Stampa l'anteprima Chiudi

Risultati 6698

Descrizione archivistica
Archivio storico. Università degli Studi di Torino
Stampa l'anteprima Vedere:

582 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Temi per esami pubblici di laurea in Ingegneria idraulica e Architettura civile 1858-59

Temi e argomenti assegnati a Bartolomeo Banchio (I-A), Giacinto Berruti (I-A), Edoardo Bonetti (I-A), Giuseppe Borgetti (I-A), Paolo Carmagnola (I-A), Celestino Cigliutti (I), Luigi Courtois (I-A), Ottavio De Rossi (I), Giuseppe Ellena (I-A), Annibale Fagnani (A), Gaetano Fajini (I-A), Luigi Ferrari (I-A), Giuseppe Ferrari di Castelnuovo (I-A), Ferdinando Gianotti (I-A), Carlo Martinoja (I), Domenico Mazza (I-A), Carlo Felice Nazari (I), Adolfo Pellegrin (I-A), Giuseppe Porro (I-A), Lorenzo Rappis (I), Alberto Romano Rivera (A), Eugenio Schiavi (I), Battista Schira (I), Giacomo Segre (I), Eugenio Tissot (I-A), Cesare Thovez (I) ed Emilio Zucchi (I).

Temi per esami pubblici di laurea in Ingegneria idraulica e Architettura civile 1858-59

Temi e argomenti assegnati a Filiberto Allasia (I-A), Carlo Barbano (I-A), Pericle Bassi (I-A), Michele Bovero (I-A), Vincenzo Clerici (I-A), Domenico Dusnasi (I-A), Annibale Fagnani (I), Edoardo Forno (I-A), Carlo Alberto Gozzi (I), Agostino Mensi (I-A), Giuseppe Monticelli (A), Pietro Mutti (I-A), Giambattista Pellegrino (I), Paolo Rebbora (I-A), Angelo Rezzonico (I-A), Camillo Riccio (I-A), Alberto Romano Rivera (I), Luigi Roasenda (I-A), Vincenzo Soldati (I-A), Edoardo Sterpone (I-A), Carlo Vigna (I-A), Giuseppe Voena (I-A) e Pier Giuseppe Zerboglio (I-A).

Pubblicazioni (Vol. I)

  • IT ASUT TURCO Pubblicazioni 1
  • Unità archivistica
  • 1949 - 1957
  • Parte diTurco, Gianluigi

