Showing 17948 results

Archival description
Print preview View:

882 results with digital objects Show results with digital objects

«La Stampa»

Pagine del quotidiano «La Stampa» e degli inserti «Tuttolibri» e «Società e cultura», nelle quali sono editi articoli a firma di Castelnuovo; talvolta sono accluse minute o bozze per la fotocomposizione e materiali usati come fonti:

  • Il fantastico che apre l'era moderna, «La Stampa», 27 gennaio 1978, p. 15 (pagina: l'arte);
  • L'esempio di Le Creusot, «La Stampa», 14 aprile 1978, p. 13 (pagina: l'arte); si conserva la guida alla mostra Le Château de la Verrerie, tenutasi all’ecomuseo della comunità urbana di Le Creusot-Montceau-les-Mines (Le Creusot, 23 aprile-26 settembre 1976), la guida L'espace de la communauté urbaine à travers les âges. Guide de l'exposition permanente évolutive (1974) e un numero del periodico «A aménagement local» dedicato a "L'écomusée du Creusot : préserver un patrimoione régional" (febbraio 1977, n .6);
  • I Progenitori nella Tempesta, «La Stampa», 16 giugno 1978, p. 13 (pagina: l'arte);
  • Salviamo le vetrate di Chartres, «La Stampa», 23 giugno 1978, p. 13 (pagina: l'arte);
  • Miliardi per un frammento di passato, «La Stampa», 18 luglio 1978, p. 3 e rettifica Un frammento di passato, «La Stampa», 21 luglio 1978, p. 7 (rubrica: I lettori discutono);
  • La Svizzera e Venezia, « La Stampa», 21 luglio 1978, p. 13 (pagina: l'arte);
  • I due volti del Settecento, «La Stampa», 8 settembre 1978, p. 13 (pagina: l'arte); si conserva la minuta;
  • Il gotico amato dagli Asburgo, «La Stampa», 15 settembre 1978, p. 3; si conserva la minuta;
  • Quando Longhi stroncò il Tintoretto, «La Stampa», 22 ottobre 1980, p. 3; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Ghiberti: e l'artista divenne intellettuale, «La Stampa», 27 febbraio 1981, p. 3;
  • I milord innamorati delle statue romane, «La Stampa», 5 maggio 1981, p. 3;
  • Modigliani: cade il mito, resta il pittore, «La Stampa», 20 maggio 1981, p. 7;
  • Fuochi d'artificio dei Gonzaga a Londra, «La Stampa», 12 Novembre 1981, p. 3; si conserva la minuta;
  • Luna giapponese a Londra, «La Stampa», 4 dicembre 1981, p. 3; si conserva la minuta e il foglio di sala delle mostre recensite (The Great Japan Exhibition. Art of the Edo Period 1600-1868, Royal Academy of Arts di Londra, 24 ottobre 1981-21 febbraio 1982; Japanese popular Literature of the Edo Period (1600-1868), British Library di Londra, 26 ottobre 1981-28 marzo 1982);
  • Lo splendore del secolo buio, «La Stampa», 27 dicembre 1981, p. 3; si conserva la minuta;
  • Non disturbiamo i bisonti di Altamira, «Tuttolibri», 27 febbraio 1982, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Il museo, una macchina per i viaggi nel tempo, «La Stampa», 4 marzo 1982, p. 3; si conserva la minuta;
  • Nelle sculture romaniche il diavolo è un antico mostro e l'angelo un moderno giullare, «TuttoLibri», 10 luglio 1982, p. 6;
  • Il futuro? È nel museo, «Tuttolibri», 2 ottobre 1982, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Sono statue non turisti, «Tuttolibri», 20 novembre 1982, p. 1 (rubrica: Parliamone); si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Un'annata buona: romanico, paesaggio e design, «Tuttolibri», 4 dicembre 1982, p. 3; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • E Raffaello inventò la natura, «Tuttolibri», 2 aprile 1983, pp. 4-5;
  • minuta dell'articolo Pittori senesi alla corte dei papi («La Stampa», 26 agosto 1983, p. 3);
  • La bottega di Raffaello a Londra, «La Stampa», 11 novembre 1983, p. 3;
  • Chastel fa rivivere la nostra arte dalle catacombe a Fellini, «TuttoLibri», 19 novembre 1983, p. 6
  • Quei disegni di Raffaello che Dürer ammirava, «TuttoLibri», 10 dicembre 1983, p. 6; si conserva la minuta;
  • Tiziano re di Londra, «La Stampa», 31 dicembre 1983, p. 3; si conserva la minuta;
