Stampa l'anteprima Chiudi

Risultati 16460

Descrizione archivistica
Stampa l'anteprima Vedere:

788 risultati con oggetti digitali Mostra i risultati con gli oggetti digitali

Disposizioni relative al personale insegnante. Preside, professori ordinari e straordinari, incaricati, supplenti

Il ministero chiede alla facoltà di esprimersi circa la richiesta avanzata da Attilio Brunialti, professore straordinario di Diritto costituzionale , di essere promosso a professore ordinario.
Richiesta di rinnovare a P. Fiore il congedo di due mesi.

Fondazione Dionisio. Patrimonio, premi, concorsi

Conferimento dei premi annuali Dionisio a Luigi Anfosso, Lorenzo De Lorenzi, Felice Paniè, Pasquale Prunas-Tola. Seguono i nominativi degli studenti che hanno conseguito la menzione onorevole. Testo del bando di concorso.
Conferimento del premio triennale Dionisio all'avv. Marco Levi e della menzione onorevole all'avv. Marco Grisone.
Il rettore sollecita il Ministero della Pubblica istruzione perché riconosca la Fondazione Dionisio come corpo morale con proprio regolamento (già trasmesso nel febbraio 1877), come deliberato dalla facoltà di Giurisprudenza.
Pagamento imposte per le proprietà nel comune di Moncucco torinese.
Su richiesta dell'economo dell'Università, l'Intendenza di finanza invia istruzioni per la denuncia di redditi derivati da pensioni vitalizie.
Offerta del Banco di Sconto e di Sete di Torino ai propri correntisti di pagamento di imposte da essi ricevute.
Il Ministero della Pubblica istruzione autorizza il rettore a prorogare gli affitti della casa di Polonghera e della cascina Santa Caterina in Arignano anche fino a due anni.
Corrispondenza col Ministero in cui si discute diffusamente il bilancio del patrimonio Dionisio: l'Università lamenta ritardi da parte del Demanio nel versare la liquidazione definitiva dell'eredità e gli arretrati, cosa che provoca passivi nel bilancio annuale. Preme inoltre perché si autorizzi la vendita delle proprietà e la conversione del ricavato in cartelle di debito pubblico intestate alla Fondazione stessa.

Fondazione Dionisio. Patrimonio, premi, concorsi

Copia dell'avviso contenente l'indicazione del titolo della dissertazione di Diritto romano e le modalità per partecipare al concorso per il premio triennale finanziato dalla Fondazione. L'autorizzazione a bandire il relativo concorso è in una lettera nel fascicolo 8.3.
Verbali della commissione giudicatrice, nomina dei vincitori del premio e dei candidati ai quali è stata data la menzione onorevole: Giustino Ghirardi, Vittorio Giaccone, Pietro Ottavio Allamano e Carlo Fadda (vincitori); Lorenzo De Lorenzi, Giacinto Bricarelli, Felice Panie e Giuseppe Biancotti (menzione onorevole).
Carte relative all'amministrazione del patrimonio fra le quali si trova copia del "Verbale di rendiconto dell'Amministrazione dell'eredità del Commendator Michele Giuseppe Dionisio, lasciata alla Regia Università degli Studi di Torino, e presa di possesso della medesima per parte della Regia Università suddetta, e relativa consegna all'Amministrazione del Regio Demanio" del 20 aprile 1865.
Carte relative alla gara per l'aggiudicazione ai fratelli Avataneo dell'affitto, per sei anni, della "Cascina Dionisio", situata sul territorio dei comuni di Polonghera e Casalgrasso.
Lettera del rettore al ministro con la quale lamenta il deplorevole stato in cui si trova una cascina, facente parte del lascito, situata nel comune di Arignano.
E' inoltre presente copia della richiesta avanzata dal conte Carlo Costa di Trinità al Consiglio comunale di Arignano, in merito alla costruzione di un cavalcavia, datata 1868.
Lettera al Ministero della Pubblica istruzione in cui l'Università chiede di elevare a corpo morale l'eredità Dionisio e ne trasmette la bozza di regolamento.
Comunicazione del Ministero della Pubblica istruzione sulla restituzione del patrimonio Dionisio all'Università da parte del Ministero delle Finanze.
Corrispondenza circa la costituzione di una commissione incaricata di stendere un progetto di regolamento della futura Fondazione Dionisio.

Cine Club Universitario

Volantini e dépliant recanti i programmi dei cicli di proiezioni e delle singole serate. Si conserva inoltre una busta che, seppur priva del contenuto, risulta relativa a un invito a presenziare come componente della giuria popolare all'anteprima del film Il cammino della speranza di Pietro Germi, tenutasi al cinema Lux di Torino il 19 novembre 1950: anche se non vi sono riferimenti all'associazione, data la consonanza tematica, si è deciso di aggregarla a questi materiali.

