo Scolari, Benedetto Soldati (libero docente di Letteratura italiana), Paolo Tapparo, Renato Tenino, Mario Testa, Ugo Testa, Giovanni Thorosano, Renato Tomatis, Alessandro Torretta, Valentino Torrione, Gennaro Tuccari (solo fotografia), Pietro Valdonio, Giacinto Valfrè di Bonzo, Ercole Vallana, Silvio Varvello, Lindo Viale, Giuseppe Vigliani e Pier Felice Vittone (contiene lettere dal fronte).

Varie

Il segretario del Guf Pino Stampini e il segretario della Federazione fascista di Torino Piero Gazzotti lamentano al rettore il numero elevato di studenti e assistenti stranieri – “per la maggior parte ebrei” – che occupano il posto degli studenti italiani nelle Cliniche universitarie, precludendo loro possibilità di carriera.Lettera di Mario Osella, che segnala il conferimento della medaglia d'argento al valor militare al fratello Giovanni, studente deceduto durante la prima guerra mondiale e ricordato nel volume L'Università di Torino a' suoi prodi caduti per la Patria"."Facoltà di Agraria"Corrispondenza con il ministro in merito allo "schema di convenzione per la costituzione ed il funzionamento della nuova Facoltà di Agraria" (non presente) e alla predisposizione degli atti necessari per l'inizio delle attività dal 29 ottobre e con il Sindacato Nazionale Fascista Tecnici agricoli in merito all'iscrizione ai corsi dei periti agrari. Convocazione del Consiglio di Facoltà. Domanda di conferimento dell'incarico di Disegno inviata da Paolo Verzicco."Istituto Superiore di Medicina Veterinaria"Corrispondenza relativa a: pubblicazione dello Statuto con le modifiche apportate in seguito all'aggregazione all'Università con R.D. 16 gennaio 1935; versamento del contributo annuale al G.U.F. per una pubblicazione sulle Università italiane; innalzamento del limite di età per l'ammissione ai concorsi per posti di sanitari condotti; contributi erogati dalla Cassa di Risparmio di Torino e dall'Istituto di San Paolo di Torino; manutenzione delle aiuole della sede dell'ex Istituto e relativo pagamento al Comune di Torino; invio al Ministero delle Finanze di una copia della pubblicazione "Il nuovo Ercolani" di cui è direttore Pietro Ghisleni (è presente copia del n. 22 della rivista datata 30 novembre 1934); concessione da parte del Ministero di un assegno straordinario; cessione di "quadrupedi di riforma" da parte del Comando del Corpo d'armata di Torino; raccolta di dati statistici riguardanti il personale in servizio presso l'Istituto alla data del 1° luglio 1932, di cui è presente una tabella; assegnazione di locali alla Facoltà cui sono allegate 4 planimetrie."Corso di Erboristeria"Manifesto riguardante l'attivazione del "Corso per il conseguimento del diploma di Erborista" presso la Facoltà di Farmacia. Richiesta inviata dal preside Luigi Mascarelli perché vengano pagati Silvia Colla, Ettore Guidetti e Francesco Nicola, docenti che hanno tenuto i corsi, e vengano assegnati compensi anche al segretario della Facoltà e al personale dell'Orto Botanico e dell'Istituto di Farmacologia per il supporto fornito. Rendiconto delle entrate e delle uscite. Elenco degli iscritti con la votazione dell'esame: Filippo Cuniolo, Giuseppe Giusta, Carlo Malcotti e Corrado Piana."Istituto Superiore di Magistero"Lettera inviata alla Direzione Provinciale delle Poste e dei telegrafi che comunica l'aggregazione all'Università di questo Istituto. Altre comunicazioni si trovano nel fascicolo relativo all'Istituto Superiore di Scienze economiche e commerciali."Ex Istituto Superiore di Scienze economiche e commerciali"Lettera inviata dalla Confederazione fascista dei lavoratori del commercio con la richiesta di segnalazione di persone che abbiano conoscenza teorica degli aspetti principali del commercio interno ed esterno e attitudini prariche nella organizzazione e nello sviluppo dei rilievi economici e statistici. Telegramma del ministro che preannuncia l'aggregazione, come Facoltà, degli Istituti di Magistero e Scienze economiche, a decorrere dal 29 ottobre 1935. Copie degli stampati "Contributi per l'iscrizione del personale all'Opera di previdenza". Comunicazione al Ministero dell'Educazione Nazionale che il personale avventizio dell'ex Istituto è confermato per l'anno accademico 1935-36. Piantina dei locali e proposta di creazione di un Istituto di Economia aziendale inviata da Pietro Onida.Fotografie della nuova sede della Facoltà di Economia e commercio, in piazza Arbarello; del cortile interno delle Cliniche della Facoltà di Medicina veterinaria, in via Nizza; del personale dell'Istituto di Batteriologia e immunologia; altre di un reparto ospedaliero non identificato.

Laboratorio di Economia politica Cognetti de Martiis

Il Laboratorio trasse origine da una delle Sezioni (Sezione di Economia politica) in cui si divideva l'Istituto giuridico. Nell'anno accademico 1893-94 tale Sezione fu costituita in sede separata colla denominazione di Laboratorio di Economia politica, privo di dotazione, per impulso di Salvatore Cognetti de Martiis, titolare della cattedra di Economia politica. Con R.D. n. 121 del 17 marzo 1901 il Laboratorio fu riconosciuto come Istituto scientifico e annesso contemporaneamente all'Università e al Regio Museo Industriale. Dallo Statuto universitario approvato con R.D. n. 2284 del 14 ottobre 1926, art. 34 risulta l'annessione del Laboratorio alla sola Facoltà di Giurisprudenza dell'Università.Ebbe inizialmente sede in locali siti in via Po 18, poi, dal 1934, in un appartamento in via San Francesco da Paola 2.

Risultati da 31 a 40 di 5860