  • Qui risplende la maestà di Duccio, «Tuttolibri», 7 gennaio 1984, p. 5; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Warburg: tutti gli indizi per svelare le opere d'arte, «Tuttolibri», 11 febbraio 1984, p. 4; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Michelangelo partiam, partiamo, «Tuttolibri», 5 maggio 1984, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Il principe Zeri, «La Stampa», 22 giugno 1984, p. 3;
  • Conosci il paese dei musei chiusi?, «Tuttolibri», 7 luglio 1984, p. 1;
  • Scoprire Genova di Simon Boccanegra, «La Stampa», 24 luglio 1984, p. 3;
  • Impressionisti sul Lemano, «La Stampa», 12 agosto 1984, p. 3;
  • Computer artista, «La Stampa», 25 settembre 1984, p. 3;
  • Sulla testa di Durbè, «Tuttolibri», 3 novembre 1984, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • La verità dei pittori, «La Stampa», 7 dicembre 1984, p. 3;
  • Le scintille di Watteau, «La Stampa», 30 dicembre 1984, p. 3; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Il pittore di Petrarca, «La Stampa», 28 marzo 1985, p. 3;
  • Ribaldi e cavalieri, «La Stampa», 30 giugno 1985, p. 3;
  • Al Colosseo soltanto leoni, «Tuttolibri», 13 luglio 1985, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • La pecora di Giotto, «La Stampa», 25 ottobre 1985, p. 3; si conserva la minuta;
  • Tanti Beaubourg per Roma, «Tuttolibri», 15 marzo 1986, p. 1 (rubrica: Parliamone); si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • minuta dell'articolo Ducros degli uragani («La Stampa», 16 aprile 1986, p. 7);
  • Cattedrale d'orgoglio, «La Stampa», 21 novembre 1986, p. 3;
  • Attila, il turista, «Tuttolibri», 9 maggio 1987, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Cacciatore d'arte, «La Stampa», 4 giugno 1987, p. 3; si conserva la bozza per la fotocomposizione;
  • Color Medioevo, «La Stampa», 29 luglio 1987, p. 3; si conserva la minuta.
  • Nessun decalogo per l'estate, «Tuttolibri», 8 agosto 1987, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Musei in crisi? Problema politico, «La Stampa», 1° ottobre 1987, p. 16 (sezione: Cronaca di Torino);
  • Fragonard, la natura amorosa, «La Stampa», 10 novembre 1987, p. 7; si conserva la minuta;
  • Un profeta di nome Van Gogh, «La Stampa», 17 novembre 1987, p. 3;
  • Muore il Pantheon del Medioevo, «La Stampa», 12 dicembre 1987, p. 3;
  • Un buon libro d'arte? Non sempre è quello che luccica, «Tuttolibri», 12 dicembre 1987, p. 6;
  • Ora il museo adesca i clienti, «Tuttolibri», 23 gennaio 1988, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Grande esploratore del Gotico, «La Stampa», 4 febbraio 1988, p. 3;
  • Sibille ritrovate, «La Stampa», 5 febbraio 1988, p. 3;
  • Pittura di frontiera, «La Stampa», 27 aprile 1989, p. 3;
  • A Lucca, capitale della seta, «Società e cultura», 6 luglio 1989, p. 3;
  • Il gusto è mobile, «Tuttolibri», 14 ottobre 1989, p. 9;
  • Volumi da leggere, non solo da sfogliare, «Tuttolibri», 16 dicembre 1989, p. 5;
  • Signor ministro magari dia le dimissioni, «Tuttolibri», 10 febbraio 1990, p. 1 (rubrica: Parliamone);
  • Wright of Derby delle ciminiere, «La Stampa», 13 luglio 1990, p. 17 (rubrica: Società e cultura);
  • Chastel, le battaglie per l'arte, «La Stampa», 20 luglio 1990, p. 16 (rubrica: Società e cultura);
  • La cattedrale tascabile di Pisa, «La Stampa», 24 luglio 1990, p. 16 (rubrica: Società e cultura);
  • Rembrandt nuove scoperte sull'artista e il suo secolo, «Tuttolibri», 28 luglio 1990, p. 8;
  • Con Michelangelo, «Tuttolibri», 15 dicembre 1990, p. 9 (rubrica: Strenne arte);
  • Trionfo dell’arte tra città e musei, «Tuttolibri», 14 dicembre 1991, pp. 12-13;
  • Argan, la ragione dell'arte, «La Stampa», 13 novembre 1992, p. 19 (rubrica: Società e cultura); si conserva la minuta;
  • In visita alle case d'artista, «Tuttolibri», 12 dicembre 1992, p. 21;
  • Da Longhi a Toesca con un sorriso, «La Stampa», 18 dicembre 1992, p. 19 (rubrica: Società e cultura);
  • Torino, piccola caput mundi, «La Stampa», 26 febbraio 1993, p. 21 (rubrica: Società e cultura);
  • Mira l’Italia, «Tuttolibri», 31 dicembre 1994, pp. 4-5