Il Cine Club Universitario di Torino fu costituito nel 1950-51. Nel primo anno si contano 43 iscritti e 21 proiezioni, che nel 1951-52 crescono sino a raggiungere la quota di 410 soci, di cui 230 universitari e i rimanenti affiliati alla sezione studenti medi, e le 35 proiezioni. I cineforum si tenevano presso il Cine Teatro COR (via San Francesco da Paola, 42), mentre la sede era ospitata almeno dal 1952 nei locali della Galleria la Bussola (via Po, 9). I programmi dell'anno accademico 1950-51 definiscono l'associazione come "Sezione cinematografica del C.S.T.: non è stato possibile sciogliere la sigla, forse da riferirsi a un comitato studentesco torinese ancora da individuare. I fogli di sala del periodo successivo non riportano più questa dicitura.

Fondazione Dionisio. Bilanci. Premi annuali

Rendiconto delle anticipazioni dell'esercizio 1875, corrispondenza con il ministro in merito all'erogazione dei premi per l'anno 1876 e all'accreditamento degli arretrati delle rendite da parte del Ministero delle Finanze.
Riassunto fatto dal rettore sulle disposizioni e la gestione del lascito Dionisio. Richiesta al Ministero delle Finanze perché provveda alla promessa vendita delle proprietà e di avere un rendiconto di proventi e spese legate alla detta eredità negli ultimi dieci anni.
Richiesta di acquisto di una cascina dell'eredità Dionisio avanzata da Giuseppe Marsiago.

Affari diversi. Schiarimenti, notizie, esposizioni, visite, missioni, congressi

Risposta a Piero Giacosa di Colleretto Parella sulle modalità di riconoscimento di una laurea in Medicina e chirurgia conseguita all'estero
Risposta a A. Stuart di Lugano sull'inizio delle lezioni in novembre 1881.
Il rettore risponde alle richieste del rettore dell'Università di Padova circa le cliniche universitarie, il loro funzionamento e mantenimento, e le convenzioni coi rispettivi ospedali.
Lettera del sindaco di San Damiano Macra in cui si chiede che Giovanni Allais, medico condotto, possa verificare la laurea del chirurgo Giovanni Luigi Colombo, presa nel 1839.
Lettera in cui si chiede di confermare l'abbonamento al Giornale economista.
Il rettore rende al Ministero la lettera destinata a Domenico Gnoli attualmente a Roma, la busta giunta vuota indirizzata a Dorna, la nota di pagamento per Giuseppe Pollovio il quale non è dipendente di questo Ateneo.
Lettera del Ministero della Pubblica istruzione che illustra l'organizzazione della spedizione di strumenti alla Mostra internazionale di elettricità di Parigi, inoltrata dal rettore a A. Naccari.
Telegramma di Giuseppe Barberis in cui annuncia il suo arrivo a Roma per partecipare alla seduta della Giunta del Consiglio superiore. Programma, regolamento e modulo di iscrizione della quarta sessione del Congresso internazionale degli Americanisti, che si terrà a Madrid dal 18 al 21 settembre 1881.
Invito al quinto Congresso internazionale di Orientalistica che si terrà a Berlino dal 12 al 17 settembre 1881.
Scambio di lettere col sindaco di Milano per trovare alloggio per la comitiva di studenti di medicina intenzionati a visitare l'Esposizione industriale italiana che si svolge dal 6 maggio al 1º novembre 1881.
Costituzione di una commissione torinese che partecipi al terzo Congresso geografico che si terrà a Venezia nel settembre 1881.
Su richiesta di Enea Nikolic, studente del Politecnico di Graz, il rettore gli invia copia del programma della facoltà di Scienze MFN.
Trasmissione della richiesta di Marco Borsarelli di essere ammesso alla Scuola di Veterinaria.

Intenzione di partecipare al concorso per la cattedra di Diritto Penale.

  • IT ORTOUT MORIS Corr. Canonico, 8.1
  • Unità documentaria
  • 1860-03-10
  • Parte diOrto botanico

Lettera inviata da Torino il 10 marzo 1860. Canonico comunica a Moris di volere concorrere alla cattedra di Diritto Penale, rimasta vacante a Torino, ed elenca i motivi in base ai quali ritiene di potervi aspirare. Si raccomanda alla benevolenza di Moris e dei suoi colleghi del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.

