Print preview Close

Showing 2667 results

Archival description
Orto botanico
Print preview View:

24 results with digital objects Show results with digital objects

Morte di Maddalena Mussino Lisa

  • IT ORTOUT MORIS Add. Copie.9
  • Item
  • 1869-02-22
  • Part of Orto botanico

Copia di nota ministeriale del 22 febbraio 1869, firmata da Napoli, f. f. del ministro e controfirmata dal segretario capo Rossetti il 25 febbraio 1869. Il ministro della Pubblica Istruzione desidera sapere se la signora Maddalena Mussino Lisa, da poco deceduta, ha eredi legittimi, cui fare avere la gratifica annua di lire 100 per il suo lavoro di pittrice. Il posto della Lisa è sempre stato un’eccezione, non essendovene di simili in nessun orto botanico e pertanto il ministro ha deciso di non rinnovare l’incarico.

Disegno delle Pedicularis di Maddalena Mussino Lisa

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Brunner 57.26
  • Item
  • 1844-03-31
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Berna il 31 marzo 1844. Brunner ha ricevuto i disegni delle Pedicularis dalla signora Maddalena Mussino Lisa, che sono molto ben fatti. Chiede a Moris se può avere informazioni sui colori delle varie parti della pianta del riso. Già possiede la figura di Parissot, ma è in bianco e nero.

Attività di Maddalena Mussino Lisa

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Brunner 57.13
  • Item
  • 1840-04-25
  • Part of Orto botanico

Lettera (in lingua francese) inviata da Berna il 25 aprile 1840, in cui Brunner ribadisce le richieste espresse nella lettera 57.12. Chiede se la signora Maddalena Mussino Lisa si interessa ancora di disegno.

Amaryllis Adelaidae dipinta da Maddalena Mussino Lisa. Escursione ad Oliena.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. 180.15
  • Item
  • 1852-06-10
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Dorgali il 10 giugno 1852. Lisa si rallegra per avere saputo da Moris che Sua Maestà ha molto gradito la tavola dell’Amaryllis Adelaidae dipinta dalla moglie [Mussino Maddalena]. Il giorno seguente Lisa partirà per Oliena in compagnia di Gioanni Gasparo, padrino del cavaliere della Marmora, sperando di non essere derubato per strada. A Oliena sarà sicuro, data la protezione del dottor Bruera e del fu famoso bandito Antonio Raimondo Boe. Spera di trovare Graminacee e Orobobanche, piante scarse nella regione. Ha rinvenuto una Marsilea, che ritiene nuova specie, e il Bupleurum frutisescens, pianta che si trova in Corsica.

Ritrovamento a Napoli di Orchis robertiana. Bravura della pittrice Maddalena Mussino Lisa.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Brunner 57.19
  • Item
  • 1841-06-02
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Berna il 2 giugno 1841. Brunner è di ritorno dalla “mite e oziosa Partenope”. E’ rimasto deluso dei funghi di Napoli, ma si è dedicato al disegno di orchidee ed euforbie. Ha trovato Orchis robertiana s. longibracteata, così ben rappresentata dalla signora Maddalena Mussino Lisa nell’ultimo o penultimo volume da lei disegnato. Brunner chiede a Moris se può osare di mandare alla pittrice il suo disegno, da completare con alcuni particolari mancanti.

Elezione di tre membri del Consiglio di Facoltà.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Copie.17
  • Item
  • 1850-12-22
  • Part of Orto botanico

Copia del verbale, firmato dal preside Pollone, della riunione del Collegio della Facoltà di Scienze Fisiche e Matematiche (22 dicembre 1850) per la nomina di tre membri del Consiglio della Facoltà, al posto di tre uscenti a termini di legge. Sono stati eletti Promis e Talucchi. Il terzo (dottore di Collegio, membro della classe di Matematica) non è stato eletto, avendo chiesto i membri della classe, presenti in scarso numero, di rinviare la votazione.

Nomina dei commissari per il riordinamento del collegio di Portanuova.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Enti. Min. Pubbl. Istruz. 9
  • Item
  • 1853-07-25
  • Part of Orto botanico

Il ministro della Pubblica Istruzione Cibrario nomina Moris membro universitario della commissione per il riordino del collegio di Portanuova. Gli altri due membri sono il cavaliere Angelo Fava, ispettore generale della scuola primaria, e il professor Carlo Promis. I membri del municipio sono il teologo Barino, il senatore professor Giulio e il professor Borsarelli.

Nuova commissione per il progetto di riforma degli studi di Farmacia.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Enti. Min. Pubbl. Istruz. 28
  • Item
  • 1856-07-10
  • Part of Orto botanico

Il ministro della Pubblica Istruzione Lanza, prima di sottoporre all’approvazione reale il progetto di riforma degli studi di Farmacia, desidera, data l’importanza dell’argomento, sottoporre il testo sin qui elaborato all’attenzione di una nuova commissione di esperti. Segue l’elenco dei commissari: Moris presidente, Piria Raffaele professore di chimica generale, Defilippi Filippo direttore del museo zoologico, Abbene Angelo professore di Chimica Farmaceutica e Borsarelli Pietro Antonio professore sostituto di Chimica Farmaceutica.