Si conservano, inoltre:

  • bozza per la fotocomposizione di un articolo dedicato alle mostre tenutesi a Norimberga e Colonia in occasione del sesto centenario della morte dell'imperatore Carlo IV di Lussemburgo, inedito e senza data [fine 1978-inizio 1979];
  • bozza per la fotocomposizione dalla parte iniziale di un articolo dedicato all'iconoclastia, a partire da fatti di cronaca quali il danneggiamento dei busti del Parco del Pincio e della sirenetta di Copenaghen, inedito e senza data [1984];
  • 2 pagine del quotidiano in cui sono pubblicate interviste a Castelnuovo: Mario Baudino, I capolavori assediati nella Firenze dell'Elba che non trova pace, «La Stampa», 15 agosto 2002, p. 5 (sull'alluvione di Dresda); Claudio Giacchino, «Sono due tele del periodo olandese. Celebri, ma non l'apice della sua arte», 8 dicembre 2002, p. 5 (sul furto di due tele di Vincent Van Gogh dall'omonimo museo di Amsterdam);
  • pagina da «Tuttolibri» (14 maggio 2005), in cui è edito un compendio della prefazione redatta da Castelnuovo al volume Michel Laclotte, Storie di musei. Il direttore del Louvre si racconta (Milano, Il saggiatore, 2005);
  • 3 pagine del quotidiano che non presentano interventi di Castelnuovo:
    1. terza pagina (27 luglio 1982), in cui è edito un trafiletto senza firma accompagnato dalla riproduzione del pastorale di San Galgano (pubblicato in occasione dell'inaugurazione della mostra Il gotico a Siena. Miniature, pitture, orificerie, oggetti d'arte (Siena, Palazzo Pubblico, 24 luglio-30 ottobre 1982), a c. di Giovanni Previtali);
    2. pagina Arte («Tuttolibri», 16 dicembre 1989), in cui è edita una recensione alla retrospettiva dedicata ad André Masson (Roma, Villa Medici e Palazzo degli Uffici, 1989-1990);
    3. pagina dalla rubrica Società e cultura (30 agosto 1990), in cui è edita una recensione alla mostra su Tiziano curata da Francesco Valcanover (Venezia, Palazzo Ducale, 1990) e un'intervista a Federico Zeri in merito, entrambe di Mirella Appiotti;
  • minuta di un intervento datato 1996, senza titolo, che ribatte all'articolo di Anacleto Verrecchia Troppe mani pesanti per gesti leggeri («Tuttolibri», 23 marzo 1996, p. 6).

Lezioni ed esercitazioni: registri e prospetti

Registri prestampati riportanti sulla camicia i giorni e l'orario delle lezioni, mentre ogni pagina interna è suddivisa in riquadri giornalieri nei quali dovevano essere indicati la data e il programma della singola lezione, completati dalla firma del docente. La compilazione dei registri è prevista, sia per i professori ufficiali sia per gli insegnanti a titolo privato, dall'art.101 del Regolamento Universitario approvato con R.D. 26 ottobre 1890 che ne prevede la consegna alla fine dell'anno al rettore. La medesima previsione è confermata nei successivi regolamenti (R.D. 13 aprile 1902, n. 127 art. 79; R.D. 26 ottobre 1903, n. 465 art. 79; R.D. 21 agosto 1905, n. 638 art. 97; R.D. 9 agosto 1910, n. 796, art. 50).