Lasciti

Corrispondenza relativa all'eredità lasciata da Michele Giuseppe Dionisio all'Università, fra cui copia del "Verbale di rendiconto dell'Amministrazione dell'eredità del Commendator Michele Giuseppe Dionisio, lasciata alla Regia Università degli Studi di Torino, e presa di possesso della medesima per parte della Regia Università suddetta, e relativa consegna all'Amministrazione del Regio Demanio", e alla causa intentata dalla famiglia Cugiani; incarico a Ilario Filiberto Pateri di convocare i docenti di Giurisprudenza per proporre le modalità di esecuzione del testamento; gestione del lascito; relazione sul lavoro svolto dalla commissione che ha analizzato le modalità indicate nel testamento per l'attribuzione dei premi; bozze degli avvisi agli studenti di Giurisprudenza per il concorso; minuta dell'avviso da pubblicare sulla G.U. con i nomi dei vincitori: G. Carle, Renato Vassallo, Carlo Cerruti e Ludovico Eusebio. Richiesta del ministro di informazioni sui posti di studio finanziati dalle varie fondazioni e risposta del rettore comprendente un elenco delle stesse con le date di istituzione.

Annuario e Calendario scolastico

Sottofascicolo "1864-65 Calendario scolastico ecc.": ringraziamenti da altre Università per l'invio dell'Annuario; comunicazioni dei singoli docenti che intendono tenere un corso libero nell'anno 1864-65: G. Vegezzi-Ruscalla, Tommaso Perassi di Chirurgia teorico-pratica, Carlo Passaglia, Sebastiano Faenza di Lingua e letteratura inglese, Aliprando Moriggia di Istologia umana normale, Giovanni Berti di Clinica chirurgica e clinica minore, Gaetano Pertusio di Fasciature chirurgiche, Niccolò Marocco di Introduzione al calcolo, Cesare Foccardi di Paleografia, I. Nicolis di Clinica medica, Prospero Padoa, G. Gallo, L. Berruti di Patologia speciale chirurgica, Gian Giacomo Parandero, Giovanni Castrogiovanni, S. Laura di Esercitazioni cliniche, Giovanni Curioni, Caio Peyrani di Embriologia; comunicazioni dei docenti di inizio corso; orario e argomento di alcuni corsi inviati dal Regio Istituto di studi pratici e di perfezionamento di Firenze; disposizioni del ministro in merito alle vacanze scolastiche e alle modifiche del regolamento per la Facoltà di Medicina e chirurgia; richiesta del ministro di una breve storia e di cenni biografici di personaggi illustri dell'Università di Torino da pubblicare sull'Annuario scolastico del Regno. Sottofascicolo "1865-66 Calendario scolastico ecc.": comunicazioni dei singoli docenti che intendono tenere un corso libero nell'anno 1865-66: Giovanni Castrogiovanni di Estetica, Domenico Chiara, Giovenale Vegezzi-Ruscalla di Lingua, lettere e storia rumena, Niccolò Marocco, Gaetano Pertusio, Tommaso Perassi di Patologia chirurgica, Giovanni Berti, C. Reymond, Aliprando Moriggia di Istologia umana normale, Gian Giacomo Parandero, Sebastiano Faenza di Lingua e letteratura inglese, L. Berruti, Pietro Corte di Idroterapia, Cesare Foucard di Paleografia, G. Gallo, F. Chiappero; richiesta di Giacomo Saviotti di tenere un corso libero di Microscopia patologica; copia della circolare n. 182 del 7 dicembre 1865 del Ministero della Istruzione Pubblica con oggetto "Annuario scolastico"; elenchi di personale delle singole strutture; informazioni fornite dai singoli docenti circa l'orario e l'inizio delle lezioni; una bozza dell'Annuario.

Rettore

Conferma di E. Ricotti a rettore per l'anno 1864-65. Designazione del preside anziano, professor A. Serafino, a facente funzione in caso di assenza del rettore durante il suo mandato; incarico della reggenza a decorrere dal 1° novembre 1865 in attesa della nomina di un nuovo rettore.

Liberi insegnanti (con o senza effetto legale)