Raccolta di pubblicazioni a stampa: 1. Ricerche quantitative sull'accrescimento del fegato di pecora nell'embrione e nel feto (da Monitore Zooologico Italiano, 1949); 2. Comunicazione preliminare sull'azione leucopenizzante della podofillina (con Piero Lovisetto; da Giornale dell'Accademia di Medicina di Torino, 1950); 3. Ricerche sui complessi nucleoprotidici degli elementi ematici midollari a mezzo di soluzioni coloranti a diversa concentrazione idrogenionica (con Piero Lovisetto; da Archivio per le Scienze mediche, 1950); 4. L'azione della percaina sulla morfologia cellulare vegetale e sui fenomeni di riproduzione in tessuti animali (con Cesare Giordano e Piero Lovisetto; da Atti della Accademia delle Scienze di Torino, 1951); 5. Sul contenuto di piridin-nucleotidi nell'anemia perniciosa e sul meccanismo d'azione delle cobalamine (vitamine B12) e dell'acido folico (con Piero Lovisetto e Giorgio Segre; da Acta vitaminologica, 1951); 6. Sull'azione leucopenizzante della podofillina (con Piero Lovisetto e Giorgio Segre; da Archives internationales de Pharmacodynamie et de Thérapie, 1950); 7. Ricerca sulle differenze esistenti fra le varie emoglobine mediante indagine elettroforetica su carta (con Giuseppe Cetini e Piero Lovisetto; da Atti del 53° Congresso della Società Italiana di Medicina Interna, 1953); 8. Analisi quantitativa dell'accrescimento del fegato della pecora nel periodo prenatale (da Archivio italiano di Anatomia e di Embriologia, 1953); 9. Sull'azione leucopenizzante della podofillina. Attività di diverse frazioni - Nota II (con Piero Lovisetto e Giorgio Segre; da Archives internationales de Pharmacodynamie et de Thérapie, 1952); Studi sulla emoglobina in condizioni normali e patologiche (talassemie) (da Hematologica): 10. Nota I Ricerche mediante cromatografia monodimensionale su carta (con Fausto Penati, Piero Lovisetto e A. Abrate; 1954); 11. Nota II Ricerche mediante cromatografia bidimensionale (con Fausto Penati, Piero Lovisetto e Marcello Hutter; 1954); 12. Nota III Ricerche mediante denaturazione alcalina frazionata (con Fausto Penati e Piero Lovisetto;1954); 13. Nota IV Considerazioni sul significato e sull'importanza della metodica nella valutazione quantitativa della percentuale di emoglobina alcali-resistente (con Fausto Penati e Piero Lovisetto; 1954); 14. La podofillotossina nelle leucemie (con Fausto Penati e Piero Lovisetto; da Giornale Italiano di Chemioterapia, 1954); Studi sulla emoglobina in condizioni normali e patologiche (talassemie) (da Hematologica): 15. Nota V Ricerche spettrofotometriche nell'ultravioletto (con Fausto Penati, Carla Grandis, Piero Lovisetto e Adriano Vitelli; 1954); 16. Nota VI Differenze di densità ottica fra emoglobina adulta e fetale nel loro spettro nell'ultravioletto (con Fausto Penati, Carla Grandis e Piero Lovisetto; 1955); 17. Nota VII Ricerche mediante denaturazione acida frazionata (con Fausto Penati e Piero Lovisetto; 1955); 18. Nota VIII Ricerche mediante cromatografia su colonna (con Fausto Penati, Marcello Hutter e Piero Lovisetto;1955); 19. Nota IX Ricerche spettrofotometriche nell'infrarosso (con Fausto Penati, Enzo Borello e Piero Lovisetto; 1955); 20. Nota X Ricerche mediante elettroforesi (con Fausto Penati, Carlo Ambrosino, Jone Liberatori e Piero Lovisetto; 1955); 21. Sull'azione terapeutica della T.E.M. somministrata per via endovenosa (con Piero Lovisetto; da Minerva Medica, 1955); 22. Studio quantitativo sulla ripresa leucocitaria nell'uomo dopo una inibizione leucopenalizzante da trietilenmelamina (con Piero Lovisetto; da Il farmaco, 1955); 23. Le emoglobine normali e patologiche. Attuali conoscenze sulle diverse emoglobine e sui loro caratteri (con Fausto Penati e Piero Lovisetto; da Biblioteca haematologica, 1956); 24. Determinazione della vita media degli eritrociti: confronto tra il metodo al 51Cr ed il metodo dei reticolociti (con Giovanni Francesco Rubino e Vincenzo Prato; da Minerva nucleare, 1957); 25. Captazione di ferro radioattivo da parte di reticolociti in vitro in presenza di rame (con Emanuele Pagliardi ed Enrico Giangrandi; da Minerva nuclere, 1957); 26. Considerazioni sui problemi inerenti all'inserimento di un laboratorio attrezzato per l'uso degli isotopi radioattivi in una clinica medica (con Bartolomeo Bellion; da Minerva nucleare, 1957); 27. Influenza della contrattura da acetilcolina sull'attività specifica di alcune frazioni fosforate del muscolo retto addominale di rana studiante mediante il P32 (con Giorgio Segre; da Minerva nucleare, 1957); 28. Comportamento biologico della radioattività (Au198) iniettata nelle cavità sierose di pazienti affetti da carcinosi. Nota preventiva (con Bartolomeo Bellion e Franco Ghemi; da Minerva nucleare, 1957); 29. Composizione chimica dell'acido ribonucleico ed attività specifica dei suoi nucleotidi (P32), separati mediante cromatografia ed elettroforesi su carta, in cellule in cultura infettate da virus (da Minerva nucleare, 1957); 30. Patogenesi e inquadramento nosologico delle emoglobinopatie ereditarie (con Fausto Penati e Piero Lovisetto; relazione presentata al XIV Congresso della Società Italiana di Ematologia, 1956); 31. Studio sulle modalità di ripresa leucocitaria nell'uomo dopo trattamento leucopenizzante con antimitotici (con Piero Lovisetto; da Giornale Italiano di Chemioterapia, 1956); 32. La azoipriti N-ossidate nella chemioterapia antiblastica (con Piero Lovisetto e Danilo Giachino; da La clinica terapeutica, 1957); Studi sulla emoglobina nell'anemia da piombo (da Bollettino della Società Italiana di Biologia sperimentale, 1957): 33. I) Ricerche mediante cromatografia su carta (con Piero Lovisetto e Francesco Sibour); 34. II) Ricerche mediante denaturazione alcalina (con Piero Lovisetto e Francesco Sibour); 35. III) Ricerche mediante spettrofotometria nell'ultravioletto (con Carla Grandis, Piero Lovisetto e Francesco Sibour); 36. IV) Spettroscopia nell'infrarosso (con Enzo Borello, Piero Lovisetto e Francesco Sibour); 37. Il radiocardiogramma registrato in condizioni di affaticamento muscolare ottenuto mediante impiego del cicloergometro (con Franco Ghemi, Aldo Meda e Corrado Corradi; da Minerva nucleare, 1957); 38. Raffronto di valori di portata cardiaca determinati mediante impiego contemporaneo del metodo di diluizione e del metodo radiocardiografico eseguito con diversa ampiezza di collimazione (con Franco Ghemi, Aldo Meda e Corrado Corradi; da Minerva nucleare, 1957); 39. Determinazioni dei volumi sanguigni centrali mediante simultaneo impiego della radiocardiografia e del metodo di diluizione (con Franco Ghemi, Aldo Meda e Corrado Corradi; da Minerva nucleare, 1957); 40. Morfologia del radiocardiogramma in alcune cardiopatie congenite (con Eugenio Jona, Franco Ghemi, Angelo Actis Dato e Gustavo Gamna; da Atti del XIX Congresso della Società Italiana di Cardiologia, 1957); 41. Ricerche con il Cr51 sulla sopravvivenza degli eritrociti nelle persone anziane (con Pier Maria Casassa e Gustavo Cerrato; da Giornale di Gerontologia, 1957) - 42. Sull'emoglobina nell'anemia da piombo. V. Ricerche mediante elettroforesi in fase libera ed elettroforesi su carta (con Carlo Ambrosino, Jone Liberatori, Piero Lovisetto e Francesco Sibour; da Atti del XXI Congresso Nazionale di Medicina del Lavoro, 1956) - 43. Studio in vitro sullo scambio del ferro tra plasma e reticolocita: penetrazione del ferro nel globulo e sintesi eminica (con Emanueli Pagliardi, Enrico Giangrandi e A. Vinti; da Minerva nucleare, 1957); 44. L'uso del Rubidio 86 come tracciante della distribuzione del potassio (con Giovanni Francesco Rubino, Gustavo Cerrato e Luigi Pettinati; da Minerva nucleare, 1957); 45. Contrattura da acetilcolina e attività specifica dell'acido adenosintrifosforico (con Giorgio Segre; da Minerva nucleare, 1957); 46. Incorporazione in vitro del P32 negli acidi nucleinici provenienti da midollo osseo umano; attività specifica del DNA e dell'RNA e dei singoli nucleotidi provenienti dalla molecola di RNA (con Lorenzo Fiorina; da Minerva nucleare, 1957); 47. La indagine radiocardiografica nei vizi combinati mitroaortici (con Luigi Dughera, Aldo Meda ed Eugenio Jona; da Minerva cardioangiologica, 1957); 48. Studi sul comportamento elettroforetico delle emoglobine di soggetti normali e di soggetti con anemia da piombo (con Carlo Ambrosino, Jone Liberatori, Piero Lovisetto e Francesco Sibour; da Rassegna di Fisiopatologia Clinica e Terapeutica, 1957).