Carteggio ordinato per mittente

  • IT ASUT CASTELNUOVO - Corrispondenza. Carteggio per mittente
  • Subseries
  • Part of Castelnuovo, Enrico

Generalmente si conservano solamente le lettere ricevute da Castelnuovo; i limitati casi in cui oltre alla corrispondenza in arrivo si consevano sue minute, sono segnalati nelle schede dedicate ai singoli mittenti.

Disposizioni relative alla Facoltà di Scienze. Insegnamenti, iscrizioni, tasse, esami, orari. Relazione

Riccardo Brayda accetta l'incarico di commissario agli esami estivi di Disegno, in sostituzione di E. Reycend.
Relazione di M. Baretti sull'insegnamento della Geologia nell'Università. Lo stesso Baretti rinnova la richiesta di dividere il corso di Geologia in due: il primo rimarrebbe a lui, il secondo di Paleontologia verrebbe affidato ad A. Portis.
Cesare Schiaparelli accetta l'incarico di commissario agli esami di Chimica.
A. Genocchi indica l'assistente G. Peano per sostituirlo durante gli esami di Algebra, Geometria analitica e Calcolo.
Biglietto del segretario dell'Istituto tecnico Sommeiller per la segreteria dell'Università, con informazioni sui decreti relativi agli studenti rimandati agli esami di licenza.
Trasmissione alla R. Scuola superiore di agricoltura di Milano del regolamento e delle disposizioni relativi agli esami di laurea.
A. Portis è incaricato del corso ufficiale di Paleontologia, che già insegna come corso libero anche agli specializzandi (tra i quali è citato F. Sacco).

Preside. Personale insegnante della Facoltà. Disposizioni relative

Biglietto di G. B. Erba colla quale propone la conferma di E. Novarese [quale assistente].
Il rettore concede i congedi richiesti a N. Jadanza e a E. D'Ovidio. Quest'ultimo verrà supplito da G. B. Erba.
Contiene anche la pratica di conferimento della supplenza temporanea dell'insegnamento di Calcolo infinitesimale a G. Peano.
Biglietto di C. Ceppi il quale, trattenuto a Roma per partecipare al progetto per il monumento dedicato a Vittorio Emanuele, indica l'assistente Lorenzo Rivetti a supplirlo durante gli esami di Disegno.
Il Ministero della Pubblica istruzione respinge la richiesta di A. Dorna di avere un aiuto che lo supplisca nell'insegnamento durante le assenze.
Il Ministero incarica F. Faà di Bruno dell'ispezione della Scuola di matematiche di Francesco Gastaldi a Novara; G. Bruno e C. Ceppi dell'ispezione dell'Istituto tecnico di Mondovì.
Il Ministero acconsente alla proposta che G. Peano supplisca A. Genocchi nelle lezioni di Calcolo infinitesimale.
Il Ministero concede l'aumento di stipendio a E. D'Ovidio quale compenso per l'onere di sostenere, oltre alle cattedre di Algebra complementare e Geometria analitica, l'incarico dell'insegnamento di Geometria superiore.
M. Baretti fa domanda al Ministero di aumento dello stipendio.

Domande di studenti

Specchio degli esami sostenuti da Ugo Basile, studente del 4° anno di Giurisprudenza, inviato al padre su sua richiesta.
Il Comando del Distretto militare di Torino chiede di entrare in contato con Amelio Bargoni, il quale tuttavia non risulta essere tra gli studenti della Facoltà.

Personale insegnante. Preside. Disposizioni relative

A. Brumialti chiede di mantenere l'aula per le lezioni di Sanscrito assegnata ora a G. Flechia.
Nomina di G. Ferroglio a professore straordinario di Statistica per l'a.s. 1885-86, al posto di Antonio Gabaglio, primo vincitore del concorso che ha preso servizio presso l'università di Pavia.
Nomina di G. Fusinato a professore straordinario di Diritto internazionale per l'a.s. 1885-86.
Telegramma con cui A. Brumialti comunica la sospensione delle proprie lezioni per tre giorni.
Il rettore concede 12 giorni di congedo a G. P. Chironi, appena nominato professore di Codice civile.