Sottofascicolo “Insegnanti liberi senza effetto legale” contenente programmi dei corsi e corrispondenza relativa a: Lorenzo Camerano docente di “Entomologia”; Gerolamo Mò per il corso di “Malattie chirurgiche degli organi genito-urinari”; Edoardo Perroncito che propone corsi di “Elmintologia” e di “Zoonosi e loro profilassi”; Francesco Pic docente di “Grammatica, lingua e storia critica della letteratura francese”; Alessandro Portis docente di “Paleontologia”, la cui pratica comprende la corrispondenza con la Scuola di Applicazione per ingegneri per ottenere il prestito dell’opera “Zoologie et paléontologie française” di Paul Gervais.
Istanze per conseguire la libera docenza con effetto legale presentate da: Luigi Amedeo, Luigi Berruti ,Francesco Bufalini, Beniamino Carenzi, Carlo Giuseppe Chiurazzi, Enrico Ferri, Benedetto Gibellini, Israel Luzzati, Fedele Margari, Giuseppe Masi, Giacomo Novaro, Stefano Pagliani, Edoardo Perroncito, Ettore Pezza, Michelangelo Porporati, Alessandro Portis, Giuseppe Rogeri, Pietro Valerga.
Proposte di corso libero avanzate da docenti già in servizio presso le diverse Facoltà: Pasquale D’Ercole, Pasquale Fiore, Cesare Lombroso, Angelo Mosso (che allega il programma)
Programmi approvati dal Consiglio Superiore della Pubblica istruzione presentati da: G. Berruti per “Ginecologia” (programma non conservato); Giovanni Battista Berti per “Clinica chirurgica”; Camillo Bozzolo per “Patologia e terapia speciale medica”; Salvatore Cognetti de Martiis per "Esame critico delle dottrine socialiste"; Alessandro Garelli per “Scienza delle finanze”; Ernesto Pasquali per “Procedura penale”; Gaetano Salvioli per “Istologia normale” (programma non conservato); Orazio Spanna per “Istituzioni di diritto civile” (programma non conservato);
Richiesta di sospensione del proprio corso di “Ginecologia” presentata da Giuseppe Berruti; ricorso presentato da Moisè Amar in merito alla partecipazione dei liberi docenti alle commissioni d’esame, analoga richiesta di Giovanni Spantigati e risposta del rettore; iscrizione di studenti della Facoltà di Giurisprudenza al corso di “Psichiatria” tenuto da Cesare Lombroso; tabelle, relative all’anno accademico 1878-79, dei corsi liberi con effetto legale, dei corsi liberi senza effetto legale e dei corsi finanziati dal Consorzio Universitario, tenutisi nelle diverse Facoltà; circolare del ministro che precisa come sia indispensabile il diploma di laurea per accedere alla libera docenza.

Tasse universitarie (Gestione economale). Rimborsi per indebiti pagamenti e per le quote spettanti ai liberi docenti

Lettere di trasmissione degli elenchi degli studenti iscritti ai corsi liberi con effetti legali di Chirurgia minore, Istologia, Clinica psichiatrica, Igiene, Ginecologia e Pediatria e le quote pagate ai relativi docenti: Giovanni Battista Berti, Giulio Bizzozero, Cesare Lombroso, Luigi Pagliani, G. Berruti; elenco degli studenti iscritti al corso libero di Diritto costituzionale e quota pagata al prof. Velio Ballerini;
copia della circolare del Ministero della Istruzione Pubblica n. 516 del 21-4-1877 avente oggetto "Tasse d'iscrizione ai corsi d'insegnamento privato" a cui è allegato il relativo decreto;
corrispondenza relativa al rimborso delle tasse pagate erroneamente dallo studente Cornelio Gruppo per il diploma di laurea il Legge; richiesta di restituzione del compenso erroneamente assegnato al prof. Costanzo Rinaudo per l'esame di aggregazione alla Facoltà di Lettere e filosofia.

Liberi insegnanti per le varie Facoltà. Domande. Decreti. Programmi. Orari

Nel fascicolo sono presenti le istanze di alcuni docenti che intendono tenere corsi liberi, con o senza effetti legali, nell'anno accademico 1875-76 e autorizzazioni del ministro: Giuseppe Carle di Filosofia sociale; Ernesto Bechis di Medicina legale; Felice Sperino di Oftalmoiatria; Simone Fubini di Istologia; Eugenio Lace di Elettroterapia; Orazio Barberis di Semeiotica; Giuseppe Gallo di Chimica generale; Giuseppe Berti di Clinica chirurgica; F. Chiappero di Chimica farmaceutica; G. Berruti di Malattie speciali alle donne e a ai bambini; Michele Peyretti di Chirurgia; Velio Ballerini di Diritto costituzionale; Gaetano Ferroglio di Scienza delle finanze; Guido Cora di Geografia.
Altre carte riguardano le pratiche di Orazio Barberis per Semeiotica e clinica medica, Andrea Covino, Mauro Paretti, Luigi Pagliani, Velio Ballerini per un corso di Statistica e Carlo Porta.
E' presente il programma del corso di Chimica farmaceutica di F. Chiappero.

Concorso a posti d'aggregazione nella Facoltà

Sono presenti le domande di partecipazione al concorso e le carte riguardanti la nomina dei commissari d'esame relative a due distinti concorsi al posto di dottore aggregato, uno per l'Anatomia patologica, l'altro per l'Ostetricia.
Al primo concorso ha partecipato solo Vittorio Colomiatti, vincitore del posto, e al secondo concorso hanno partecipato Alessandro Cuzzi, Carlo Porta e G. Berruti, vincitore.

Risultati da 1 a 20 di 16460