Registro delle deliberazioni prese dalla Commissione amministrativa e degli oggetti di massima 1878-1883

Nelle pagine iniziali è trascritto il primo Statuto del Consorzio approvato con R.D. 2 dicembre 1877, unitamente alle lettere di designazione dei rappresentanti del Consiglio Comunale, del Consiglio Accademico, dell'Accademia delle Scienze, del Consiglio Provinciale.
Con rubrica.

Clinica ostetrica

Nel fascicolo dei conti del 1878, anno di erogazione dei primi contributi da parte del neo-costituito Consorzio, è presente una dettagliata relazione del direttore Domenico Tibone sulla situazione, le attività, la dotazione strumentale della Clinica ostetrica. E' presente anche un "Inventario delle proprietà mobili dello Stato esistenti al 31 dicembre 1873", con successive aggiunte fino al 1877.
Nel fascicolo dei conti del 1883 sono presenti corrispondenza e una mappa relative all'ampliamento dei locali in uso alla Clinica, finanziati dal Consorzio con un assegno straordinario di £ 4.000 (1881-1883).
Nel fascicolo dei conti del 1895 è presente l'opuscolo "Guardia Ostetrica Permanente, via S. Massimo, 33. Rendiconto II dal 1° Novembre 1890 al 31 Dicembre 1894" (Torino, Tipografia Locatelli Angelo, 1895). Della pubblicazione è autore l'Istituto Ostetrico-ginecologico dell'Università, diretto da Domenico Tibone.

Gabinetto d'applicazione agli studi economici, poi Laboratorio di Economia politica

Tre lettere di Cognetti di Martiis con richiesta di fondi per poter istituire il Gabinetto: "esso dovrebbe raccogliere mediante acquisti e doni il più e il meglio de' "materiali" adatti per lo studio scientifico de' fenomeni economici. Non trattati e compendii, o altre simili esposizioni dottrinali, ma ... ad esempio gli atlanti, le tavole, i diagrammi ... inchieste italiane e straniere ... " (1-12-1891). Un elenco di materiale che si intende acquistare (1903).

Istituto di Igiene

Una richiesta di rimborso e due elenchi di oggetti che si intende acquistare. E' in uso anche la denominazione "Laboratorio di Igiene".

Museo di antichità

Tutte le spese sono riferite ad attività di Pompeo Castelfranco, svolte per conto del Museo: "£ 70 per due tombe gallo-romane della Provincia di Novara" (Marano - Pombia); "£ 250 per suppellettile del sepolcreto di Bissone"; "£ 150 per un ricco saggio delle palafitte di varii laghi subalpini"; "£ 30 per acquisto di avanzi di abitazioni di un villaggio preromano (Presualdo) in provincia di Novara)".

Museo di Geologia

Nel fascicolo dei conti del 1881 sono presenti due note di pagamento del pittore Giulio De Stefanis per disegni, disegni in grande, dipinti e tempere ad uso del corso di Geologia.
Nel fascicolo dei conti del 1881 sono presenti due note di pagamento del geometra Arnaldo Verdola, per "disegni eseguiti in inchiostro di china, colori grassi e ad acquerello per il Museo Geologico".

Risultati da 81 a 100 di 6698