Disposizioni relative alla Facoltà di Giurisprudenza. Istituto giuridico

Trasmissione dell'estratto del verbale del consiglio della Facoltà di Giurisprudenza in cui si discute l'istituzione di nuovi corsi complementari.
Scambio del programma dei corsi dell'École libre des Sciences politiques di Parigi con quello dell'Istituto giuridico dell'Università per l'a.s. 1885-86.
Discussione circa la soppressione dei corsi liberi in Scienza dell'amministrazione (di G. E. Garelli) e in Procedura penale (di E. Brusa) e sulla loro annessione ai rispettivi corsi ufficiali di Diritto amministrativo e di Diritto e procedura penale.
Conferimento degli incarichi dei nuovi insegnamenti (istituiti con decreto del 22 ottobre 1885) di Storia del diritto romano a G. Carle e di Istituzioni di diritto civile al dottore aggregato O. Spanna. Viene ribadito che quest'ultimo non costituisce corso obbligatorio per notai e procuratori.

Istituto internazionale

Trasmissione al Municipio di Torino dell'elenco dei componenti del Consiglio di tutela e di vigilanza del R. Istituto internazionale italiano: Amedeo Peyron, il rettore dell'Università, Gian Domenico Bruno, Cesare Frenot, Federico Tivoli, Agostino Del Grossi, Salvatore Cognetti de Martiis.

Collezione "Marco Albera"

  • IT ASUT ALBERA
  • Collection
  • 1500 - 2000

Documenti manoscritti e a stampa, tesi di laurea, volumi di pregio, incisioni, manifesti, documentazione fotografica, quadri e cimeli, per lo più riguardanti la storia dell'Università, dei suoi studenti, dei suoi docenti, dal secondo Cinquecento ai primi anni Duemila. Una biblioteca di circa 500 volumi, su tematiche affini alla collezione, completa la raccolta.

La collezione “Marco Albera” è riconducibile a due macroaree: la prima comprende materiali strettamente legati alla vita istituzionale, quali un’ampia raccolta di legislazione relativa all'istruzione, diplomi e tesi di licenza, laurea e aggregazione dell’Università e della Scuola d’Applicazione per gli Ingegneri di Torino, componimenti poetici e orazioni ufficiali; la seconda raccoglie una ricca documentazione sulle organizzazioni studentesche e goliardiche, riviste e numeri unici, copioni e spartiti musicali, inviti e manifesti di veglioni e spettacoli, nonché un nucleo di distintivi e di feluche.

Y

  • IT ASUT CASTELNUOVO - Estratti. Enrico. Y
  • Sotto-sottoserie
  • 1985 - 1999
  • Part of Castelnuovo, Enrico

YARZA LUACES, JOAQUÍN:

  • La peregrinación a Santiago y la pintura y miniatura románicas
    Estr. da: Compostellanum, vol. 30, 3-4, 1985, 369-393 p.

  • El pintor en Cataluña hacia 1400
    Estr. da: Artistes, artisans et production artistique au Moyen Âge. Colloque international, Centre national de la recherche scientifique, Université de Rennes 2., Haute Bretagne, 2-6 mai 1983, vol. 1 Les hommes, Parigi, Picard, 1986, 381-405 p.

  • Fascinum. Reflets de la croyance au mauvais œil dans l'art mèdièval hispanique
    Estr. da: Razo. Cahiers du Centre d'études médiévales de Nice, 8, 1988, 113-127 p.

  • Dos mentalidades, dos actitudes ante las formas artísticas: Diego de Deza y Juan Rodríguez de Fonseca (1500-1514)
    Estr. da: Jornadas sobre la Catedral de Palencia, 1-5 agosto 1988, Palencia, Universidad de Verano "Casado del Alisal"
    Diputación Provincial de Palencia, 1989, 105-135 p., [3] carte di tav.

  • Caminos y viajes en el arte: Iconografía. De la ilustración al símbolo
    Estr. da: Los caminos y el arte. 6. congreso nacional de historia del arte. Santiago de Compostela, 16-20 de junio 1986, vol. 3, Santiago de Compostela, Universidade de Santiago de Compostela, 1989, 5-29 p.
    Note: Collana Cursos y congresos de la Universidad de Santiago de Compostela, 54

  • Caminos y viajes en el arte: iconografía. De la ilustración al símbolo
    Estr. da: Los caminos y el arte. 6. congreso nacional de historia del arte. Santiago de Compostela, 16-20 de junio 1986, 1989, 29 p.