Proposta di fondazione di un giornale dell’Accademia d’Agricoltura.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Min. e Acc. d’Agricoltura 20bis
  • Item
  • 1850-02-04
  • Part of Orto botanico

Lettera della Reale Accademia d’Agricoltura, inviata da Torino il 4 febbraio 1850 e firmata dal segretario P.A. Borsarelli, in cui si comunica a Moris la proposta di fondare un giornale, al fine di dare una maggiore e più pronta pubblicità ai lavori dei soci dell’Accademia. Si potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di valersi del giornale già pubblicato dal professor Ragazzoni, cambiando il titolo con uno proposto dall’Accademia. A tal fine è stata costituita una commissione composta da Moris, dal professor Defilippi, dal dottor Bertola, dal marchese di Sambuy e dal cavalier Vegezzi-Ruscalla.

Funghi del Nizzardo

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Barla 24.1
  • Item
  • 1855-05-21
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Nizza Marittima il 21 maggio 1855, in cui Barla comunica a Moris che si sta occupando di una ricerca sui funghi mangerecci e velenosi del Nizzardo, e di essere impegnato a costruire e colorare modelli dei funghi in suo possesso. Vorrebbe avere alcuni dettagli dei modelli che si conservano al Valentino e nel Civico Palazzo di Torino, di cui ha sentito parlare. Chiede a Moris un parere circa l’opportunità di portare a Torino alcuni suoi funghi, per riunirli a quelli presenti nelle due collezioni locali. Ha già consegnato al Municipio di Nizza 32 esemplari, corredati da una serie di notazioni. Prega Moris di salutare il cav. Borsarelli.

Ristrutturazione dell’ingresso principale del castello del Valentino.

Copia, senza data, di lettera del Ministero delle Finanze, inviata al Ministero della Pubblica Istruzione, in cui si comunica che è stato approvato il progetto dell’ingegnere Giuseppe Tonta per la sistemazione dell’ingresso principale del castello del Valentino. I lavori sono stati affidati all’imprenditore Giovanni Gonella. Per potere iniziare i lavori, occorrerebbe svuotare i due casotti addossati al terrazzo semicircolare, un tempo messi a disposizione della direzione dell’Orto Botanico.

Direzione Moris

E' qui descritta la documentazione riferibile, tranne rare eccezioni, al periodo di direzione dell'Orto botanico da parte di Giuseppe Giacinto Moris, dal 1831 al 1869.

Fondazione della “Società per l’incoraggiamento delle arti e dell’industria”.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Corr. Ist. varie.50
  • Item
  • 1853-06-23
  • Part of Orto botanico

Lettera della futura “Società Nazionale Italiana per l’incoraggiamento delle arti e dell’industria”, inviata da Torino il 23 giugno 1853, firmata dal presidente della direzione C. Scapini, dal presidente della commissione Ascanio Sobrero e dal segretario G. Arnaudon, in cui si informa Moris che gli operai che hanno partecipato a Londra nel 1851 alla Generale Esposizione dei prodotti d’industria, hanno deciso di fondare una società, analoga a quelle di Francia e Inghilterra, allo scopo di favorire il progresso dell’industria nel Regno Sardo. E’ già stata redatta una bozza di statuto, per la cui stesura definitiva è al lavoro una commissione composta da eminenti studiosi. Verrà infine convocata una riunione plenaria, cui sono invitati i cultori delle singole specialità e le persone amanti del progresso industriale, che dovranno approvare lo statuto definitivo.

Scioglimento della Commissione di Revisione della Stampa.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Corr. Ist. varie.37
  • Item
  • 1848-04-11
  • Part of Orto botanico

Lettera intestata “G. de Cancelleria di S. M.” inviata da Torino l’11 aprile 1848 e firmata “Sclopis”. La R. Commissione Superiore di Revisione della Stampa ha esaurito il suo compito nel marzo u. s. Lo scrivente ringrazia Moris [membro di detta commissione] per l’impegno e la lealtà dimostrati.

Disponibilità di Bracht a fungere da intermediario tra i botanici del Palatinato e quelli italiani.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Bracht 6.1
  • Item
  • 1845-04-25
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata da Milano il 25 aprile 1845. Bracht, capitano dei granatieri dell’arciduca Francesco Carlo, al fine di far conoscere a Moris qualche cosa del suo paese [Praga], gli fa avere un lavoro di Presl e uno di Carlo Enrico Schultz Bipontinus [l’ultimo nome gli è stato attribuito per distinguerlo da un botanico omonimo; il termine è la latinizzazione del suo luogo di nascita, che significa “due ponti”]. Bracht si dichiara disponibile a fare da trait d’union tra i botanici della sua terra e quelli italiani.

Quota spettante a Moris per il riordino della strada da Villarbasse a Rivoli.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Proprietari di Villarbasse, 29.1
  • Item
  • 1860-05-31
  • Part of Orto botanico

Lettera inviata il 31 maggio 1860. La commissione dei proprietari di immobili di Villarbasse [dove Moris passa la villeggiatura] sollecita Moris a completare il pagamento della quota a lui spettante per il riordino della strada da Villarbasse a Rivoli, facendola pervenire al tesoriere teologo don Giusto Rinaldo.

Formulazione di disposizioni per l’igiene pubblica.

  • IT ORTOUT MORIS Add. Corr. Ist. varie.53
  • Item
  • 1853-10-13
  • Part of Orto botanico

Lettera intestata “Città di Torino - Amministrazione comunale” inviata da Torino il 13 ottobre 1853, firmata dal vice-sindaco L. Baricco, in cui si comunica a Moris che il sindaco intende formare una commissione che verifichi se le passate disposizioni in tema di igiene pubblica sono ancora valide e di studiare se non sia necessario aggiungerne di nuove. Membri della commissione saranno i professori Moris e Viglietti e i consiglieri Trombotto, Borella, Rignon e Anfossi.

Results 1 to 20 of 2667