  • Elementos formales del primer taller de Silos
    Estr. da: El románico en Silos. 9. centenario de la consagración de la iglesia y claustro. 1088-1988, Santo Domingo de Silos, Abadía de Silos, 1990, 105-147 p.
    Note: Collana Studia Silensia. Series Maior, 1

  • Las clarisas en Palencia
    Estr. da: Jornadas sobre el arte de las ordenes religiosas en Palencia. 24 al 28 de julio del 1989, Palencia, Universidad de Verano "Casado del Alisal", Diputación Provincial de Palencia, 1990, 151-172 p., [4] carte di tav.

  • Alabastros esculpidos y comercio Inglaterra-Corona de Castilla en la Baja Edad Media
    Estr. ds: Homenaje al profesor Hernández Perera, Madrid, Comunidad Autónoma de Canarias. Dirección General de Patrimionio Histórico, 1992, 605-613 p., [3] carte di tav.

  • Clientes, promotores y mecenas en el arte medieval hispano
    Estr. da: 7. CEHA Murcia, 1988. Actas, Mesa 1. (Patronos, promotores, mecenas y clientes), Murcia, Universidad de Murcia, 1992, 17-47 p.

  • Iconografia del cammino e del viaggio
    Estr. da: Relazioni di viaggio e conoscenza del mondo fra Medioevo e Umanesimo. Atti del 5. Convegno internazionale di studi dell'Associazione per il Medioevo e l'Umanesimo Latini (AMUL), Genova, 12-15 dicembre 1991, Genova, Dipartimento di Archeologia, Filologia Classica e loro Tradizioni dell'Università di Genova (D.AR.FI.CL.ET), 1993, 317-339 p., [4] carte di tav.
    Note: Collana Columbeis, 5

  • Los reyes católicos y la miniatura
    Estr. da: Las artes en Aragón durante el reinado de Fernando el Católico, Saragozza, Institución Fernando el Católico, 1993, 63-97 p.

  • Del alfaquí sabio a los seudo-obispos: una particularidad iconográfica gótica
    Estr. da: Sharq al-Andalus. Estudios arabes, 10-11, 1993-1994 [stampa 1994], 751-776 p., [7] carte di tav.
    Note: Numero tematico Homenaje / homenatge a María Jesús Rubiera Mata

  • Posible respuesta a una duda: el maestro desconocido del retablo gótico de Ejea de los Caballeros y el artista empresario
    Estr. da: Tiempo y espacio en al arte: homenaje al profesor Antonio Bonet Correa, vol. 1, Madrid, Editorial Complutense, 1994, 150-160 p.

  • Cómo compuso sus obras Navarrete
    Estr. da: Navarrete "El Mudo" y el ambiente artístico riojano. 5. jornadas de Arte Riojano, Logrogno, Instituto de Estudios Riojanos, 1995, 73-103 p.

  • ¿Existió una miniatura mozárabe?
    Estr. da: Actas del 1. congreso nacional de cultura mozárabe, historia, arte, literatura, liturgia y música, Cordova, Publicaciones Obra Social y Cultural CajaSur, 1996, 53-71 p.

  • Imágenes reales hispanas en el fin de la Edad Media
    Estr. da: Poderes públicos en la Europa medieval: principados, reinos y coronas. 23. semana de estudios medievales, Estella, 22-26 julio 1996, Pamplona, Gobierno de Navarra. Fondo de Publicaciones, 1997, 441-500 p.

  • La imagen del fraile franciscano
    Estr. da: Espiritualidad y franciscanismo. 6. semana de estudios medievales. Nájera, 31 de julio al 4 de agosto de 1995, Logroño, Instituto de estudios riojanos, 1996, 185-211 p.

  • Artista-artesano en la Edad Media hispana
    Estr. da: L'artista-artesà medieval a la Corona d'Aragó. Lleida, 14, 15 i 16 de gener de 1998, Lleida, Edicions de la Universitat de Lleida, Institut d'Estudis Ilerdencs, 1999, 7-58 p.

  • Ferrer Bassa revisado
    Estr. da: Arte d'Occidente. Temi e metodi. Studi in onore di Angiola Maria Romanini, vol. 2, Roma, Edizioni Sintesi Informazione, 1999, 715-725 p.

Estratti raccolti da Enrico Castelnuovo

Estratti raccolti da Enrico Castelnuovo nel corso della sua attività di ricerca e insegnamento, tra anni Cinquanta e Duemila. Seppur siano minoritarie, la serie comprende anche pagine stralciate da volumi e periodici, così come contributi in fotocopia e opuscoli, già aggregati da Castelnuovo e quindi matenute unite alla serie.

Specchio degli interessi e degli studi di chi li ha ricevuti e conservati, questi materiali mettono in luce la rete di amicizie e relazioni professionali di Castelnuovo con colleghi e ricercatori non solo italiani, nonché i legami con i propri maestri, prima, e con gli allievi, poi. Parte degli esemplari reca, infatti, dediche oppure è accompagnata da lettere di presentazione o biglietti con i saluti degli autori. Nelle dediche è talvolta anche ricordata la moglie Delia Frigessi.

Questo cospicuo nucleo di materiali è riconducibile per provenienza a tre ambiti di attività principali:

  • ragioni di ricerche in corso e interessi personali (a questo caso si deve gran parte degli opuscoli di fine XIX-inizio XX secolo e delle fotocopie);
  • doni degli autori, per scambiare idee o chiedere un parere: per aggiornare Castelnuovo sulle ultime pubblicazioni nel caso di colleghi e amici di vecchia data, per presentarsi a un maestro o mantenersi con lui in contatto se giovani ricercatori o allievi;
  • partecipazione a commissioni concorsuali: questi esemplari recano una numerazione riferita alla lista dei titoli (talvolta in fotocopia).

Funerali, anniversari, partecipazioni di morte di professori di altre Università

Comunicazioni della morte di Ercole Salmi, dottore aggregato nella Facoltà fisico-matematica dell'Università di Urbino; di Libero Levi, professore aggregato alla Facoltà di Scienze MFN; di Francesco Filippuzzi, ordinario di Chimica nell'Università di Padova; di Antonio Saratelli, professore emerito di Chirurgia teoretica nell'Università di Ferrara; di Bernardino Biondelli, ordinario di Archeologia e numismatica nell'Accademia scientifico-letteraria di Milano e direttore del R. Gabinetto numismatico della città; di Ettore Caporali, ordinario di Geometria nell'Università di Napoli; di Galeazzo Truffi, ordinario di Chimica generale nell'Università di Parma; di Luigi Vella, ordinario di Fisiologia nell'Università di Bologna; di Luigi Paganucci, ordinario di Anatomia descrittiva del R. Istituto di studi superiori pratici e di perfezionamento di Firenze; di Giosuè Marcacci, professore emerito di Clinica chirurgica e Medicina operatoria dell'Università di Siena; di Giuseppe Catalano, ordinario di Diritto e procedura penale, nonché preside della Facoltà di Giurisprudenze dell'Università di Catania; Raffaele Moisé Levi, straordinario di Clinica pediatrica del R. Istituto di studi superiori pratici e di perfezionamento di Firenze; di Maurizio Farina, ex senatore del Regno; di Pasquale Piga, rettore dell'Università di Sassari; di Vittorio Imbriani, ordinario di Estetica nell'Università di Napoli; di Pietro Siciliano, ordinario di Filosofia teoretica dell'università di Bologna; di G. Vegezzi Ruscalla, dottore aggregato di Belle lettere e console generale di Romania; di Guglielmo Guiscardi, ordinario di Geologia dell'Università di Napoli; di Giuseppe Sergi, straordinario di Istituzioni di Diritto romano dell'Università di Messina.
Lettere di condoglianze per la morte di A. Dorna, professore e direttore dell'Osservatorio astronomico.
Invito della Prefettura di Torino a partecipare alle celebrazioni per l'anniversario della morte di Carlo Alberto.
Accordi tra rettore e deputazione provinciale per la partecipazione ai funerali del senatore Cesare Bertea, che si terranno a Pinerolo (TO).
Il rettore invita J. Moleschott a rappresentarlo nella cerimonia di commemorazione di Carlo Maggiorani, che si terrà nell'Università di Roma.
Il rettore ringrazia Ernesto Monaci, rettore dell'Università di Roma, per averlo rappresentato durante i funerali di Giuseppe Ponzi, ex senatore del Regno.
Il rettore chiede a Giampaolo Vlacovich, rettore dell'Università di Padova, di rappresentare l'ateneo torinese nelle cerimonie di commemorazione di Luigi Bellavite e di Francesco Rossetti, professori padovani.

Results 1 to 20 of 17948